Home / Controlli e Frodi (pagina 10)

Controlli e Frodi

Frodi sul pesce, il 30% dei ristoranti di Bruxelles inganna i clienti. Indagine in oltre 150 locali e mense della capitale belga

Nei ristoranti, mense e sushi bar di Bruxelles, il 30% del pesce servito non corrisponde a quello ordinato. Lo rivela una ricerca condotta dall’Università Cattolica di Lovanio per conto dell’ong Oceana, durante la quale è stato analizzato il DNA di oltre 280 esemplari di pesce raccolti in 150 locali, compresi quelli delle sedi istituzionali Ue. La causa principale della frode ai …

Continua »
olio di oliva extravergine

Le nuove frodi dell’olio extra vergine: deodorazione, cambio di origine e di etichetta. Ecco come non farsi ingannare

L’operazione della procura di Torino contro i marchi: Carapelli, Bertolli, Sasso, Coricelli, Santa Sabina, Prima Donna e Antica Badia, sospettati di avere venduto olio extra vergine con difetti organolettici che lo vedrebbero declassato a olio vergine, rientra nelle tipiche frodi del settore. Il prodotto considerato un elemento cardine della dieta mediterranea, è anche uno degli alimenti più sofisticati in Europa.L’Italia …

Continua »

Truffa olio extra vergine: l’Antitrust avvia 7 istruttorie per verificare autenticità dell’olio

L’Autorità garante della concorrenza e del mercato (Antitrust) ha avviato sette istruttorie per presunte pratiche commerciali scorrette, nei confronti di alcune importanti aziende che commercializzano olio in Italia.Il procedimento interessa oltre ai tre marchi del Gruppo Carapelli (“Carapelli Il frantoio”, “Bertolli Gentile” e “Sasso Classico”), anche l’olio extra vergine “Carrefour Classico”, il prodotto “Cirio 100% italiano”, la marca “De Cecco …

Continua »

Non è olio extra vergine: Raffaele Guariniello contro: Carapelli, Bertolli, Sasso, Coricelli, Santa Sabina, Prima Donna e Antica Badia

Il pm Raffaele Guariniello dopo avere letto le analisi di laboratorio condotte nel mese di maggio dal mensile test che segnalavano l’irregolarità del contenuto, ha fatto prelevare dai Nas alcuni campioni  nei supermercati li ha spediti al laboratorio dell’Agenzie delle dogane. Dopo aver visionato i risultati il pm ha iscritto sul registro degli indagati per frode in commercio i responsabili …

Continua »

Troppe frodi negli allevamenti. I piani di controllo non prevedono l’uso efficace dei nuovi sistemi anti doping. Intervista a Biolatti

Arrivano dalla ricerca scientifica nuove garanzie sulla sicurezza della carne che consumiamo. È il tema dell’intervento di Bartolomeo Biolatti, docente presso la facoltà di veterinaria dell’Università di Torino, al convegno sulla Sicurezza alimentare organizzato a Roma il 5 novembre dalla Società Italiana di Medicina Veterinaria Preventiva sulla lotta al doping in zootecnia. A Biolatti  abbiamo chiesto di anticipare, insieme alla ricercatrice Tiziana Cannizzo …

Continua »
salmone

Salmone ingannevole: in inverno quello di allevamento viene venduto come selvatico. E altre frodi simili coinvolgono gamberi, dentici e aragoste

Negli Stati Uniti molto spesso, quasi in un caso su due, il salmone venduto come oceanico, selvatico, non lo è affatto, soprattutto nei ristoranti. Questa la sconfortante conclusione cui giunge una rilevazione sul campo effettuata dal gruppo ambientalista Oceana in ristoranti di ogni genere (da quelli stellati ai take away di sushi fino alle tavole calde) e negozi e supermercati …

Continua »
palma olio

Olio di palma con colorante cancerogeno Sudan IV nel 98% dei campioni analizzati in Ghana. L’autorità invita i cittadini a non utilizzarlo

Ventitré persone sono state arrestate in Ghana, dopo che le analisi condotte dall’Autorità per la sicurezza alimentare su cinquanta campioni di olio di palma venduti in dieci dei maggiori mercati della regione della capitale Accra hanno rilevato la presenza, nel 98% dei casi, del pericoloso colorante genotossico e potenzialmente cancerogeno Sudan IV, usato per dare una certa tonalità a solventi, cere, …

Continua »
pesca, amo

Troppe frodi nel pesce! Fish Track, il progetto dell’Università di Siena contro le furberie del settore. Tepedino: serve un programma comune

