Home / Archivio dei Tag: etichette a semaforo

Archivio dei Tag: etichette a semaforo

Il Crea in campo: no a Sugar tax ed etichette a semaforo. Basta l’educazione alimentare! Ne siamo sicuri?

Traditional italian antipasto o

La controversa questione dell’Oms e dell’Onu che avrebbero attaccato il made in Italy, non sembra volersi placare. Anche perché la notizia – fortemente esagerata – di un’istituzione internazionale schierata contro i prodotti d’eccellenza italiani a suon di tasse ed etichette raccapriccianti solletica l’indignazione dei lettori. Con un po’ di ritardo sulla vicenda, venerdì 27 luglio il Crea (Consiglio per la …

Continua »

La bufala dell’Oms schierata contro Parmigiano e prosciutti Dop si diffonde sui media: ma non è vero nulla

parmigiano formaggio

“Olio e Grana come il fumo”, l’Organizzazione mondiale della sanità avrebbe lanciato una campagna contro i prodotti tipici di eccellenza dell’agroalimentare italiano, colpevoli di essere troppo ricchi di sale e grassi, e quindi da evitare. Questo è quanto riportato in un articolo de Il Sole 24 Ore, che descrive anche alcune misure per disincentivarne l’assunzione, come una tassa ad hoc ed etichette …

Continua »

Il programma del nuovo ministro delle Politiche agricole e alimentari. Un sistema di controlli “non vessatorio” e “no” all’etichetta a semaforo

gian marco centinaio ministro politiche agricole

Il nuovo ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali, Gian Marco Centinaio (Lega), ha presentato in parlamento le linee programmatiche su cui intende muoversi, tenendo presente che alle tradizionali competenze del dicastero da pochi giorni si è aggiunto anche il Turismo, che il nuovo ministro ha detto di aver fortemente voluto, riuscendo a “sottrarlo” al ministero dei Beni culturali. Per …

Continua »

Obesità, duemila medici tedeschi chiedono una Sugar Tax e misure vincolanti per l’industria. Lettera aperta alla cancelliera Angela Merkel

coca cola

Oltre duemila medici tedeschi hanno inviato una lettera aperta alla cancelliera Angela Merkel, ai ministri del suo governo e ai segretari dei partiti, chiedendo l’adozione di varie misure vincolanti, tra cui una tassa sulle bevande zuccherate, al fine di combattere il dilagare di obesità, carie dentali, diabete e altre malattie. Sostenuta anche da organizzazioni professionali e assicurazioni del settore sanitario, …

Continua »

L’Europa? Un’alimentazione sana per tutti è ancora lontana, rivela un rapporto dell’Oms. L’articolo di OggiScienza di Cristina Da Rold

sicurezza alimentare allerta 477116113

Cosa sta facendo di concreto l’Europa per combattere le piaghe dell’obesità e del diabete che dilagano nella popolazione e per migliorare l’alimentazione dei cittadini? Ancora non abbastanza. Lo rivela un rapporto dell’Oms, analizzato in un articolo di Cristina Da Rold pubblicato da OggiScienza, che ripubblichiamo con piacere. La prevalenza di persone in sovrappeso e obese in Europa è aumentata costantemente …

Continua »

Anche in Russia si studiano le etichette a semaforo per distinguere il cibo. Le assurde chiusure dell’Italia

semafori in etichetta

Anche la Russia potrebbe avere le sue etichette a semaforo. La proposta di etichettatura nazionale arriva dal Rospotrebnadzor (RPN), il Servizio federale per la protezione dei diritti dei consumatori e il benessere delle persone, organo del Ministero della sanità russo. Secondo il modello proposto, i cibi riceveranno un bollino verde, giallo o rosso a seconda della qualità nutrizionale degli alimenti e …

Continua »

Avviato il confronto nell’Ue sulle etichette nutrizionali semplificate. La Commissione europea presenterà un rapporto entro la fine dell’anno

etichette

La Commissione europea ha avviato un confronto sull’etichettatura nutrizionale semplificata, come le etichette a semaforo, per esaminare la possibilità di arrivare a una proposta comune per tutta l’Unione europea. Obiettivo della Commissione è di presentare un proprio documento entro la fine dell’anno. Il primo incontro si è tenuto il 23 aprile con la partecipazione di esperti degli Stati membri, associazioni …

Continua »

Gran Bretagna, i leader dell’opposizione propongono al governo tredici interventi contro l’obesità infantile, su iniziativa di Jamie Oliver

cibo spazzatura cibo sano

In Gran Bretagna, i leader dei quattro partiti di opposizione, coordinati dal noto chef Jamie Oliver, hanno sottoscritto una lettera indirizzata alla Premier Theresa May, chiedendo l’adozione di tredici misure per una lotta senza quartiere al cibo spazzatura, al fine di mettere in campo una strategia complessiva contro l’obesità infantile. La lettera è firmata da Jeremy Corbyn per il Partito …

