Home / Archivio dei Tag: zucchero (pagina 5)

Archivio dei Tag: zucchero

Tassa sulle bibite con troppo zucchero. L’imposta sarà applicata in Gran Bretagna alle aziende produttrici e non sul prezzo di vendita

Il Ministro delle finanze britannico, George Osborne, ha annunciato che dal 2018 entrerà in vigore una tassa sulle bibite con troppo zucchero. La tassa avrà due fasce: una per le bibite contenenti più di 5 grammi di zucchero per ogni 100 millilitri e l’altra per le bibite con più di 8 grammi di zucchero per ogni 100 millilitri. I succhi …

Continua »

L’obesità infantile è un problema da risolvere. Eliminare gli spot e tassare il cibo spazzatura. Il parere di Francesco Branca OMS

Il problema della obesità infantile esiste per più di otto famiglie su dieci e va affrontato in maniera decisa. Il primo passo da compiere, secondo i tre quarti dei genitori inglesi, è rappresentato dal divieto degli spot che promuovono il consumo di alimenti poco salutari prima delle nove di mattina. Ovvero nella fascia in cui i bambini sono seduti a …

Continua »

Alimenti poco sani: l’Oms pubblica gli standard per riconoscerli. Parametri troppo radicali, obiettano i produttori di bibite

La Pan American Health Organization dell’Organizzazione mondiale della Sanità ha pubblicato una guida per aiutare i governi a distinguere gli alimenti freschi o industrialmente poco trasformati da quelli ultra-trasformati, in modo da essere in grado di adottare le misure necessarie per favorire una dieta sana da parte dei propri cittadini. Per alimenti ultra-trasformati si intendono quelli industriali che contengono sostanze …

Continua »

Dannato zucchero: un libro divertente, semplice ed efficace per convincerci che troppa dolcezza non fa bene

Un uomo (che è anche l’autore del libro) decide di fare un esperimento: per sessanta giorni si sottopone a una dieta ricca di zuccheri, basata sull’assunzione di 40 cucchiaini (da 4 grammi l’uno, mentre in Italia è convenzionalmente di 5 g). Stesse calorie di prima, ma per la maggior parte provenienti da cibi zuccherati. La supervisione dell’esperimento è affidata a …

Continua »

Troppo zucchero nella dieta: le linee guida e le evidenze scientifiche concordano, bisogna ridurre a meno del 10%. Il problema carie

zucchero

Al XXXVI congresso SINU gli esperti di nutrizione di Australia, Cina, India, Stati Uniti ed Italia si sono confrontati sulle rispettive linee guida nazionali. Tra i vari argomenti affrontati, si è discusso su quale sia la quantità ottimale di zuccheri da introdurre nella dieta. Per zuccheri si intendono i monosaccaridi (come il glucosio e il fruttosio) e i disaccaridi come il …

Continua »

“Le bibite con dolcificanti aiutano la perdita di peso corporeo”! Lo dicono studi finanziati da produttori di bevande o dolcificanti. Evidente conflitto di interessi

bibite

Le bibite con dolcificanti contenenti poche o zero calorie sono meglio dell’acqua nella perdita di peso corporeo! Lo sostengono due studi pubblicati recentemente da due riviste scientifiche  segnalate da Marion Nestle (nutrizionista dell’Università di New York)  che dallo scorso marzo pubblica settimanalmente esempi di studi finanziati, completamente o in parte, dall’industria alimentare, sottolineando la probabilità di  un “conflitto di interessi. …

Continua »

Pubblicate le nuove linee guida dietetiche per gli americani

Il governo statunitense ha pubblicato le nuove linee guida per l’alimentazione corretta, che vengono riviste ogni cinque anni sulla base dell’evoluzione delle conoscenze nutrizioniste e che costituiscono la base delle politiche nutrizionali degli organismi pubblici. Oltre a suggerire un maggior consumo di frutta e verdura di ogni tipo, le linee guida contengono anche alcune indicazioni quantitative per alcuni ingredienti causa …

Continua »

Troppo dolce quella dieta: l’alimentazione quotidiana contiene molti zuccheri più o meno nascosti in cereali, bibite, succhi di frutta, merendine. Serve un freno

