Home / Etichette & Prodotti / No all’olio di palma nel latte per neonati: la rivista Test il Salvagente lo trova in 25 marche e chiede che venga sostituito

No all’olio di palma nel latte per neonati: la rivista Test il Salvagente lo trova in 25 marche e chiede che venga sostituito

olio di palma
La concentrazione di contaminanti da processo nell’olio di palma raffinato passa da 31 mcg/kg a 2920 mcg/kg

La rivista mensile Test – Il Salvagente ha misurato la concentrazione del 3-Mcpd – classificata come una sostanza altamente tossica – nell’olio di palma,  impiegato anche come ingrediente nel latte in polvere dei lattanti. I risultati sono incredibili: in seguito alla raffinazione, il contenuto di 3-monocloropropandiolo (3-Mcpd) nell’olio di tropicale passa da 31 mcg/kg (microgrammi per kg) a 2.920 mcg/kg. In altre parole se il consumo di  grasso tropicale tal quale non presenta grossi problemi, quello raffinato utilizzato in occidente nei biscotti, nelle merendine e in quasi tutti i prodotti da forno, ha un contenuto esorbitante di contaminanti da processo, come ha anche evidenziato il recente rapporto dell’Efsa. Il 3-Mcpd è considerato un sostanza tossica, anche se al momento non esistono limiti per la presenza negli oli vegetali.  A questo punto viene spontaneo chiedersi per quale motivo l’olio di palma sia utilizzato in quasi tutte le confezioni di latte per neonati

latte polvere formula
L’olio di palma è un ingrediente comune in molti marchi di latte artificiale

Come specificato nel dossier  della rivista, l’olio di palma e l’acido palmitico estratto dal grasso tropicale sono ingredienti comuni nella quasi totalità delle confezioni di latte in polvere per lattanti. Il motivo è semplice: la composizione del latte artificiale deve rispecchiare quanto più possibile quella del latte materno, che è costituito da un’alta percentuale di grassi saturi, tra i quali figura anche l’acido palmitico, presente in grandi quantità nell’olio di palma che diventa l’ingrediente ideale per i produttori anche perché costa poco.

La lista delle confezioni di latte artificiali che contengono olio di palma è molto lunga e comprende 36 prodotti di grandi e piccoli marchi, anche biologici. L’elenco comprende: Mellin, Humana, Plasmon, Novalac, Nipiol, Nutricia, Unifarm, Hipp, Demeter, Blemil, Milte, Dicofarm e Nestlè.  Solo quattro prodotti di due marche, Plasmon e Crescendo Coop, non lo usano. Per altre due referenze a marchio Plasmon non si può avere la certezza della presenza visto che sull’etichetta compare ancora la dicitura generica “oli vegetali”.

latte artificiale
L’olio di palma è ricco di grassi saturi come il latte materno, per questo è un ingrediente del latte artificiale

Il tema dell’olio tropicale nelle formule per lattanti  lo abbiamo già trattato in passato, chiedendo alle case produttrici qual’era l’ingrediente usato al posto del grasso di palma senza però ricevere  risposte esaustive. La realtà è che oggi la maggior parte del latte per lattanti contiene olio di palma contaminato da tre composti chimici che si formano in seguito alla raffinazione. La tossicità di questi tre composti è stata riconosciuta dall’Autorità per la sicurezza alimentare europea poche settimane fa. L’altro elemento da considerare è che l’olio di palma non si trova in nessun altro alimento per lattanti. A questo punto perché proporre ai neonati un ingrediente con composti giudicati dalle autorità sanitarie tossici? Oggi più che mai appare urgente la necessità di sostituire l’olio di palma nelle formule per bambini, dove l’unica ragione per mantenerlo è di carattere economico e non tecnologico. Diverse inchieste, tra cui quella de  Test – il Salvagente dimostrano che un’alternativa con un minor contenuto di residui pericolosi e con un minore impatto sull’ambiente è possibile. Allora perché non farlo? Lo dobbiamo soprattutto alla salute dei più piccoli.

 

FORMULE PER LATTANTI SENZA OLIO DI PALMA
Prodotto Prezzo al kg
Olio di palma

PLASMON 1 NUTRI MUNE

(dalla nascita)

20,30 No

PLASMON 2 NUTRI MUNE

(dal 6° mese)

15,90 No

COOP CRESCENDO 1

(da 0 a 6 mesi)

12,70 No

COOP CRESCENDO 2

(da 6 a 12 mesi)

10,05 No

 

FORMULE PER LATTANTI CON OLIO DI PALMA
Prodotto Prezzo al kg Olio di palma

MELLIN Confort 1

(dalla nascita al 6° mese)

25,80

MELLIN 2 AR a fini medici speciali

(dal 6° mese al 12°)

50,30

MELLIN PROLILAT 2 Trattamento allergia

(dal 6° al 12° mese)

49,55

MELLIN 0 POST “per lattanti pre-termine e/o basso peso”

(dalla nascita)

47,15

HUMANA Latte “Anticolica”

(Dalla nascita)

35

HUMANA 1

(Dalla nascita)

