Home / Sicurezza Alimentare (pagina 63)

Sicurezza Alimentare

categoria sicurezza alimentare

L`Efsa non cambia valutazione sul Bisfenolo. In attesa di risultati più certi aumentano perplessità e preoccupazione. Il problema dei biberon

L’Autorità europea per la sicurezza alimentare ha pubblicato oggi la decisione  relativa alla tossicità del Bisfenolo A. Nonostante le incertezze esistenti il gruppo di esperti ha scelto un atteggiamento di cautela non modificando la dose giornaliera tollerabile (Tdi) pari a 0,05 mg/kg di peso corporeo adottata nel 2006 e riconfermata nel 2008. I membri del gruppo di esperti Cef riconoscono …

Continua »

A Torino torna Terra madre, il meeting mondiale delle comunità del cibo

Oltre 5 mila rappresentanti di comunità del cibo, cuochi, docenti, musicisti e giovani da 163 Paesi impegnati a promuovere una produzione alimentare locale, sostenibile, in equilibrio con il pianeta e rispettosa dei saperi tramandati di generazione in generazione. Saranno i protagonisti della quarta edizione di Terra Madre, a Torino dal 21 al 25 ottobre 2010, durante il Salone internazionale del …

Continua »

Canada entro la fine dell`anno il Bisfenolo sarà considerato sostanza pericolosa.Tra pochi giorni le decisioni dell`Efsa .

Prima della fine dell’anno il governo Canadese inserirà il Bisfenolo A nell’elenco delle sostanze pericolose. Per capire il significato di questa decisione, va detto che il Canada è stato il primo paese che nell’aprile del 2008, ha realizzato uno studio sulla tossicità e sui rischi ambientali del Bisfenolo A.  Alla fine gli studiosi hanno ritenuto necessario adottare misure per ridurre …

Continua »

Sottovalutata la presenza di Bisfenolo A nell`uomo aumentano le preoccupazioni

  L’esposizione  dell’uomo al Bisfenolo A ( Bpa)  è maggiore di quanto si pensa. E’ la tesi di uno studio americano pubblicato il 20 settembre  sulla rivista Environmental Health Perspectives. I ricercatori dell’Università del Missouri, in collaborazione con scienziati dell’Università della California-Davis e Washington State University ritengono di avere “prove convincenti che il BPA agli attuali livelli di esposizione si …

Continua »

Antiparassitari, più controlli e meno residui in Europa

Tra i passi avanti dell’Unione Europea sulla sicurezza alimentare c’è la legislazione sui livelli massimi di residui di antiparassitari negli alimenti (reg. CE n. 396/05 e successive modifiche): è la più severa a livello mondiale, e ha portato negli ultimi anni al ritiro dal mercato di 700 sostanze su 1000. E il regime sarà ulteriormente inasprito a giugno 2011, con …

Continua »

Dal 20 luglio nuove norme restrittive per 6 coloranti, ed etichette più chiare. Entra in vigore il regolamento europeo 1333/2008

Il 20 luglio con l’entrata in vigore del regolamento europeo 1333/2008 che impone sull’etichetta dei prodotti contenenti i coloranti E 102, E 104, E 110, E 122, E 124 ed E 129  la frase “può influire negativamente sull’attività e l’attenzione dei bambini “ è praticamente finito l’uso di questi composti ( i prodotti etichettati prima di questa data potranno essere …

Continua »

Sicurezza alimentare nell`Ue: la guardia è alta secondo il rapporto Rasff

Il 10 settembre è stato pubblicato il resoconto annuale del Sistema europeo di allerta rapido su alimenti, mangimi e materiali a contatto con gli alimenti (Rapid Alert System for Food and Feed, Rasff). Il numero complessivo delle notifiche, 7840 nel 2009, ha confermato la tendenza a crescere (+11,6% rispetto al 2008). Tuttavia, solo 557 sono state le notifiche di allerta …

Continua »

I sequestri di pesce con larve di Anisakis aumentano. Le precauzioni da adottare quando si mangia pesce crudo

