Home / Archivio dei Tag: frutta e verdura

Archivio dei Tag: frutta e verdura

Lidl, contro lo spreco alimentare arrivano le cassette di frutta e verdura “imperfetta” a prezzi bassissimi nel Regno Unito

Lidl cassette frutta verdura too good to waste spreco alimentare commessa

Nel Regno Unito, la catena di hard discount Lidl, per ridurre lo spreco di alimenti, ha deciso di vendere a un prezzo molto conveniente delle cassette da 5 kg di frutta e verdura danneggiata, ma ancora perfettamente commestibile. Come riporta il quotidiano Independent, le confezioni dell’iniziativa “Too good to waste” saranno disponibili per un periodo limitato in 122 punti vendita della …

Continua »

Via la data di consumo consigliato sull’etichetta di frutta e verdura nei supermercati Tesco per combattere lo spreco alimentare

Tesco, la principale catena di supermercati del Regno Unito, ha deciso di eliminare l’indicazione Best Before, cioè “da consumare preferibilmente entro” una certa data, da 70 prodotti di frutta e verdura preconfezionata. La decisione è finalizzata a ridurre lo spreco alimentare e riguarda mele, patate, pomodori, limoni e altri agrumi e cipolle. In un comunicato, Tesco afferma che da una …

Continua »

L’effetto paradossale dei sacchetti biodegradabili: impennata senza precedenti delle vendite di ortofrutta confezionata

Sacchetti supermercato

L’introduzione dell’obbligo dei sacchetti biodegradabili a pagamento, scattato il 1° gennaio, ha avuto un effetto paradossale, sia a livello di economia familiare, sia per quanto riguarda l’ambiente. L’Ismea (Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare) ha elaborato i dati relativi alla vendita dell’ortofrutta nel primo trimestre dell’anno, da cui emerge una flessione delle quantità vendute di “sfuso” del 3,5% …

Continua »

In Gran Bretagna il consumo di bevande zuccherate tra bambini e adolescenti è diminuito di un terzo. Ma il governo avverte: ancora troppo elevato

Cute children with soft drinks

Negli ultimi otto anni, il consumo di bevande zuccherate da parte dei bambini britannici tra i 4 e i 10 anni d’età è diminuito di un terzo, passando da 130 a 83 grammi al giorno, ma rimane ancora troppo elevato. La quantità giornaliera di bibite raddoppia quando si entra nell’adolescenza (191 grammi), anche se il consumo è diminuito del 30% pure …

Continua »

Frutta e verdura, banco self-service con sacchetti a pagamento o vaschetta preconfezionata? Quando cambiano i prezzi e la qualità

La norma che ha introdotto l’obbligo di utilizzare sacchetti biodegradabili e compostabili, per la vendita dei prodotti sfusi nei supermercati, ha suscitato numerose proteste, perché prevede il pagamento dei sacchetti da parte dei consumatori. Una legge analoga è in vigore già da alcuni anni per le shopper usate per trasportare la spesa, distribuite alle casse dei supermercati al prezzo di 10 …

Continua »

Sacchetti biodegradabili al supermercato: ecco perché non conviene portarli da casa. Necessario usare sempre i guanti

Il divieto di portare i sacchetti da casa per comprare frutta e verdura non piace a molti lettori, poco disposti a condividere le ragioni di tipo igienico-sanitario dei supermercati e del Ministero della salute. Nei commenti che abbiamo pubblicato si dice che in campagna la frutta e la verdura non viene certo raccolta con i guanti e messa in contenitori …

Continua »

Dopo le fragole, test positivi anche su albicocche e pesche dell’imballaggio “Attivo”. Prospettive e costi dell’innovazione di Consorzio Bestack e Università di Bologna

Dopo i test condotti la scorsa primavera sulle fragole, il consorzio dei produttori di cassette in cartone per ortofrutta Bestack ha diffuso i risultati della sperimentazione condotta su albicocche e pesche nettarine del nuovo sistema di imballaggio “Attivo”. Si tratta di cassette per frutta e verdura in cartone ondulato con l’aggiunta di una soluzione concentrata di oli essenziali naturali, in …

Continua »