Il problema delle frodi nel settore ittico è   ben noto. Per questo si moltiplicano le iniziative destinate a prevenirle attraverso strumenti in grado di identificare la specie e la provenienza oltre che verificare le diciture e sull’etichetta. L’ultima iniziativa in ordine di tempo arriva dall’Università di Siena, che in occasione di Expo2015 ha presentato Fish Track, un progetto biennale per …

Continua »
pesticidi

India, il 30% dei pesticidi è contraffatto: rischi per la salute, l’ambiente e le esportazioni. Un rapporto delle Camere di commercio

Un rapporto della Federazione della Camere indiane del commercio e dell’industria indica che il 30% dei pesticidi usati in India è contraffatto. Un fenomeno che cresce del 20% l’anno e che nel 2019 raggiungerà il 40% del totale dei pesticidi utilizzati. Il rapporto evidenzia come questa situazione metta a rischio il ruolo dell’India come grande esportatrice di grano, frutta e …

Continua »

Le accuse di Coldiretti al pomodoro cinese sono in “malafede”, simili a quelle poco affidabili lanciate da Le Iene. Storielle senza risconti che affossano il prodotto italiano

L’allarme lanciato da Coldiretti sull’incremento del 520% dell’import del concentrato di  pomodoro cinese è “una leggenda metropolitana“. L’accusa molto pesante rivolta da Antonio Ferraioli (presidente della più grande Associazione delle industrie conserviere italiane – Anicav) alla lobby degli agricoltori non fa sconti. I numeri di Coldiretti creano danni alla filiera del pomodoro italiano e panico ingiustificato tra i consumatori. “Il …

Continua »
alimenti

Pesticidi negli alimenti: pubblicati i risultati delle analisi ufficiali del 2013. Il Ministero della salute soddisfatto

Il Ministero della salute ha pubblicato i risultati delle analisi condotte nel 2013 sui residui di pesticidi negli alimenti che, osserva il governo, “continuano ad essere in linea con quelli rilevati negli altri Paesi dell’Unione Europea e indicano un elevato livello di protezione del consumatore”. Nel complesso sono stati analizzati 5.525 campioni di prodotti ortofrutticoli, di cui 45 (0,8%) sono …

Continua »
Lady pushing a shopping cart in the supermarket.

Auchan e Burger King: 540.000 euro di multa per violazioni delle norme igieniche. Sanzione dall’agenzia per la protezione dei consumatori russa

L’agenzia russa per la protezione dei consumatori, Rospotrebnadzor, ha comminato una multa di 25 milioni di rubli (circa 330.000 euro) alla catena francese di supermercati Auchan e centinaia di dipendenti sono stati sospesi dal lavoro, dopo alcune ispezioni finalizzate a verificare il rispetto delle norme sanitarie. La notizia è stata data dall’agenzia di stampa russa RIA Novosti, che ha riportato …

Continua »

Nas sequestrano a Cremona grosso quantitativo di farmaci illegali per incrementare la produzione di latte e altri medicinali vietati

Ieri 3 settembre il personale Nas di Cremona ha tratto in arresto un ex agente di commercio del settore zootecnico, nell’ambito dell’operazione chiamata ” Via lattea” destinata a interrompere un traffico di farmaci veterinari illeciti da somministrare alle mucche per aumentare la produzione di latte. L’operazione  è scattata in seguito alle perquisizioni eseguite il 24 ottobre 2014 e il  17 marzo …

Continua »
salmone

Antibiotici nel salmone cileno: il mercato alimentare americano cerca il pesce altrove. Il Cile affronta la crisi vendendo i suoi prodotti in Brasile

Dove le leggi nazionali stentano ad accogliere le richieste delle autorità sanitarie locali e mondiali, sempre più spesso ci arriva per primo il mercato. I produttori cileni di salmone allevato potrebbero andare incontro a una crisi senza precedenti, perché i rivenditori di uno dei loro primi mercati, quello statunitense, stanno bloccando in massa il salmone farcito di antibiotici, orientandosi verso quello norvegese, spesso del …

Continua »
mani riso arsenico inorganico

Arsenico inorganico, fissati i limiti nel riso e nei prodotti derivati: entreranno in vigore dal 1 gennaio 2016

La Commissione Europea ha approvato i nuovi limiti massimi relativi all’arsenico inorganico nel riso e nei derivati, che entreranno in vigore il 1 gennaio 2016. Il riso è naturalmente esposto a questo elemento presente in traccia nei chicchi a causa del metodo di coltivazione, come avevamo spiegato qualche settimana fa. Su questo argomento esiste  una valutazione dell’Efsa del 2009 in …

Continua »