Home / Pianeta / Stop agli imballaggi di plastica usa e getta! L’appello di Greenpeace a Coca-Cola, McDonald’s e altre multinazionali del cibo

Stop agli imballaggi di plastica usa e getta! L’appello di Greenpeace a Coca-Cola, McDonald’s e altre multinazionali del cibo

bottiglie di plastica PET spiaggiaBasta confezioni in plastica usa e getta. È l’appello lanciato dall’associazione ambientalista Greenpeace alle grandi multinazionali del cibo (e non solo) come Coca-Cola, Pepsi, Nestlé, Unilever, Starbucks, Procter & Gamble e McDonald’s a cui si chiede di abbandonare l’uso di plastica monouso e utilizzare alternative più sostenibili per confezionare i propri prodotti.

Solo in Europa, ogni anno si producono 25 milioni di tonnellate di rifiuti plastici, di cui in media solo il 30% viene riciclato. L’Italia fa meglio, ma il 30% dei materiali plastici finisce ancora in discarica (31%), negli inceneritori (39%) o peggio nei mari. Si stima che ogni anno negli oceani vengano riversate tra le 150 mila e le 500 mila tonnellate di plastica, equivalente, secondo Greenpeace a un camion di rifiuti ogni minuto.

Di fronte a queste cifre spaventose, appare sempre più chiaro che il riciclo – che rimane una pratica fondamentale – non può essere l’unica misura da adottare per fermare la trasformazione degli oceani (e non solo) in enormi discariche a cielo aperto. Non è più possibile, secondo Greenpeace, scaricare tutta la responsabilità della salvaguardia dell’ambiente sui consumatori, ma deve essere condivisa con chi la plastica “continua a produrla, venderla e utilizzarla, anche se non necessaria.”

Per firmare la petizione di Greenpeace e chiedere alle grandi aziende di smettere di vendere prodotti, confezioni e imballaggi in plastica usa e getta clicca qui.

© Riproduzione riservata

* Con Carta di credito (attraverso PayPal). Clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264
indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare 2018. Clicca qui

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

Traktor bei Sonnenuntergang

Idrocarburi nei fanghi di depurazione, aumentano di 20 volte i limiti per lo spargimento nei campi agricoli. La norma “nascosta” nel Decreto Genova

Fioccano le polemiche per una norma inserita nel Decreto Genova, contenente le misure urgenti per la …