Home / Archivio dei Tag: FERRERO (pagina 3)

Archivio dei Tag: FERRERO

Kinder Ferrero e Lindt: l’associazione tedesca Foodwatch trova idrocarburi degli oli minerali. La difesa dell’azienda di Alba

L’associazione dei consumatori tedesca Foodwatch ha analizzato venti marche di patatine fritte e snack, per verificare la presenza di oli minerali. In tre snack è stata rilevata la presenza di idrocarburi di oli minerali (MOH). Si tratta delle barrette di cioccolato Kinder Ferrero, dei cioccolatini alle nocciole Fioretto di Lindt e dei biscotti al cioccolato Sun Rice di Rübezahl. La …

Continua »

Kinder CereAlé Ferrero: la percentuale di lamponi non c’è, ma deve essere indicata in etichetta? Risponde l’avvocato Dario Dongo

Buongiorno, recentemente ho acquistato una confezione del prodotto Kinder CereAlé con yogurt e confettura di lamponi della Ferrero. Leggendo con attenzione gli ingredienti ho notato che non viene indicata la percentuale di lamponi che vanno a costituire la purea. Ma non dovrebbe essere obbligatorio indicare la percentuale dell’ingrediente visto che è visualizzato sia nella fotografia, sia nella denominazione di vendita? …

Continua »

Arriva il gelato Kinder. La nuova linea di prodotti da passeggio Ferrero contiene olio di palma

Ferrero ha introdotto il marchio Kinder nel settore dei gelati da passeggio. Le referenze della nuova linea di gelati a marca Kinder sono tre in porzioni da 50 g e tutte sono “adatte anche per i più piccoli”  . Stiamo parlando di: Milk Biscuit, sandwich di biscotti ai cereali farcito di gelato al latte, Konito, cono gelato al latte con …

Continua »

Kinder Sorpresa vietato in Cile e niente più giochi insieme all’Happy Meal di McDonald’s: una manovra per contrastare l’obesità infantile

Il 27 giugno, in Cile, entrerà in vigore una nuova legge sull’etichettatura degli alimenti, sulla vendita e la pubblicità ai minori di 14 anni, finalizzata a combattere l’obesità dilagante. Per quanto riguarda l’etichettatura, quando calorie, grassi, sale o zuccheri superano la soglia raccomandata, dovrà essere apposta la scritta “Alto en…”. Gli alimenti che hanno questa indicazione non potranno contenere o …

Continua »

Olio di palma addio: gli italiani non lo vogliono e le aziende cambiano le ricette. Plasmon dice addio. Mulino Bianco continua la sostituzione. Silenzio dalle istituzioni

In Italia non c’è futuro per l’olio di palma. Questo concetto, ormai chiaro anche agli studenti di economia dopo il primo esame di marketing, non piace all’industria alimentare che cerca disperatamente di arginare la fuga delle aziende dall’olio tropicale. L’operazione viene portata avanti con argomentazioni inconsistenti e prive di fondamento scientifico. Il lavoro della lobby è cominciato un anno fa …

Continua »

Kinder CereAlè: la nuova merenda Ferrero “creata in Expo”. Una lettrice chiede quali siano i valori e gli ingredienti che la rendono “speciale”

Mi è appena capitato di vedere la pubblicità del nuovo prodotto Kinder CereAlè. Visto che lo slogan dice “Creata in EXPO” avevo buone aspettative e pensavo che forse fosse una merendina diversa dalle altre, con i pro e i contro. Ecco l’elenco degli ingredienti della versione “latte fresco delle Alpi e cioccolato fondente” (ne esiste una anche “yogurt e lampone”): Zucchero, farina …

Continua »

Olio di palma: abbiamo vinto. Le aziende alimentari dicono addio al grasso tropicale. Successo della nostra petizione con 176 mila firme

AGGIORNAMENTO. La Coop ha deciso di sospendere la produzione e di ritirare dagli scaffali dei supermercati i prodotti a marchio che contengono olio di palma (per leggere articolo clicca qui) .   Abbiamo vinto. Le aziende alimentari italiane hanno annunciato l’addio all’olio di palma. La petizione lanciata 18 mesi fa su Change.org da Il Fatto Alimentare e Great Italian Food …

Continua »

