Home / Archivio dei Tag: NESTLE (pagina 7)

Archivio dei Tag: NESTLE

Nestlé riduce la quantità di zucchero e di sale nei cereali per la colazione in 140 Paesi. L`iniziativa è interessante ma c`è il problema degli spot

Entro il 2015 la Nestlé e il suo partner per la produzione dei cereali per la prima colazione General Mills (insieme costituiscono la Cereals Partners Worldwide CPW), taglierà drasticamente il contenuto di zucchero e sale in almeno 20 tra i marchi più popolari venduti in 140 Paesi del mondo compresi gli Stati Uniti. L’annuncio è stato dato dal colosso svizzero …

Continua »

I laboratori sul cibo del Museo della scienza di Milano sono sponsorizzati dalle aziende alimentari. Una scelta "obbligata" su cui riflettere

Ottima l’iniziativa del Museo nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano di organizzare una serie di eventi dedicati all’alimentazione e rivolti soprattutto ai più giovani. Quello che lascia perplessi è la scelta di inserire aziende alimentari come partner per le giornate “Tutti a tavola” – le prime si sono tenute il 22 e 23 settembre e le prossime sono …

Continua »

Tv e cibo: i bambini svizzeri davanti al piccolo schermo vedono scorrere 18 spot di cibo spazzatura ogni ora

bambini tv

I bambini svizzeri quando guardano la televisione sono bombardati da 18,5 spot ogni ora. Un terzo della pubblicità che scorre sul piccolo schermo è dedicata al cibo. Questo uno dei dati emersi dall’indagine KIWI 2 condotta da diverse associazioni elvetiche, e pubblicata sul numero di agosto del mensile La borsa della spesa, pubblicato dall’Associazione Consumatrici e Consumatori della Svizzera Italiana. …

Continua »

Nesquik: la Nestlè spiega i dubbi sull`etichetta posti da una lettrice, ma qualche interrogativo resta

Manuela Kron, direttore corporate affaire gruppo Nestlé Italia, ci ha inviato questo contributo inerente l’articolo pubblicato lo scorso lunedì sulle informazioni in etichetta di Nesquik plus vitamine. Spett.le Il Fatto Alimentare, le scrivo in relazione all’articolo pubblicato sul Fatto Alimentare Nesquik Plus polvere in risposta  ad una lettrice che richiedeva spiegazioni sull’etichetta.   Nesquik è un prodotto storico dell’azienda e …

Continua »

Nesquik contiene l`80% di zuccheri, attira i bambini con le immagini dei cartoni e con scritte salutistiche non proprio corrette

Sabato pomeriggio al supermercato ho ceduto alla richiesta di mia figlia di cinque anni, e le ho comprato un barattolo di Nesquik plus vitamine – ferro con l’immagine sulla confezione di un coniglio che afferra un bicchiere.   L’acquisto è stato quasi obbligato perché non è facile resistere alle pressioni dei figli che chiedono sempre di provare i prodotti pubblicizzati …

Continua »

Nestlè: nuovo centro clinico alimentare affidato a 40 ricercatori per valutare i benefici dei probiotici e dei cibi funzionali

La Nestlè aprirà un proprio centro dove sperimentare i benefici dei cibi funzionali, come probiotici, alimenti arricchiti di Omega3, ecc. Forse perché stanca di rimetterci denaro e reputazione e di vedersi sistematicamente bocciare dalle autorità sanitarie i claims salutistici sui suoi prodotti, la Nestlè ha deciso di cambiare radicalmente strategia, e di costruire a Losanna ex novo uno stabilimento ibrido, …

Continua »

Supermercati: le nuove regole sui contratti non vanno applicate a Barilla, Ferrero, Nestlè, Coca Cola e Kraft. Intervista a Tassinari Coop Italia

  Il decreto del ministro delle Politiche agricole e forestali Mario Catania sull’abrogazione delle clausole vessatorie presenti nei contratti stipulati tra i supermercati e le aziende agro-alimentari infiamma il dibattito. Gli argomenti del decreto prevedono per le grandi catene il rispetto dei tempi di pagamento delle fatture ( entro 30 o 60 giorni), e numerosi vincoli su promozioni e altri …

Continua »

Yogurt alla greca Nestlé: un dessert molto dolce e poco tradizionale

Il nuovo “Yogurt alla greca” firmato Nestlé attira l’attenzione perché lascia ipotizzare una somiglianza tra il nuovo prodotto e il tradizionale vasetto di latte fermentato greco (caratterizzato dalla “colatura” ossia la rimozione del siero, che infonde un sapore meno acido). Dello yogurt alla greca di Nestlé non conosciamo il processo produttivo, ma sappiamo ciò che è riportato in etichetta. Innanzitutto …

Continua »

Alimenti e pubblicità nei programmi Tv per bambini: la replica di Nestlé

Gentile Dottoressa Truncellito, Le scrivo sia in merito al Suo articolo pubblicato il 4 marzo 2010 sul portale di informazione ilfattoalimentare.it e intitolato “Kellogg’s e Nestlé reclamizzano i loro prodotti nei programmi TV per bambini: è corretto?”, sia alla Sua risposta del 31 marzo ad una lettrice sempre sul medesimo argomento. Ho letto attentamente le analisi riportate negli articoli e …

Continua »

Costa d’Avorio, il golpe fa volare il prezzo del cacao. Cadbury e Nestlé rincarano i prezzi in Inghilterra

Spoon filled with cocoa

Proseguono le tensioni in Costa d’Avorio. Dopo le prime elezioni democratiche in tanti anni, il 28 novembre 2010, il presidente sconfitto Laurent Gbagbo non cede ai risultati delle urne – confermati da UE, USA, Russia, ONU, Unione Africana, ECOWAS (“Economic Community of West African States”) – e si ostina a mantenere con la forza il controllo del Paese. Di rimbalzo, …

Continua »

I misurini imprecisi del latte polvere favoriscono un eccesso di calorie per i nenonati. Il parere degli esperti

Il settimanale  L’Espresso ha di recente pubblicato un’intervista a Catherine Leclercq, ricercatrice dell’Inran (Istituto nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione di Roma), su uno studio studio che evidenza il rischio obesità per i neonati (da 0 a 4 mesi) alimentati col latte in polvere per un possibile surplus del fabbisogno energetico giornaliero (progetto Cascade). La causa: un …

Continua »

Nespresso: in Francia arrivano le capsule scontate del 20-25%

FOTO : FLICKR CCIn Francia è finito il monopolio di Nestlè nella vendita di capsule Nespresso. Dal mese di maggio, i supermercati Casino, Monoprixe, Leader Price venderanno capsule compatibili a un prezzo inferiore del 20-25%. L’altro aspetto interessante è che le nuove capsule sono di amido di mais, e sono biodegradabili in sei mesi. Si tratta di una piccola rivoluzione …

Continua »