Home / Archivio dei Tag: NESTLE (pagina 5)

Archivio dei Tag: NESTLE

Corn Flakes Gluten Free: i nuovi fiocchi di mais della Nestlé sono adatti ai celiaci ma costano un po’ più della media

Le innovazioni nel mercato dei cereali per la prima colazione si susseguono rapidamente soprattutto quando si tratta di alimenti destinati ai bambini o agli adulti attenti alla dieta e alle calorie. Questa volta la novità riguarda uno dei prodotti più tradizionali  er la prima colazione: i corn flakes (fiocchi di mais). Trattandosi di un derivato del mais si potrebbe pensare che …

Continua »

Formaggino Mio con spinaci e carote: spot censurati dal Giurì. Scorretto il confronto nutrizionale con verdure e ortaggi

Il Comitato di controllo del Giurì di autodisciplina pubblicitaria oggi ha comunicato di avere censurato due spot del Formaggino Mio con Carota e Formaggino Mio con Spinaci, andati in onda sui canali Rai e Mediaset nel mese di ottobre 2014. La motivazione della sentenza dice che  il messaggi “propongono un  modello alimentare scorretto, in quanto suggeriscono il prodotto come un …

Continua »

Formaggino Mio alle carote: la pubblicità suggerisce di sostituirlo alle verdure. Enzo Spisni spiega i 3 motivi per cui si tratta di un messaggio sbagliato

Lo spot del formaggino Mio nelle varianti alle verdure – con carote e spinaci – desta qualche  perplessità per il tipo messaggio nutrizionale. Nelle immagini si  vede una bambina insoddisfatta di fronte ad un piatto di carote. L’atteggiamento cambia e nel volto si avverte un sorriso quando le carote vengono sostituite da un piatto di pasta con ragù affiancata da …

Continua »

A tavola i figli battono i genitori nel numero e nella regolarità dei pasti, ma la maggior parte di loro non vive l’atmosfera di convivialità

I figli sono più bravi dei genitori, quanto a numero e regolarità dei pasti giornalieri: l’84% dei ragazzi non salta mai pasti (l’89% fino ai 13 anni) e l’85% fino ai 18 anni fa sempre la prima colazione. La convivialità, invece, è ancora una sconosciuta. I ragazzi non vivono lo stare a tavola come un momento di condivisione; anzi, per …

Continua »

Multinazionali del cibo: identikit delle 10 aziende che governano il mondo dell’alimentazione su: lavoro, trasparenza, ambiente, acqua…

oxfam-scopri1

L’impatto dell’industria agroalimentare non riguarda solo le scelte nutrizionali e la salute dei consumatori. In ballo ci sono anche gli effetti sull’ambiente e sulle condizioni di vita dei lavoratori del settore, che non sono pochi: oltre un miliardo di persone nel mondo, circa un terzo della forza lavoro globale. Proprio su questi aspetti si era concentrato lo studio Scopri il …

Continua »

L’industria dell’olio di palma accetta la proposta di Greenpeace: stop alla distruzione delle foreste

olio di palma Palm Oil Plantation.

Alcune delle maggiori aziende mondiali dell’industria di olio di palma hanno accettato d’interrompere la distruzione di foreste, per convertire il terrenoalla coltivazione della palma. La prima è stata la maggiore azienda indonesiana del settore, la Golden Agri Resources, seguita da P&G, L’Oreal, Unilever, Nestlé, Wilmar International e Cargill, che hanno accettato di adottare l’High Carbon Stock Approach (HCS), proposto da …

Continua »

Perugina: arrivano le Nuvole, il nuovo dessert di mousse al cioccolato. Poche calorie ma forse troppi ingredienti, tra cui la gelatina di bovino

Da qualche mese Perugina propone due dessert con una nuova consistenza di mousse montata a neve che ha scelto di chiamare Nuvole. La prima è fatta di cioccolato al latte con variegatura di salsa al cioccolato fondente, mentre la seconda al gusto fiordilatte è al cioccolato bianco con variegatura di salsa al cioccolato fondente.   Si tratta di coppette da …

Continua »

Dal 2018 stop alla pubblicità di alimenti e bevande nutrizionalmente poveri diretta ai minori di 12 anni

