Home / Sicurezza Alimentare / Anisakis: tutte le insidie nascoste nel pesce crudo. Le regole per evitare fastidiosi inconvenienti

Anisakis: tutte le insidie nascoste nel pesce crudo. Le regole per evitare fastidiosi inconvenienti

Anisakis salmone pesce crudo
La moda del pesce crudo può comportare  rischi per la salute anche a causa  dell’Anisakis

Anche in Italia si è diffusa la moda del pesce crudo, marinato o poco cotto. A partire dal più esotico sushi fino al carpaccio di salmone o alla tartare di tonno. Le ricette per gustare il pesce senza cuocerlo sono molteplici. Chi predilige il cibo crudo deve evitare contaminazioni pericolose per la salute, dovute alla presenza di parassiti come l’Anisakis.

In questo video curato dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie, Giuseppe Arcangeli, direttore del Centro specialistico ittiopatologia, spiega quali sono i rischi alimentari legati al consumo di pesce crudo e quali le precauzioni per non incorrere proprio nell’Anisakis.

 

La regola principale consiste nel far sempre cuocere il pesce, anche solo per qualche minuto, a 70°C. Se proprio lo vogliamo consumare crudo, allora è necessario congelarlo per 4 giorni a -18°C.

 

© Riproduzione riservata

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

Simple white cake with glaze on a gray background.

Biossido di titanio, uno studio mette in dubbio le ragioni del divieto francese. Ma spuntano finanziamenti dell’industria…

La decisione del governo francese di vietare il biossido di titanio (noto anche come E171) da …

2 Commenti

  1. Avatar

    Le acciughe sotto sale che vengono normalmente vendute al banco degli alimentari dei supermercati, sono a rischio anisakis ?
    E le aggiughe sott’olio vendute in barattolo?
    Qualcuno sa rispondermi?
    Grazie

    • Roberto La Pira

      Piero, si tratta di prodotti venduti in barattolo e quindi sterilizzati. Nessun problema di Anisakis che può rappresentare un problema solo per il pesce consumato crudo.