Home / Redazione Il Fatto Alimentare (pagina 193)

Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

A New York i ristoranti avranno la pagella sulla porta

Prima dell’estate i 24mila ristoranti di New York dovranno esporre sulla porta un cartello con la categoria di appartenenza assegnata dagli ispettori sanitari. Ci sono tre possibilità, la lettera “A” (vedi a lato) interessa i locali che rispettano tutte le norme di igiene e sono usciti indenni dall’ultimo controllo. Le lettere “B” e “C” sono  destinate ai ristoratori  più indisciplinati. …

Continua »

La pubblicità degli alimenti è tra i responsabili dell’obesità infantile? Il dibattito europeo

obesita infantile bambino obeso

EurActiv.com, il più importante portale dedicato alle questioni europee (vedi sito), fa il punto su una questione molto discussa: la pubblicità di alimenti è responsabile dell’obesità infantile? È stata data la parola a Will Gilroy , direttore della comunicazione della World Federation of Advertisers (Wfa), la federazione internazionale delle associazioni di investitori in pubblicità, e a Ruth Veale, del Settore salute …

Continua »

Nestlé Kit Kat Yogurt alla vaniglia: yogurt per caso

La linea Kit Kat comprende 16 prodotti. Il legame con il prodotto originale non è sempre così evidente come nel caso del cono gelato Kit Kat. L’ultima novità sconfina nel mondo degli yogurt. Il prodotto. La confezione di Nestlé Kit Kat Yogurt alla vaniglia è composto da una vaschetta doppia (bicomparto) che offre da un lato lo yogurt e dall’altro …

Continua »

Le scritte ecologiche sulle bottiglie di minerale sono sempre comprensibili?

acqua bottiglia

“L’accresciuta sensibilità ambientale dei consumatori ha indotto i professionisti – le aziende – a conferire sempre maggior risalto, nella pianificazione delle proprie campagne pubblicitarie, alle caratteristiche di compatibilità ambientale dei prodotti o servizi offerti. I claim ambientali o verdi (comunicazioni commerciali, loghi, fotografie, simboli,..), diretti a suggerire o, comunque, a lasciar intendere o anche solo evocare il minor o ridotto impatto ambientale del …

Continua »

Coop dice basta alle ovaiole allevate in gabbia

gallina

Negli oltre 1440 punti vendita Coop si trovano solo uova provenienti da galline di allevamenti a terra, all’aperto o biologici. La strada, già intrapresa con le uova a marchio del supermercato, è stata estesa a tutti i fornitori, supportati nelle innovazioni necessarie nei loro allevamenti. Per questa scelta il gruppo ha vinto il premio “Good Egg” della Compassion in World …

Continua »

L’Efsa boccia 808 diciture salutistiche. Crescono le polemiche

etichette nutrizionali

  L’Autorità europea per la sicurezza alimentare ha pubblicato oggi il parere su 808 indicazioni che le aziende produttrici di alimenti utilizzano sulle etichette. Si tratta del terzo gruppo di diciture  che  vantano benefici per la salute e l’organismo esaminato dagli esperti. Sino ad ora  il panel ha esaminato 1745 richieste su un totale di 4637 inviate dai vari paesi …

Continua »

Arrivano le Pringles Multigrain, continua l’invasione del junk food sostenuto dal marketing

pringles multigrain

Procter & Gamble nel mese di aprile ha lanciato negli Usa tre nuovi snack a base di cereali chiamati Multicereal e declinati nei gusto Truly Original Nutrition, Creamy Ranch Nutrition e Cheesy Cheddar Nutrition.  In Italia i nuovi tubi colorati sono sbarcati tre mesi fa con il nome di Pringles Multigrain Classic, Paprika e Sour cream & onion. Si tratta di …

Continua »

In Gran Bretagna l’industria alimentare taglia il sale, ma in ospedale abbondano sodio e grassi saturi

ospedale infermiera paziente letto pasto

L’industria alimentare spesso è accusata di ogni nefandezza, e le si attribuisce la maggiora responsabililtà per l’epidemia di obesità che colpisce i paesi ricchi e che sta dilagando anche n quelli in via di sviluppo. Ma una ricerca condotta in Gran Bretagna ha scoperto che proprio là dove si predica meglio sull’alimentazione e la salute, si razzola maluccio: negli ospedali. …