Per la maggioranza dei britannici la porzione di frutta o verdura è un mistero. Solo il 23% sa che corrisponde a 80 grammi

fresh food

Le linee guida nutrizionali suggeriscono di consumare cinque porzioni al giorno di frutta o verdura ma per la maggior parte degli inglesi resta un mistero a quanto corrisponda una porzione. Lo rileva un sondaggio condotto su duemila persone dalla National Charity Partnership, che riunisce Diabetes UK, la British Heart Foundation e la catena di supermercati Tesco. Dal sondaggio emerge che …

Continua »

Sacchetti per ortofrutta: dal 1° gennaio si pagano. Quali alternative alle buste vendute dai supermercati? Viaggio tra shopper riutilizzabili ed etichette incollate sui prodotti

Aggiornamento del 2 gennaio 2018. Assobioplastiche ha rilevato i prezzi di vendita dei sacchetti nelle diverse catene. Il costo varia da 1 a 3 centesimi di euro. Per vedere la classifica clicca qui. La notizia che dal 1° gennaio 2018 i sacchetti ultraleggeri per frutta, verdura e tutti i prodotti serviti al banco saranno biodegradabili e a pagamento, ha fatto …

Continua »

Crisi economica, crolla il consumo di frutta e verdura da parte dei francesi

I francesi mangiano sempre meno frutta e verdura e solo uno su quattro segue la raccomandazione di mangiarne cinque porzioni al giorno, come indicato dal Programma nazionale per un’alimentazione sana, pubblicato nel 2001. Oggi, le generazioni più giovani consumano quattro volte meno frutta e verdura rispetto ai nonni. Un’indagine sui comportamenti e i consumi alimentari in Francia, condotta dal Centro …

Continua »

Frullato Veggie Valfrutta: dov’è finito il 10% di frutta e verdura? L’azienda risponde ai dubbi di un consumatore

Alcuni giorni fa al supermercato ho acquistato un frullato Valfrutta in brik da un litro. Ho letto l’elenco degli ingredienti, e non mi tornano i calcoli relativa alla percentuale di frutta. Sulla confezione c’è scritto “100% da frutta e verdura”, ma facendo la somma dei valori si evince che manca il 10% di frutta. Il totale degli ingredienti dà 90%… …

Continua »

Sempre in crescita la vendita di frutta e verdura biologiche. Una ricerca di Nomisma sui consumi nella grande distribuzione organizzata

In Italia, tra marzo 2016 e marzo 2017, le vendite di frutta e verdura biologiche a peso imposto, cioè preconfezionate, hanno raggiunto i 147 milioni di euro nei soli supermercati e ipermercati, segnando un aumento del 28% rispetto all’anno precedente, a fronte di un +9% delle vendite di ortofrutta in generale. Il biologico rappresenta il 4,4% sul totale delle vendite di …

Continua »

Insalata confezionata contaminata dalla Listeria: ecco quanto è costato a Dole Food il focolaio in Usa e Canada

Tra il 2015 e il 2016, un focolaio di Listeria monocytogenes, proveniente da un lotto di insalata confezionata, provoca negli Stati Uniti un morto e il ricovero in ospedale di 19 persone. In Canada i ricoveri sono quattro e i morti tre anche se secondo la Public Health Agency of Canada, non è stato possibile stabilire se la Listeria abbia …

Continua »

Frutta, legumi, verdura: cosa mangiare? I nuovi consigli nutrizionali per la dieta dei francesi. Il documento del Consiglio superiore della sanità pubblica

olio spezie pomodori crostacei aglio posate cibo

In Francia, il Consiglio superiore della sanità pubblica (Hcsp) ha pubblicato le sue nuove indicazioni per la dieta dei francesi adulti, in vista del nuovo Programma nazionale di nutrizione e salute 2017-2021. L’organismo francese sottolinea che i suoi sono orientamenti e non raccomandazioni e quindi non devono essere intesi come ingiunzioni moralizzatrici o con carattere normativo: sono dei consigli, degli …

Continua »

“Dammi il cinque”: la nuova campagna nelle scuole per far capire l’importanza di un’alimentazione corretta. Troppi piccoli obesi e in sovrappeso

“Dammi il cinque!”: al termine di una partita andata bene, ma anche per un bel voto, i ragazzini danno il cinque per indicare soddisfazione. Sono cinque anche le porzioni di frutta e verdura che dovremmo consumare ogni giorno, grandi e piccoli. Porzioni che dovrebbero coprire cinque colori diversi, per garantire un apporto ottimale di vitamine, minerali e antiossidanti: bianco come …

Continua »