Venticinque grandi compagnie alimentari, aderenti al Consumer Goods Forum, hanno annunciato che dal 2018 non faranno più pubblicità, rivolta ai bambini al di sotto dei 12 anni, di prodotti alimentari che non soddisfano determinati requisiti nutrizionali approvati dalla World Federation of Advertiser, basati su evidenze scientifiche e su linee guida nazionali e internazionali per una dieta corretta. La scadenza del …

Continua »

Notizie dal mondo: olio di palma, cibo tossico per cani e gatti, diffusione del norovirus, energy drink vietati ai minorenni e conferenza Nestlé boicottata

Le notizie dal mondo di questa settimana arrivano da Asia, Stati Uniti, Inghilterra, Lituania e Scozia   Olio di palma: Marks & Spencer a fianco dei governi di Indonesia e Malesia contro le pressioni per renderlo sostenibile “I consumatori ambientalisti sono abituati a concentrarsi su una singola questione e non si rendono conto che intorno all’olio di palma c’è un’industria …

Continua »

Scozia, la sponsorizzazione di Nestlé fa annullare una conferenza sulla nutrizione e la salute pubblica

La scelta di avere Nestlé come principale sponsor ha fatto affogare in un mare di polemiche la Conferenza, organizzata da P3 Media, che si sarebbe dovuta tenere a Edimburgo il 27 maggio sul tema “Building a Healthier, Fairer Scotland” sui temi dell’obesità, della nutrizione infantile, del consumo di tabacco e dell’epatite C. Da decenni Nestlé è accusata di adottare tecniche …

Continua »

Un centinaio di nanomateriali sono utilizzati indiscriminatamente in alimenti e bevande ma non vengono indicati sulle etichette. Occorre regolamentare il settore

“Piccoli ingredienti, grandi rischi” è il titolo del nuovo rapporto dell’associazione ambientalista Friends of the Earth sulla diffusione dei nanomateriali negli alimenti. Rispetto al  documento del 2008, che segnalava otto nanomateriali presenti sul mercato statunitense, quello nuovo ne ha rintracciati 94,  utilizzati senza alcuna regolamentazione e senza alcun obbligo di indicare la presenza nell’etichetta. I produttori che utilizzano le nanoparticelle …

Continua »

Kinder Ferrero è record per il prezzo: anche quest’anno l’ovetto da 41 g costa 94 €/kg e l’uovo non è tutto di vero cioccolato

È passato un anno ma nulla è cambiato: gli ovetti Kinder Ferrero Gran Sorpresa da 41 g , in vendita in quasi tutti i supermercati in occasione della Pasqua 2014,  mantengono la pole position nella classifica dei listini prezzo con 94 €/kg.  Certo per fare un regalo al bambino bastano 3,85 euro (come scritto sul cartellino),  e forse per questo …

Continua »

Se l’educazione alimentare dei bambini viene affidata all’industria, il messaggio è: non importa quanto mangi ma quanto esercizio fisico fai

Nel 2012, il 53% delle scuole elementari statunitensi ha fatto educazione alimentare a 12,5 milioni di bambini utilizzando un corso denominato “Energy Balance 101”, creato dalla Healthy Weight Commitment Foundation, finanziato da oltre 250 organizzazioni, tra cui colossi dell’industria alimentare come la Grocery Manufacturer’s Association, Kraft, General Mills, Nestlé, Kellogg’s, Mars, Unilever, Coca-Cola e Pepsi.   Quali sono i messaggi …

Continua »

Cookie Crisp: i nuovi cereali della Nestlé per la colazione. Poco sodio ma troppo zucchero

I Cookie Crisp sono gli ultimi nati tra i cereali per la prima colazione della Nestlè, la cui novità sta nella forma. È scritto a chiare lettere sulla facciata della scatola: “Novità il cereale che si crede un biscotto” e “cereali a forma di biscotto”. Si tratta di un mix di cereali, farine, zucchero, cacao, oli, aromi, sale, a forma di …

Continua »

Orzo solubile Crastan, Orzo Bimbo o Coop? Differenze minime per un prodotto semplice che varia di poco

Per chi non può o non vuole bere caffè ci sono numerose alternative, come l’orzo che una volta veniva considerato solo un surrogato di basso costo e oggi rivalutato. È un prodotto semplice, sia per quanto riguarda la materia prima sia per la lavorazione e risulta quindi difficile differenziare in modo significativo le formulazioni.   Il Fatto Alimentare ha confrontato …

Continua »