Criticare l’olio di palma? Troppo rischioso. La lobby è composta da colossi industriali del settore alimentare che fanno pubblicità

olio di palma

Dieci milioni sono stati spesi in spot e pagine pubblicitarie sui giornali per contrastare la nostra campagna contro l’invasione dell’olio di palma. I soldi sono stati stanziati da “Olio di palma sostenibile”, una nuova società che raggruppa buona parte delle industrie di prodotti alimentari trasformati. Dietro la nuova etichetta, ci sono i gruppi che gestiscono la quasi totalità del budget …

Continua »

La falsa verità delle aziende sull’olio di palma. Investimento pubblicitario milionario. Ma l’ISS precisa: ridurre subito il consumo per i bambini

La campagna pubblicitaria dell’olio di palma va avanti. Dopo gli spot sulle reti televisive e i filmati in rete di cui abbiamo parlato adesso è la volta delle pagine su quotidiani come il Corriere della sera, La Repubblica… Come è accaduto per gli spot si tratta di messaggi ambigui, calibrati al millimetro per non risultare ingannevoli. Anche questa volta la …

Continua »

Nutella: ritirati in Germania due lotti di crema alla nocciole perchè sull’etichetta mancano le indicazioni sugli allergeni

La Ferrero in Germania ha ritirato due lotti di Nutella. L’azienda ha diramato un avviso per informare i consumatori che sulle etichette di alcuni barattoli di Nutella da un chilo mancano le indicazioni corrette riferite a tre ingredienti allergenici (nocciole, latte in polvere e soia). I lotti di crema alle nocciole ritirati dagli scaffali sono due: L032 con termine minimo di …

Continua »

Quanto costa l’uovo di Pasqua? Kinder Ferrero 56 €/kg, Motta, Perugina, Pernigotti e Lindt 33-36, Walcor 14-25. Conta più la sorpresa della qualità

Un uovo di Pasqua non si nega a nessuno, Carrefour ne propone uno da 800 grammi con il 50% di sconto a soli 4,59 €. Una vera occasione. Forse non ci sono grandi regali all’interno ma la bella figura è assicurata. Per chi vuole un uovo firmato, la spesa come minimo raddoppia. Walcor per esempio ha una gamma molto assortita …

Continua »

Olio di palma: Greenpeace analizza quattordici aziende per verificare i risultati delle politiche “zero deforestazione”. Ferrero la più virtuosa, tra le peggiori c’è PepsiCo

Greenpeace ha preso in esame 14 aziende – Colgate-Palmolive, Danone, Ferrero, General Mills, Ikea, Johnson & Johnson, Kellogg, Mars, Mondelez, Nestle, Orkla, PepsiCo, P&G e Unilever – per verificare gli effetti delle politiche “zero deforestazione” sulle foreste pluviali indonesiane. Questi marchi si occupano di prodotti che utilizzano l’olio di palma, sia nel settore alimentare sia nella cura della persona e …

Continua »

Investimento milionario per la pubblicità dell’olio di palma su tv e giornali per frenare l’emorragia di consumatori che dicono no ai prodotti con l’olio tropicale

Gli spot dell’olio di palma sulle reti televisive Rai e Mediaset sono iniziati il 28 febbraio 2016 e proseguiranno per tre settimane. Il budget rimane una notizia riservata ma deve ammontare a qualche milione di euro, visto che il programma prevede anche due settimane di inserzioni a tutta pagina sui giornali e altre tre settimane di banner in rete (vedi video …

Continua »

Bambini e ragazzi assumono il 49% di grassi saturi in più, gran parte da olio di palma. Gli adulti il 24%. Lo dice l’ISS. Ridurre merendine, biscotti e snack con l’olio tropicale

Secondo una stima dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS) i bambini italiani assumono il 49% in più di grassi saturi rispetto a quanto consigliato dai Larn e dall’Efsa. Buona parte di questo eccesso (41% della quantità massima) è dovuto al consumo di olio di palma aggiunto in molti alimenti industriali. Sono i dati più importanti che emergono dal documento pubblicato sui consumi …

Continua »

Nutella perde il ricorso contro Choco Delhaize (crema di nocciole senza olio di palma): sotto accusa il nome e la pubblicità

nutella cioccolato crema

Nutella ha perso il primo round dello scontro giudiziario avviato in Belgio contro la catena di supermercati Delhaize, che potrà continuare a chiamare “Choco” la  crema spalmabile di cacao e nocciole. Ferrero contesta l’utilizzo del nome “Choco”, inteso come diminutivo di “chocolat”e di vantare l’assenza di olio di palma. Secondo il tribunale del commercio di Bruxelles il  nome va inteso …

Continua »