Home / Archivio dei Tag: claim nutrizionali

Archivio dei Tag: claim nutrizionali

Etichette, la Fda propone nuove norme per il claim “sano” negli Stati Uniti

Watchful woman reading about product in shop

La Food and Drug Administration (Fda) statunitense scende in campo per annunciare un giro di vite sostanziale sui claim nutrizionali e salutistici: presto entreranno in vigore nuove norme, molto più restrittive di quelle attuali, per disciplinare la possibilità di apporre su un alimento confezionato la scritta ‘sano’ (healthy). L’agenzia, aggiornando regole del 1994, vuole così raggiungere diversi obiettivi, oltre a quelli, …

Continua »

Il Nutri-Score in etichetta può contrastare l’effetto dei claim ingannevoli sullo zucchero

nutri-score

Quando si tratta di zuccheri, i consumatori sono sensibili al cosiddetto ‘health-halo effect’, cioè credono all’idea che un certo alimento possa essere più sano di quanto non sia in realtà se la confezione reca scritte come ‘senza zuccheri aggiunti’, oppure ‘poco dolce’. Si tratta, evidentemente, di un inganno, perché il ricorso a espressioni del tutto relative, senza valori numerici e senza …

Continua »

Alimenti per bambini: troppe diciture promozionali sulle confezioni di baby food vendute nel Regno Unito

bambino che gioca con tre vasetti di omogeneizzato, baby food

Nel Regno Unito le confezioni degli alimenti per bambini fino a un anno contengono, in media, nove diciture promozionali. Scritte finalizzate ad amplificare il cosiddetto effetto healthy halo, cioè l’idea – di solito ingiustificata – che il prodotto, per i motivi più vari, possa avere un effetto benefico sulla salute. Ma questo comportamento disinvolto delle aziende, pur essendo al momento legale …

Continua »

Cereali per la colazione, davvero le scritte in etichetta aiutano a scegliere i più sani? I consigli del nutrizionista

Cereali da colazione colorati in una tazza con un cucchiaio visti dall'alto; intorno altri cereali sparsi

«Che ne dici di scegliere cosa vuoi per colazione?». Sugar Puffs o Kellogg’s Frosties? Riguarda proprio i cereali la prima scelta che l’utente deve affrontare in Bandersnatch, l’innovativo episodio di Black Mirror che ha avuto grande clamore per la sua inedita formula. La puntata è completamente interattiva, e durante la visione è lo spettatore a condizionare il corso della storia prendendo …

Continua »

Zuccheri nascosti, Kellogg’s e Hipp costretti a rimuovere il claim “senza zuccheri aggiunti” nei Paesi Bassi: “ingannevole”

senza zuccheri aggiunti claim ingannevole kellogg's hipp

Quando l’etichetta recita “senza zuccheri aggiunti”, ma il prodotto contiene fonti “nascoste” di zucchero, il claim è ingannevole? La risposta è affermativa, secondo l’Autorità olandese per la pubblicità, che ha imposto a sette aziende di rimuovere la dicitura da alcuni prodotti “senza zuccheri aggiunti” ma con grandi quantità di succhi concentrati, puree e paste di frutta molto zuccherini, la cui …

Continua »

Riformulare i piatti ipercalorici: la nuova linea dell’Efsa per promuovere una dieta sana. Meno zucchero, grassi e sale, più fibre, vitamine e gusto

pasta pesto

La prima causa di mortalità al mondo, che provoca il decesso precoce di oltre 12 milioni di persone ogni anno, è la dieta squilibrata. Le altre sono, in ordine di rilevanza, la pressione alta, il fumo, seguito da inquinamento ambientale, sovrappeso, glicemia e uso di alcol e droghe. È quanto risulta da una ricerca del 2015, pubblicata sulla prestigiosa rivista scientifica …

Continua »

Dalle vitamine ai superfood, tutte le strategie delle aziende per far apparire sani prodotti che non lo sono. L’inchiesta della rivista belga Test Achat

Sugli scaffali dei supermercati ci sono decine prodotti arricchiti di vitamine e minerali, che però non sono così salutari come lasciano intendere le diciture e le immagini. Più volte su Il Fatto Alimentare abbiamo evidenziato il problema. Anche la rivista belga dei consumatori Test Achat ha puntato i riflettori sulla questione con un’inchiesta realizzato con l’intento di spingere le autorità dell’Ue …

Continua »

Integratore Immun’Age: il Tar toglie la multa di 250 mila euro per la pubblicità che prometteva benefici per cancro, Alzheimer e Parkinson

Nel 2014 l’AGCM ha sanzionato la società Named con una multa di 250 mila euro per l’uso di claim salutistici  proibiti. In particolare, l’integratore alimentare Immun’Age era – ed è, almeno in parte – proposto come “coadiuvante” per la prevenzione dell’influenza o nel contesto di patologie quali l’Alzheimer, il Parkinson, il cancro. Tra l’altro, i pazienti affetti da alcune di queste patologie …

Continua »

Il regolamento claims (1924/06) presenta troppe criticità: rende macchinosa la validazione di proprietà benefiche e non blocca le pubblicità ingannevoli

Sei anni dopo l’entrata in vigore del regolamento claims (CE) n. 1924/06,  sulla disciplina delle indicazioni nutrizionali e relative alla salute (nutrition & health claims), le norme sono ancora prive di alcuni elementi allora indicati come indispensabili, quali i profili nutrizionali (reg. cit., articolo 4).  Detto ciò possiamo comunque affermare che la disciplina risulta eccessivamente rigida – con gravi oneri …

Continua »

Il latte di crescita dopo i 12 mesi non è migliore di quello vaccino. Secondo l’Efsa i bambini assumono troppe calorie, serve una dieta equilibrata

Il latte crescita destinato ai bambini di età compresa tra 1 e 3 anni non ha una marcia in più, e non è più efficace nell’apportare sostanze nutritive rispetto agli altri alimenti che costituiscono la dieta normale dei bambini. È questo il parere dell’Autorità per la sicurezza alimentare europea (Efsa) che pochi giorni fa ha espresso un giudizio negativo sulla funzione …

Continua »

Etichette nutrizionali, il Parlamento Europeo discute se ammettere le diciture che indicano meno grassi, meno zuccheri, meno sale

La Commissione europea ha proposto nuove indicazioni nutrizionali per indicare che un prodotto ha rinnovato la composizione e contiene una percentuale inferiore di calorie, sodio/sale, grassi, grassi saturi o zuccheri, ma un gruppo di eurodeputati è contrario. Cerchiamo di capire la vicenda.   Già il Libro Bianco del 2007 prevedeva “Una strategia europea sugli aspetti sanitari connessi all’alimentazione, al sovrappeso …

Continua »