Nei mesi estivi i sequestri di pesce azzurro infestato Anisakis si sono intensificati. Il problema riguarda le larve di questo parassita visibili ad occhio nudo (misurano da 0,4 a 20 millimetri) localizzate nelle viscere di molte delle specie ittiche, come dimostra uno studio condotto dall’Istituto di Ispezione degli Alimenti dell’Università di Milano e pubblicato su Food Control.  Nel 2008, su …

Continua »

Quando la mozzarella è blu per colpa di una biro di una consumatrice. Il caso Lat-Bri

La mozzarella del  nuovo panino Mozzarillo proposto dalla catena di fast-food McDonalds’, che sarà venduto  per tre mesi,  arriva dalla Lat-Bri di Usmate Velate. La fetta di mozzarella a forma di cerchio viene prodotta  grazie a una nuova linea di produzione  che verrà utilizzata per alti prodotti  al termine della campagna La Lat-Bri è salita di recente agli onori della …

Continua »

UK: il pesce d?allevamento non contiene antibiotici e altri contaminanti

Buone notizie dall’acquacoltura. Il VCR (Vetrinary Residues Committee), organismo britannico di vigilanza sui residui di farmaci veterinari negli alimenti, ha pubblicato i risultati di un’indagine sulla presenza di coloranti, antibiotici e antimicrobici – sostanze dal potenziale tossico e cancerogeno e per lo più vietate dalla legislazione europea nell’allevamento destinato all’alimentazione umana  – in varie specie di pesci di allevamento importati, …

Continua »

Canada: l`Agenzia federale confema relazione tra Bisfenolo A e testosterone. Buone notizie per le lattine

Uno studio condotto in Inghilterra da un gruppo di ricercatori della Peninsula Medical School e della University of Exeter su un campione di 715 italiani adulti di età compresa tra 20 e 74 anni  ha dimostrato l’esistenza di una correlazione tra l’esposizione dell’uomo al policarbonato (sostanza plastica a base di Bisfenolo A) e la concentrazione di testosterone nel sangue. I …

Continua »

Le nanoparticelle si avvicinano al cibo, scattano paure, tabù e speranze

Se grazie alle nanotecnologie si riuscisse a realizzare uno spray in grado di proteggerci dalle zanzare, forse le preoccupazioni sulla sicurezza “assoluta” non sarebbero tante. Se però si ipotizza di introdurre particelle “nano” nel cibo, scattano a priori le paure e forse anche qualche tabù. Il Parlamento europeo  – che pure, nella scorsa legislatura, aveva chiesto alla Commissione di predisporre …

Continua »

In Inghilterra ritirato champagne Heidsieck, manca l`indicazione dei solfiti in etichetta

  In Inghilterra la Food standards agency il 20 agosto ha diramato un allerta per comunicare il ritiro dal mercato di alcuni lotti di champagne francese Heidsieck Blue Top, perchè sull’etichetta manca la dicitura per i consumatori allergici “contiene solfiti”. In genere la scritta, anche se poco visibile,  è presente sulla maggior parte delle bottiglie. La normativa infatti prevede che …

Continua »

Rasff: il sistema di allerta europeo che coordina la sicurezza alimentare, diffonde ogni settimana decine di segnalazioni

Le segnalazioni diramate ogni settimana dal  Sistema di allerta rapido per cibo e mangimi (Rasff) di Bruxelles oscillano da 50 a 70. Il  ministero della Salute italiano si distingue perchè invia sempre numerosi report su prodotti e partite riitirate  dal mercato. Nell’elenco si trova di tutto dai frammenti  di metallo nei dessert, alla ricotta contaminata da Bacillus cereus, nella lista …

Continua »

Barbecue che passione: sì, ma non troppo hot

È tempo di grigliate: in spiaggia o in campagna, in giardino o sul terrazzo, il barbecue è ormai una consuetudine anche per gli italiani. Da praticare però con prudenza: la cottura degli alimenti a temperature elevata, e in particolare se a contatto diretto con la fiamma, porta alla formazione sulla superficie dei cibi di composti chimici. Alcuni dei quali, come …

Continua »