Home / Archivio dei Tag: Istituto di autodisciplina pubblicitaria (pagina 3)

Archivio dei Tag: Istituto di autodisciplina pubblicitaria

“Kilocal Armonia donna”: censurata la pubblicità dell’integratore di Pool Pharma

kilocal armonia donna

Bocciata la pubblicità di “Kilocal Armonia donna”, il nuovo integratore alimentare di Pool Pharma, azienda che dal 2002 ad oggi ha collezionato quattro censure (cinque con l’ultima). Nell’ultimo caso, secondo l’Istituto di autodisciplina pubblicitaria, il messaggio millanta effetti e proprietà privi di supporto scientifico. Il prodotto contiene un estratto di trifoglio rosso che secondo l’azienda “aiuta a ridurre il calo …

Continua »

Dopo la censura dello spot di Rugiati, Coca-Cola continua a proporre in rete la pubblicità. Distrazione di un manager o scelta aziendale?

Ieri l’Istituto di autodisciplina pubblicitaria ha censurato lo spot della Coca-Cola con lo chef Simone Rugiati, mentre invita una famiglia riunita a tavola a pasteggiare con la bibita. Nonostante la censura il sito della Coca-Cola continua a proporre  in primo piano il famoso cuoco in due spot della saga  “Ceniamo insieme” mentre suggerisce di pasteggiare con la bibita. Nei filmati …

Continua »

Coca Cola: censurato spot con Simone Rugiati. Stop alla saga “Ceniamo insieme”. Accolta la nostra richiesta

Uno spot della Coca-Cola che ha come testimonial lo chef Simone Rugiati è stato censurato dall’Istituto di autodisciplina pubblicitaria e non andra più in onda. È stata così accolta la segnalazione inviata da Il fatto alimentare lo scorso settembre che chiedeva l’interruzione immediata della campagna. Per Coca-Cola si tratta della terza censura in pochi mesi, e questo dimostra quanto poco la …

Continua »

Stop allo spot di Nutella con Tata Lucia. Lo chiedono le organizzazioni dei consumatori e Il Fatto Alimentare

tata-lucia-nutella-colazione

Lo spot con Tata Lucia – l’integerrima protagonista di “S.O.S. Tata” in onda su Foxlife e La7 – che invita a mangiare Nutella a colazione è una delle peggiori pubblicità viste quest’anno e va censurato. Il messaggio ha degli effetti devastanti perchè affida a Tata Lucia (al secolo Lucia Rizzi) l’incarico di promuovere la famosa crema alla nocciola come alimento …

Continua »