Home / Archivio dei Tag: etichette a semaforo

Archivio dei Tag: etichette a semaforo

Etichette a semaforo, Nutri-Score e batteria: il punto della situazione. Il contributo di Paolo Fantozzi, accademico dei Georgofili

etichetta a batteria nutri-score

Il Nutri-Score e l’etichetta a batteria sono diventate nelle ultime settimane un tema oggetto di dibattito su giornali, tv, social e anche su diversi siti internet e blog. Proponiamo questo contributo di Paolo Fantozzi, accademico emerito dei Georgofili, che confronta le proposte in campo e suggerisce alcune  possibili soluzioni. In vista della loro eventuale introduzione nella regolamentazione europea, da molte settimane …

Continua »

Nutri-Score: anche il Lussemburgo e PepsiCo adotteranno l’etichetta a semaforo francese

lussemburgo pepsico nutri-score

Mentre l’Italia procede spedita lungo la strada dell’etichetta a batteria, un altro paese adotterà ufficialmente il Nutri-Score: il Lussemburgo. La ministra per la Protezione dei consumatori Paulette Lenert, il 12 febbraio, ha annunciato che il Nutri-Score sarà il logo nutrizionale ufficiale del Gran Ducato. Il regolamento per l’implementazione dell’etichetta a semaforo dovrebbe essere pubblicato nel corso del secondo trimestre del …

Continua »

Bite Back 2030: grande successo della campagna degli adolescenti britannici per le etichette a semaforo obbligatorie

Young beautiful woman eating red apple over grey isolated background happy with big smile doing ok sign, thumb up with fingers, excellent sign

I ragazzi britannici si mobilitano contro l’obesità, ponendo la questione da un punto di vista abbastanza inedito. Rivendicano  il  diritto ad un’adolescenza sana, e a non essere considerati solo clienti cui proporre alimenti che fanno ingrassare e che, in definitiva, minacciano la salute. Per essere aiutati dalle autorità chiedono, attraverso l’iniziativa Bite Back 2030, l’introduzione delle etichette a semaforo obbligatorie, …

Continua »

La guerra delle etichette: Bellanova e Speranza contrari al Nutri-Score! Ma non servono autorizzazioni e il semaforo avanza in Europa

loupe nutri-score - nutriscore - indice A

La ministra delle Politiche agricole Teresa Bellanova pochi giorni fa a Bruxelles ha ribadito il parere negativo verso il Nutri-Score. «I bollini rossi non ci piacciono. Non danno informazioni nutrizionali corrette ai cittadini e penalizzano in maniera discriminante tanti prodotti della dieta mediterranea o grandi Dop italiane e di altri Paesi. Come possiamo dire di promuovere la qualità dei territori …

Continua »

Nutri-Score, dieta mediterranea e made in Italy: le accuse di Salvini smontate dai ricercatori

mgaphone : nutriscore

Dopo le esternazioni dell’ex-ministro Matteo Salvini contro il Nutri-Score, accusato di essere il frutto di un complotto segreto dell’Europa per penalizzare ingiustamente i prodotti tipi italiani e la dieta mediterranea, Serge Hercberg e il team di ricercatori che ha sviluppato l’etichetta a semaforo francese hanno deciso di rispondere con un lungo articolo per correggere le inesattezze e le mistificazioni diffuse …

Continua »

Nutri-Score, l’appello di cinque scienziati italiani: “Basta strumentalizzazioni, aiuta i consumatori”. L’articolo di Scienza in Rete

caddie nutri-score

Il Nutri-Score continua a scontrarsi con un muro di ostilità nel nostro paese, dove viene accusato di penalizzare ingiustamente i prodotti tipici del Made in Italy, spesso anche da chi dovrebbe occuparsi della tutela della salute dei cittadini. Ma qualcosa sta cambiando. Paolo Vineis dell’Imperial College di Londra, Elio Riboli dell’Humanitas University Milano e dell’Imperial College di Londra, Walter Ricciardi …

Continua »

Salvini, il Nutri-Score e i fantasiosi complotti dell’Europa contro il Made in Italy. L’inventore del logo: “Tesi deliranti”

salvini nutri score etichette a semaforo

Da quando Salvini ha lanciato le sue esternazioni contro il Nutri-Score, l’etichetta a semaforo francese da applicare sui prodotti alimentari, l’argomento è diventato un tema di discussione anche in Italia. Nonostante la tendenza a buttarla in caciara di molti commentatori, da un certo punto di vista si tratta è una buona notizia, perché finalmente stiamo parlando di un tema che …

Continua »