19,50

HUMANA 2

(dal 6° al 12° mese)

21,10

PLASMON 2 TRANSILAT

(dal 6° mese)

14,40
PLASMON 2 AR “Antirigurgito” 53,85

NOVALAC 1 Premium

(dalla nascita al 6° mese)

22,50

NOVALAC 2 AR

(dal 6° al 12° mese)

31,10

NIPIOL 1

(dalla nascita al 6° mese)

13,10

NIPIOL 2

(da 6 mesi)

13,10

NUTRICIA APTAMIL 1

(dalla nascita al 6° mese)

25,70

NUTRICIA APTAMIL 2

(da 6 a 12 mesi)

16,60

NUTRICIA APTAMIL PRO EXPERT COMFORMIL PLUS (dalla nascita)

(dalla nascita al 6° mese)

35,75

UNIFARM NEOLATTE BIO 1

(dalla nascita al 6° mese)

14,28
UNIFARM NEOLATTE BIO 2 (dal 6° mese) 14,28

HIPP COMBIOTIC 2

(dopo il 6° mese)

21,10

HIPP BIOLOGICO 1

(dalla nascita al 6° mese)

15,80

DEMETER HOLLE 1 BIO

(dalla nascita)

15

DEMETER HOLLE 2 BIO

(dopo il 6° mese)

21,60

DEMETER HOLLE 2 a base di latte di capra

(dopo il 6° mese)

40
BLEMIL 1AS 43,30
BLEMIL Latte di proseguimento 26,25
MILTE ITALIA UNIMIL (0-12 mesi) 25

MILTE ITALIA Miltina Np a fini medici speciali

(0-12 mesi)

38,60

DICOFARM FORMULAT 1

(dalla nascita al 6° mese)

37,25 β-PALMITATO
DICOFARM FORMULAT Pregel Per neonati a fini medici speciali 44,75 β-PALMITATO
DICOFARM FORMULAT 2 (dal 6° mese) 32,25 β-PALMITATO

NESTLÈ MIO 1

(dalla nascita)

7,90 Oleina di palma

NESTLÈ MIO 2

(da 6 mesi)

9,94 Oleina di palma
NESTLÈ NIDINA 1 (dalla nascita al 6° mese) 17,99 Oleina di palma
NESTLÈ NIDINA 2 (da 6 mesi) 13,99 Oleina di palma

Tabelle fornite dal mensile Test il Salvagente

  Giulia Crepaldi

Giulia Crepaldi

Guarda qui

frutta frullati smoothies

Frullati, centrifughe, smoothies: quanta frutta contengono? Ecco cosa si trova al supermercato

Sullo scaffale delle bevande alla frutta compaiono continuamente nuovi prodotti, come i frullati di frutta, …

12 Commenti

  1. Vi faccio presente che anche aptamil 1 è piuttosto ricco di olio di palma… Giusto per dover di cronaca…

    • Ma si sa da quanto tempo l’olio di palma è usato nel latte per neonati?
      Cosa ci dobbiamo aspettare per tutti i nostri figli che hanno assunto fin dal primo giorno latte in polvere con olio di palma?!

  2. Che differenza c’è fra l’olio di palma e il β-PALMITATO contenuto nel Formulat? Sulla confezione si palra di IN-FAT. è ugualmente dannoso quanto l’olio di palma contenuto negli altri latti? Grazie

  3. Ci siamo preoccupati , giustamente del grasso di palma in Nutella, nei prodotti da forno e merendine varie, ma il problema più grave mi sembra quello dei latti sostitutivi e per la crescita.
    I neonati ed i bambini non hanno possibilità di scelta e la nostra responsabilità e soprattutto quella dei produttori, è molto maggiore di chi , informato, può scegliere liberamente se farsi del male oppure prevenire.
    Nel caso degli alimenti per neonati, lattanti e bambini, se le istituzioni non intervengono in modo adeguato ed urgente, per rimuovere questo ingrediente, non so definire che ruolo stanno assumendo in questo allarme sanitario.

    • Ma non facciamo panico inutilmente, per i bimbi i grassi devono essere piuttosto saturi rispetto a quelli assunti dagli adulti. Per loro una composizione tipo quella del palma non è negativa come per noi.

    • Valeria Nardi

      Non si tratta dell’apporto di saturi, quanto della presenza di tre sostanze tossiche (una delle quali classificata come genotossica e cancerogena) nell’olio di palma. Nell’ultimo rapporto dell’Efsa, l’agenzia sconsiglia il consumo di prodotti alimentari con discrete quantità di grasso tropicale, soprattutto a bambini e adolescenti.

  4. io proprio per questo motivo a mio figlio dal primo anno in poi ho deciso di dare latte crescita della granarolo e i biscotti fosfovit senza olio di palma

  5. insinuo il dubbio sulla eventualità che i latti biologici per l’infanzia possano contenere olio di palma non raffinato, quindi non tossico per i lattanti.

    • Se così fosse penso che i produttori lo avrebbero già segnalato, mentre dubito che si possa usare il grasso di palma integrale, per l’impatto organolettico sul prodotto.

  6. Il fatto è che non si può scegliere