«La nostra dieta è troppo ricca di zucchero, quello semplice. Senza un’adeguata politica di contenimento, il sovrappeso, il diabete e le malattie cardiovascolari sono destinati ad aumentare». Potrebbe essere riassunta così, un’analisi pubblicata sulla rivista The Lancet Diabetes & Endocrinology dai ricercatori Barry Popkin (scuola di salute pubblica, università del North Carolina) e Corinna Hawkes (centro per le politiche alimentari, …

Continua »

Bibite zuccherate: il contenuto di saccarosio varia da paese a paese, ma in ogni caso supera la dose giornaliera raccomandata dall’OMS

Il network britannico Action on Sugar ha analizzato nelle lattine da 330 ml di bibite zuccherate il contenuto di saccarosio, rilevando che nell’88% dei casi è superiore alla dose giornaliera raccomandata dall’Organizzazione mondiale della sanità (25 grammi, pari a sei cucchiaini da tè). C’è di più, la quantità di zucchero della stessa bibita varia considerevolmente da paese a paese. Ad …

Continua »

Le bibite dolci nel mondo. Una mappa geografica e anagrafica delle tendenze in fatto di bevande

bevande zuccherate bibite senza zucchero gassate cola bevanda 181397947

Quante bevande dolci assumono ogni giorno i cittadini del mondo, e quali sono le tendenze principali? La domanda, lungi dall’essere un mero esercizio statistico, è molto importante per individuare i consumi, metterli in relazione con le politiche sanitarie e di marketing dei diversi paesi e per capire che cosa c’è da correggere, e dove. Nessuno, finora, aveva fornito una risposta …

Continua »

Bibite zuccherate: consumare ogni giorno un drink dolce fa male alla salute e fa aumentare il rischio di diabete

Mentre continua, sulle pagine del British Medical Journal, la discussione sull’efficacia della tassa del 20% sulle bevande dolci proposta dalla British Medical Association, la stessa rivista, quasi a voler invitare gli esperti a trovare una strategia condivisa a livello globale, pubblica una delle più grandi meta analisi mai effettuate, che inchioda il consumo regolare di soda alle sue responsabilità, almeno …

Continua »

Nutella, Novi, Rigoni, Valsoia… Confronto delle creme spalmabili al cacao e nocciole su prezzi e ingredienti. Molti gli aspetti critici

Per dire crema spalmabile si dice Nutella: si tratta di un caso emblematico di identificazione tra leader di mercato e prodotto. Nutella è sicuramente la crema più venduta in Italia anche se sugli scaffali di supermercati e ipermercati si trovano altri vasetti che fanno concorrenza. Pochissimi prodotti però hanno notorietà nazionale e riescono a essere diffusi capillarmente. Per questo, quasi sempre, il …

Continua »

Il buon pane di McDonald’s, contiene 14 ingredienti e una bella manciata di zucchero. Confronto con il pane del supermercato

Gli ingredienti del “buon pane” di McDonald’s presentato sul loro sito web sono 14, ma nella pittoresca descrizione ne hanno casualmente dimenticati una decina. Una piccola svista che fa credere ai clienti di mangiare del pane “naturalmente morbido“. Nel sito si legge: “Per l’impasto, il nostro fornitore utilizza acqua, farina di grano non geneticamente modificato, lievito, un pizzico di zucchero …

Continua »

Nutella: il segreto degli ingredienti svelato dal sito tedesco Verbraucherzentrale Hamburg, 50% di zucchero e oltre il 20% di olio di palma

L’organizzazione Verbraucherzentrale Hamburg che si occupa di consumi e informazione ha pubblicato sulla propria pagina Facebook una rappresentazione approssimativa del contenuto di un vasetto di Nutella basandosi sulle informazioni nutrizionali e sull’elenco degli ingredienti riportati in etichetta. Il risultato si può vedere nella parte destra dell’immagine. Balza subito all’occhio la quantità elevata di zucchero vicina al 50% (in basso) e …

Continua »

Vino con zucchero, la Guardia di Finanza sequestra materiale per 30 milioni di euro. Ottimi i controlli pessima la comunicazione

L’operazione “Hydrias”, condotta  ieri a Bologna dalla Guardia di Finanza con la regia della Procura della Repubblica, ha permesso di sventare la frode di una grande azienda agricola che mirava a produrre vini di bassa qualità utilizzando zucchero, anziché mosto d’uva. La vicenda a livello di informazione è stata gestita male e  questo rischia di danneggiare un sistema produttivo onesto …

Continua »