Home / Beniamino Bonardi (pagina 50)

Beniamino Bonardi

Beniamino Bonardi

Moria delle api: la Francia vota per il divieto di utilizzo dei pesticidi neonicotinoidi e si oppone all’innalzamento del limite massimo nel miele

L’Assemblea nazionale francese ha approvato un emendamento alla legge sulla biodiversità, che dal 1° settembre 2018 vieta l’utilizzo di tutti i pesticidi appartenenti alla famiglia dei neonicotinoidi, ritenuti responsabili della moria di api. La nuova disposizione passa all’esame del Senato e vieta anche le sementi trattate con questi pesticidi. All’interno del governo vi è stato uno scontro tra il ministro …

Continua »

Obesità: è un’epidemia che preoccupa. Gli obiettivi proposti dall’Oms sono sempre più difficili da raggiungere

obesità

L’epidemia di obesità coinvolge il 13% della popolazione mondiale adulta: se non si interviene rapidamente, nel 2025 questo valore salirà al 18% tra gli uomini e al 21% tra le donne, con valori di obesità grave del 6% per gli uomini e del 9% per le donne. Sono i risultati di uno studio condotto da ricercatori dell’Imperial College di Londra, …

Continua »

Leonardo DiCaprio: il governo indonesiano minaccia espulsione per le denunce contro le coltivazioni di olio di palma

In queste ore il governo indonesiano minaccia l’espulsione di Leonardo DiCaprio a causa della decisione dell’attore di denunciare la distruzione delle foreste pluviali per far spazio alle coltivazioni di olio di palma. DiCaprio ha postato foto e commenti sui profili dei social network, durante una visita nell’isola di Sumatra. Come riferiscono i media indonesiani, secondo il direttore generale del Dipartimento …

Continua »

Zucchero: succhi di frutta, frullati e bibite a base di frutta ne contengono troppo. I risultati di una ricerca inglese

frullato frutta merenda sana

Il livello di zucchero nelle bevande alla frutta è “inaccettabilmente alto”: è la conclusione di uno studio pubblicato dalla rivista BMJ Open e condotto da ricercatori delle Università di Liverpool e di Londra. Gli scienziati hanno analizzato 203 bibite alla frutta, succhi di frutta 100% e frullati, venduti nei sette principali supermercati del Regno Unito e commercializzati in modo specifico …

Continua »

Spreco alimentare: Starbucks e Tesco donano le eccedenze alimentari in USA e Gran Bretagna

Dagli Stati Uniti e dalla Gran Bretagna due colossi del settore alimentare, Starbucks e Tesco, decidono di impegnare tutti i propri punti vendita nella donazione delle eccedenze alimentari a favore degli indigenti. Il leader delle caffetterie Starbucks ha annunciato che entro cinque anni i 7.600 negozi statunitensi doneranno alle organizzazioni di beneficenza tutto il cibo invenduto. Questo significa cinque milioni …

Continua »

In Galles i takeaway sono obbligati a esporre sui volantini il voto ottenuto dall’ispezione di igiene

Tre anni dopo esser stato il primo paese della Gran Bretagna ad aver reso obbligatoria l’esposizione sulla vetrina di pub e ristoranti della valutazione degli ispettori sanitari sull’igiene degli alimenti e dei locali, il Galles fa un altro passo avanti. Da novembre i takeaway saranno obbligati a indicare sui volantini e sui menu il sito web dove compare il punteggio …

Continua »

Controlli del governo francese sull’olio di oliva: il 46,5% dei campioni analizzati non è conforme ai criteri di qualità delle norme europee

Il governo francese ha pubblicato una sintesi dei controlli e delle analisi effettuate sull’olio di oliva nel 2014. La lettura delle etichette ha evidenziato indicazioni fuorvianti  sull’origine dell’olio, come quando si  indica la provenienza “dalle migliori regioni europee”; oppure indicazioni nutrizionali fantasiose, come “stimolante biliare, curativo dell’insufficienza epatica”, oppure “riduce i disturbi cardiovascolari”. Nella lista delle criticità ci sono anche …

Continua »

Glucosio e benefici per la salute: il Tribunale Ue vieta le indicazioni in etichetta. Potrebbero indurre a un maggior consumo di zuccheri

zucchero

Il Tribunale dell’Unione europea ha respinto il ricorso di una società tedesca, la Dextro Energy, che contestava la decisione della Commissione Ue di non autorizzare cinque diciture sulla salute relative al glucosio, sebbene avessero ricevuto il parere favorevole dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa). Nel 2011, la Dextro Energy, che fabbrica prodotti alimentari composti quasi interamente di questo zucchero, destinati …