Continua »

Barilla, i nuovi cracker Gran Pavesi hanno il 30% di grassi in meno: l’etichetta è corretta, ma non sono più salutari

gran pavesi cracker pomodoro grassi

Eccoli, sono arrivati i nuovi cracker Gran Pavesi al pomodoro, alle olive e al rosmarino tutti col il 30% di grassi in meno. Lo dice la pubblicità e lo ribadisce la frase sul frontespizio della confezione “-30% di grassi – senza olio di palma”. Il calcolo è stato fatto considerando il contenuto di grassi presente nei cracker più venduti (dal …

Continua »

Canada, consultazione pubblica su nuove etichette nutrizionali semplificate. Le nuove indicazioni, da apporre sul fronte delle confezioni, saranno obbligatorie

etichetta alimenti supermercato donna

Il governo canadese ha avviato una consultazione pubblica sulle varie opzioni di etichette nutrizionali semplificate che intende introdurre con carattere obbligatorio sulla parte frontale delle confezioni dei prodotti alimentari. Secondo il governo, questa soluzione rappresenterebbe una guida rapida e semplice per aiutare i consumatori a fare scelte informate sugli alimenti confezionati, contribuirebbe a migliorare la qualità nutrizionale e aiuterebbe gli …

Continua »

Etichette a semaforo, 33 aziende hanno aderito al Nutri-Score. Dopo Auchan e Danone, tra i nuovi nomi c’è Bonduelle

Nutri-Score Fleury Michon Auchan Intermarche

Sono 33 le aziende alimentari e le catene di supermercati che hanno sottoscritto il Nutri-Score, il sistema di etichettatura a semaforo approvato in Francia il 31 ottobre 2017, dopo il via libera europeo. Lo comunica Santé Publique France, l’agenzia nazionale per la salute. Già nell’aprile dello scorso anno tre catene della grande distribuzione – Auchan, Leclerc e Intermarché – avevano …

Continua »

Activia, Danacol, Actimel, Vitasnella: Danone in Francia propone le etichette a semaforo. L’Italia dice no senza spiegazioni

nutri-score danone activia actimel vitasnella etichette a semaforo

In Francia, dopo il varo ufficiale in ottobre dell’etichetta nutrizionale a semaforo denominata Nutri-Score, le aziende e le catene di supermercati che hanno dichiarato di voler adottare il nuovo sistema sono 33. Si tratta di un numero destinato a crescere nei prossimi mesi, quando in primavera partirà una campagna istituzionale per fare conoscere ai francesi le nuove etichette a semaforo. …

Continua »

Cile: bollino nero per i cibi troppo ricchi di zuccheri, grassi e calorie. Stop anche alla pubblicità. Nestlé, Coca-Cola e Pepsi cambiano ingredienti

cile loghi etichette millefoglie

Il Cile occupa il secondo posto nella classifica dei Paesi dell’America Latina riferita al tasso di obesità, dopo il Messico (fonte Fao). Dai  numeri diffusi dal Ministero della salute si evince che tre quarti della popolazione è obesa o in sovrappeso. Nel 2016, i costi sanitari collegati a questo problema hanno raggiunto gli 800 milioni di dollari, pari al 2,4% …

Continua »

Israele, rinviata l’entrata in vigore delle etichette a semaforo. Il governo cede alla forte opposizione dell’industria alimentare

etichetta alimenti

Il governo israeliano ha rinviato l’entrata in vigore delle nuove etichette a semaforo, che dal prossimo mese avrebbe dovuto indicare con un colore verde o rosso i prodotti che stanno al di sotto o al di sopra di determinate quantità di zucchero, sodio e grassi saturi. Come riferisce il Jerusalem Post, il Ministro della salute ha deciso la proroga dopo …

Continua »

Etichette a semaforo: sviluppare un modello italiano per tutelare consumatori e Made in Italy. L’opinione di Enzo Spisni

Master studio cibo

Non tutti in Italia sposano la linea di Coldiretti sulle etichette a semaforo, condivisa tra l’altro da Federalimentsre e anche dai Ministeri della salute e delle politiche agricole. Dopo l’intervento di Stefania Ruggeri del Crea, secondo cui le istituzioni italiane dovrebbero considerare l’opportunità di sviluppare un sistema di etichettatura a semaforo  in grado di informare i consumatori tutelando le nostre …

Continua »