Continua »

Farsi le ossa? Meglio cominciare presto. L’alimentazione previene l’osteoporosi

Il 20 ottobre si svolge la Giornata mondiale dell’osteoporosi, con molte iniziative anche in Italia per promuovere la prevenzione di questa patologia capace di compromettere in modo anche definitivo la qualità della vita nella terza età. La maggior parte delle donne (e degli uomini) ha sentito parlare dell’osteoporosi. Si sa che è una malattia che provoca una riduzione della massa …

Continua »

Mareblu Verosapore: meno grasso, più gustoso

Nella primavera del 2010 Mareblu, del gruppo MWBrands, ha lanciato Mareblu Verosapore. Una novità in un settore consolidato  che poco si presta a variazioni, tranne quando viene declinato come  ingrediente per piatti pronti (insalate, antipasti, ecc). Ma qui si tratta solo di tonno. Eppure qualcosa di nuovo c’è. La presentazione. Mareblu VeroSapore si presenta come una via di mezzo tra …

Continua »

Nuovo scandalo melamina in Cina. La polizia sequestra latte in polvere contaminato

latte in polvere neonato acido palmitico

“Nuovo scandalo per il latte alla melamina  in Cina”, la notizia è riportata dal quotidiano ShangayDaily.com. I fatti sono avvenuti nel nord del paese, nelle province di Gansu e di Jilin, dove sono stati confiscati prodotti contaminati con melamina, la sostanza tossica che fa aumentare artificialmente il valore proteico del latte in polvere. Nel Gansu è stato trovato latte in …

Continua »

Per calcolare l’impronta nutrizionale ed ecologica del cibo basta un clic

Delicious caprese salad with ripe tomatoes and mozzarella cheese with fresh basil leaves. Italian food.

“Il rispetto dell’ambiente comincia a tavola” con questo slogan il sito della Barilla center for food and nutrition che  permette di valutare l’impatto ambientale degli alimenti. Il funzionamento è molto semplice basta collegarsi al sito e trascinare uno dei 19  prodotti  nel piatto. A questo punto un grafico conteggia le calorie suddividendo grassi, proteine e carboidrati. Sull’altro lato della pagina …

Continua »

Test olio extra vergine alla tv svizzera: bene gli italiani ma male Carapelli

La trasmissione televisiva svizzera “À bon entendeur” in onda su TSR ha realizzato un test comparativo su 11 bottiglie di olio extravergine di oliva, selezionate tra quelle vendute nei supermercati. Nove marche riportano sull’etichetta il bollino Dop (Denominazione origine protetta), mentre le altre non sono DOP e non precisano l’origine delle olive. Buona parte degli oli esaminati è di origine italiana …

Continua »

Come si può difendere Ferrero e la Nutella? Ecco cosa prevede la norma.Lo sconcerto dell`UE e la disinformazione italiana

Il Parlamento europeo ha approvato mercoledì 16 giugno, in prima lettura  un nuovo regolamento sulle etichette dei prodotti alimentari destinato a modificare le indicazioni nutrizionali, a fornire maggiori dettagli sull’origine, a dare più informazioni ai consumatori. La reazione italiana è stata affidata a Ferrero che ha accusato la nuova proposta di regolamento di mettere il bavaglio al suo prodotto preferito …

Continua »

I trucchi della pubblicità: vinavil al posto del latte e lucido al posto del cioccolato

Cheeseburger

Le immagini dei prodotti alimentari sulle confezioni, sui manifesti pubblicitari e negli spot televisivi sono quasi sempre finte. I motivi sono di ordine tecnico: il gelato sotto le luci si scioglie, il cibo fotografato risulta poco invitante… Per risolvere questi problemi si usano strumenti tecnici curiosi come: lucido, cera, lacca, plastica… A volte però qualcuno eccede ma la sorpresa si …

Continua »