Continua »

Tassa sulle bibite con troppo zucchero. L’imposta sarà applicata in Gran Bretagna alle aziende produttrici e non sul prezzo di vendita

Il Ministro delle finanze britannico, George Osborne, ha annunciato che dal 2018 entrerà in vigore una tassa sulle bibite con troppo zucchero. La tassa avrà due fasce: una per le bibite contenenti più di 5 grammi di zucchero per ogni 100 millilitri e l’altra per le bibite con più di 8 grammi di zucchero per ogni 100 millilitri. I succhi …

Continua »

Trattamenti sulle bucce degli agrumi: è giusto indicarne la presenza sugli imballaggi? Intervista a Roberto Pinton, segretario di AssoBio

Recentemente, la Corte di Giustizia Ue ha confermato la necessità di riportare sugli imballaggi di limoni, arance e mandarini indicazioni precise sugli eventuali agenti conservanti o sostanze chimiche utilizzate nei trattamenti effettuati sulla superficie esterna. La Corte ha respinto il ricorso della Spagna, che riteneva la norma discriminatoria rispetto ad altri frutti.  La discriminazione in realtà non sarebbe tale poiché gli …

Continua »

L’Associazione italiana di epidemiologia allerta sui potenziali impatti sulla salute pubblica del TTIP

L’Associazione italiana di epidemiologia ha pubblicato sulla propria rivista Epidemiologia&Prevenzione un articolo e un editoriale dedicati ai potenziali impatti sulla salute pubblica del Trattato di libero scambio tra UE e Usa (TTIP), i cui negoziati sono in corso da oltre due anni. Roberto De Vogli, della statunitense University of California Davis, e Noemi Renzetti, della britannica University College London, passano …

Continua »

Italia è contro l’etichetta nutrizionale a semaforo della Gran Bretagna: classifica i cibi con parametri discutibili e approssimativi

Durante il Consiglio dei ministri dell’Agricoltura dell’Unione europea del 14 marzo, l’Italia ha posto in  discussione la questione dell’etichetta a semaforo, adottata a livello volontario dalla Gran Bretagna (contro la quale si sono schierati 15 paesi: Croazia, Belgio, Cipro, Spagna, Grecia, Slovenia, Portogallo, Lussemburgo, Bulgaria, Polonia, Irlanda, Romania, Germania, Slovacchia e Lettonia). Lo schieramento contrario all’etichetta a semaforo chiede alla …

Continua »

Glifosato: ecco perché lo IARC classifica l’erbicida come “probabilmente cancerogeno”

pesticidi agricoltura iStock_000012529103_Small

L’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (Iarc) dell’Organizzazione mondiale della sanità fornisce in un documento sul glifosato le risposte alle domande più frequenti,  che hanno portato alla decisione di classificate la sostanza come “probabilmente cancerogeno”. Il documento è stato pubblicato pochi giorni prima della riunione degli esperti dei 28 paesi Ue, incaricati di esaminare la proposta della Commissione europea …

Continua »

Controlli sull’igiene dei ristoranti francesi: il 74% dei cittadini vuole conoscere gli esiti, ma non soddisfa l’attuale sistema

buffet ristorante

Il 74% dei francesi vorrebbe conoscere le conclusioni dei controlli sull’igiene dei ristoranti, ma il sistema sperimentato dal governo a Parigi e ad Avignone non pare essere quello migliore, dato che è apprezzato solo dal 15% degli intervistati. Sono i risultati di un sondaggio condotto dal governo francese, che dallo scorso luglio ha pubblicato su un proprio sito gli esiti …

Continua »

La contaminazione da micotossine è sempre più diffusa nei paesi in via di sviluppo. Lo Iarc chiede azioni urgenti

mais piante ogm

Sono circa 500 milioni le persone più povere, nell’Africa sub­ Sahariana, in America Latina e in Asia, esposte a tossine naturali che tendono a diffondersi, quali aflatossine e fumonisine, assunte quotidianamente attraverso un’alimentazione a base di arachidi, mais e altri cereali. L’esposizione che si verifica nel corso della vita è di gran lunga oltre i livelli massimi stabiliti dalle normative …

Continua »