Home / Archivio dei Tag: PUBBLICITA (pagina 5)

Archivio dei Tag: PUBBLICITA

Pizza o Happy Meal? La nuova pubblicità di McDonald’s scredita la pizza in favore del fast food. Un pasto da evitare dicono i nutrizionisti

La polemica sulla pubblicità di McDonald’s che invita a preferire un Happy Meal alla pizza continua. Nelle scorse ore Il Fatto Alimentare ha richiesto la censura dello spot all’Agcom e all’Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria (vedi articolo) e la storia è finita sulle prime pagine di molte testate. La scena si svolge in una pizzeria cupa. Al tavolo siedono padre, madre …

Continua »

Tasse e restrizioni alle pubblicità del cibo spazzatura per combattere l’obesità infantile. La proposta dell’Oms

Un rapporto provvisorio dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), aperto ai commenti delle parti interessate, indica le azioni necessarie per combattere e prevenire l’obesità giovanile. Il documento parte dalla constatazione che, tra il 1980 e il 2013, la percentuale di persone obese è cresciuta del 27,5% tra gli adulti e del 47,1% tra bambini e adolescenti fino ai 19 anni. Il …

Continua »

Flauti Mulino Bianco: la pubblicità non piace, il messaggio è diseducativo. La risposta di Barilla: cambieremo

“Buongiorno, ho un dubbio. Da mesi vedo la pubblicità dei Flauti Mulino Bianco titolata “Con i Flauti si diventa amici” (vedi sotto), quella dove un bambino, per essere accettato dalla “banda” di ragazzini che hanno la casa sull’albero, deve pagare la “tangente” (i flauti)! Trovo che questo sia un messaggio molto diseducativo che comunichi alle persone, soprattutto bambini e giovani, che bisogna essere accettati …

Continua »

Sovrappeso infantile: l’Oms propone un modello di profilo nutrizionale per limitare la pubblicità di cibi non sani ai bambini. Ancora troppo deboli gli interventi dei governi nazionali

Per ridurre l’esposizione dei bambini al marketing che promuove cibi e bevande ad alto contenuto di calorie, grassi saturi,  zuccheri o sale, e favorisce lo sviluppo di preferenze alimentari e diete non salutari, l’Ufficio europeo dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha messo a punto un modello di profilo nutrizionale. Lo scopo e di consentire ai vari paesi di riconoscere i …

Continua »

Acqua Lindos: il Comitato di Controllo del Giurì censura la pubblicità che promette facili dimagrimenti

Il Comitato di Controllo del Giurì di Autodisciplina Pubblicitaria ha censurato il messaggio pubblicitario “Vuoi davvero essere più magra? Bevi più acqua!”, relativo al prodotto “Lindos” della Bognanco, rilevato sulla rivista Dimagrire – data copertina dicembre 2014. La frase presente nell’annuncio è stata valutata come manifestamente contraria all’art. 2, “comunicazione commerciale ingannevole”, del Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.   …

Continua »

L’antitrust ha avviato una consultazione pubblica per la bozza del regolamento sulla pubblicità ingannevole e comparativa, violazioni…

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Agcm) ha diffuso la bozza di regolamento sulle procedure istruttorie in materia di pubblicità ingannevole e comparativa, pratiche commerciali scorrette, violazione dei diritti dei consumatori nei contratti, violazione del divieto di discriminazioni, clausole vessatorie (vedi nota).   Il nuovo testo è destinato ad abrogare il Regolamento sulle procedure istruttorie in materia di pubblicità …

Continua »

Pubblicità intelligenti e divertenti: quando l’abilità del creativo rende bello il marketing

Pubblicità intelligenti? Alcune volte capita, grazie alla creatività e alle intuizioni di grafici, copywriter e responsabili del marketing che sanno inventare motivi e tematiche capaci di attirare l’attenzione dei consumatori senza scivolare nel banale o peggio ancora nel messaggio ingannevole. In questa slideshow vi proponiamo alcuni manifesti pubblicitari divertenti, che fanno anche sorridere trasformando così la pubblicità in qualcosa di …

Continua »

Inserzionisti pubblicitari e indipendenza redazionale: Il Fatto Alimentare chiarisce la propria posizione all’insegna della trasparenza