Etichette a semaforo: confronto ad Agorà su Rai 3 fra Il Fatto Alimentare e Coldiretti

agora rai3 nutri-score

Il 10 novembre  Agorà, il programma del mattino di Rai 3 ha mandato in onda un sevizio sulle etichette a semaforo. Si tratta di un argomento molto dibattuto a livello europeo anche se in Italia sono molto osteggiate. L’elenco dei soggetti contrari comprende: Coldiretti, Federalimentare, le maggiori aziende del settore, oltre al ministero della Salute e il Mipaaf. Mancano, invece, …

Continua »

Anche i Paesi Bassi scelgono il Nutri-Score: in etichetta dal 2021. Ma prima dovrà essere adattato alle linee guida olandesi

Nutri-Score Paesi Bassi

Il Nutri-Score conquista anche i Paesi Bassi, che diventano così il sesto paese ad adottare ufficialmente il logo nutrizionale francese. Lo ha annunciato il Segretario di stato alla Salute, Paul Blockhuis, lo scorso 28 novembre, spiegando che l’etichetta a semaforo arriverà sugli scaffali nell’estate del 2021, dopo aver adattato il sistema di calcolo del Nutri-Score alle linee guida dietetiche olandesi …

Continua »

Nestlé, in arrivo il Nutri-Score su 5 mila prodotti in cinque paesi europei. Ma nessun piano per l’Italia…

Nestle S.A.

Come previsto, Nestlé si prepara a lanciare sul mercato 5 mila prodotti con il Nutri-Score in etichetta. A partire dai primi mesi del 2020, la multinazionale inizierà a usare l’etichetta a semaforo francese in cinque paesi: Francia, Belgio e Svizzera, come già annunciato in precedenza, più Germania e Austria. La scelta non è casuale: si tratta delle nazioni che hanno …

Continua »

Il Nutri-Score conquista anche la Germania. L’etichetta a semaforo francese preferita dal 57% dei consumatori tedeschi

germania nutri-score

Anche la Germania adotterà ufficialmente il Nutri-Score. Lo ha annunciato la ministra federale per l’Alimentazione e l’agricoltura, Julia Klöckner, dopo alcuni mesi di studi commissionati dal governo. L’etichetta a semaforo francese, che utilizza cinque lettere e cinque colori – dalla ‘A’ verde scuro alla ‘E’ rossa – per dare una valutazione sulla qualità nutrizionale degli alimenti, aveva già iniziato a …

Continua »

L’India affida le sorti delle sue etichette a semaforo a un istituto fondato da Coca-Cola. L’ennesima ingerenza delle lobby

Shelves with variety grocery products in the supermarket

Qualche mese fa il governo indiano si è piegato alle richieste delle aziende e ha deciso di posticipare le normative sulle etichette a semaforo sugli alimenti poco sani. Sommerso dalle critiche, l’esecutivo ha creato un panel di tre esperti per riesaminare la proposta di etichettatura. Il problema è che a capo del comitato ha messo Boindala Sesikeran, già consulente di …

Continua »

Nestlé adotta il Nutri-Score in Europa entro la fine del 2019. Barilla lo usa già in Francia sui prodotti Harrys. Reazioni negative dall’Italia

nutri-score nestle europa

Un nome eccellente si aggiunge alla lista delle aziende che hanno scelto di adottare ufficialmente il Nutri-Score: Nestlé. L’amministratore delegato del ramo europeo della multinazionale svizzera, Marco Settembrini, ha dichiarato che entro il 2019 l’etichetta a semaforo francese campeggerà su tutti i prodotti venduti in Europa, a partire da Francia, Belgio e Svizzera. La scelta, fa sapere Nestlé, è una …

Continua »

Nutri-Score, il primo ministro francese vuole rendere obbligatoria l’etichetta a semaforo. Continua la raccolta firme europea

nutri-score obbligatorio etichette findus alpro

Un giorno troveremo il Nutri-Score sulle confezioni di tutti i prodotti alimentari, come quella nella foto qui sopra? Forse in Francia, dove durante un discorso tenuto all’Assemblea Nazionale il primo ministro Édouard Philippe ha affermato di voler rendere obbligatoria l’etichetta a semaforo. Il Nutri-Score (come tutti i loghi nutrizionali semplificati) è facoltativo, perché è considerato come una forma di etichettatura complementare alla …

Continua »

Sugar tax ed etichette a semaforo: l’accoppiata vincente per ridurre il consumo di cibo spazzatura e bevande zuccherate

La tassazione sul cibo spazzatura e sulle bevande zuccherate, come la sugar tax, e una chiara etichettatura servono a scoraggiarne gli acquisti. Lo conferma ancora una volta uno studio condotto dall’Università di Waterloo, in Canada, e pubblicato sull’International Journal of Behavioral Nutrition and Physical Activity. In questo caso, i ricercatori hanno selezionato oltre 3.500 canadesi di età superiore ai 13 anni …

Continua »