Spett.le Il Fatto Alimentare, premetto che sin da subito ho apprezzato (e continuo ad apprezzare) la vostra testata giornalistica, utile come poche. Allo stesso tempo però devo esprimere il mio disaccordo su quanto pubblicate a inizio pagina e cioè che essendo la vostra un’iniziativa che non percepisce risorse extra accettate di buon grado eventuali donazioni da parte dei vostri lettori. …

Continua »

Energy drink: secondo l’Oms la vendita e la pubblicità delle lattine andrebbero regolamentate

Le preoccupazioni della comunità scientifica e dell’opinione pubblica sui potenziali danni alla salute degli energy drink sono sostanzialmente fondate. È ciò che emerge dalle dichiarazioni degli esperti dell’ufficio europeo dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), che hanno riesaminato le varie ricerche pubblicate in merito a queste bevande e verificato come il rischio di tossicità acuta sia maggiore rispetto a ogni altro …

Continua »

Educazione alimentare: capire, smontare e rifare le pubblicità per insegnare ai ragazzi a riconoscere i cibi sani

bambini mangiare frutta

Molte volte abbiamo ribadito quanto la pubblicità influenzi le scelte alimentari dei consumatori, soprattutto quando si tratta dei ragazzi. Più ancora della correttezza degli spot è importante sviluppare una buona capacità di lettura e di critica dei messaggi promozionali, sempre accompagnata dall’educazione alimentare, meglio se divertendosi. Tra i progetti che operano in questa direzione volevamo far conoscere i laboratori didattici …

Continua »

Lauretana: l’azienda risponde alle critiche de Il Fatto Alimentare sulla pubblicità dell’acqua “più leggera in Europa”

La scorsa settimana abbiamo pubblicato un articolo sull’acqua Lauretana definita come “la più leggera in Europa”. L’azienda ha risposto con alcune precisazioni riguardo le caratteristiche della minerale. Pubblichiamo di seguito la lettera e ribadiamo la validità di tutti i concetti già scritti su quest’acqua minerale e sull’acqua Lete.   Gentile Direttore, nel visionare, lo scorso 16 ottobre, la vostra pagina …

Continua »

Lauretana: l’acqua più leggera d’Europa! Bere questo tipo di minerali praticamente non serve anche se la pubblicità lascia immaginare altre cose

Bere l’acqua Lauretana definita come  “la più leggera in Europa” non serve a molto, anche se la pubblicità sul quotidiano La Stampa del 14 ottobre 2014 lascia intendere altre cose. Anche la frase del messaggio “la salute passa anche dall’acqua” pur essendo corretta  risulta ambigua, visto che tutte le acque assolvono a questo compito essendo il nostro corpo  composto per  …

Continua »

Eurospin campione del risparmio, ma ultimo nella classifica della trasparenza. 5 lotti di prodotti ritirati in due mesi senza fornire spiegazioni ai consumatori

Eurospin ha pubblicato oggi sul Corriere della Sera e sul quotidiano La repubblica  due pagine pubblicitarie per dire ai lettori che per il sesto anno consecutivo  i negozi sono risultati la catena di hard discount più conveniente d’Italia. Il dato è estrapolato dalla ricerca annuale di Altroconsumo di cui abbiamo già parlato. Senza nulla togliere  ai meriti di  Eurospin ci …

Continua »

Red bull negli USA rimborsa 13 milioni di dollari ai clienti: non “mette le ali” come dice la pubblicità! In Italia la società ha collezionato diverse censure

Red Bull ha accettato di pagare 13 milioni di dollari (circa 10 milioni di euro) per evitare una class action contro lo spot della bibita resa famosa dallo slogan «Red Bull ti mette le ali». Secondo i consumator la pubblicità «induce in errore con unoo slogan che implicitamente promette un aumento delle prestazioni», quando in realtà una lattina della  bevanda …

Continua »

Activia non è vero yogurt come lascia intendere la pubblicità di Alessandro Borghese! È un latte fermentato risponde Danone

Gentile redazione, sono rimasta colpita dalla nuova  pubblicità di Activia con Alessandro Borghese. Ho visto lo spot in televisione e sono andata a guardarmi il sito, a questo link  www.activia.it. La cosa che mi ha stupito è che nello spot televisivo Activia viene proposto in sostituzione dello yogurt : “yogurt, brava, ma quale yogurt?“ chiede Borghese all’attrice che interpreta una consumatrice di …

Continua »