Home / Archivio dei Tag: antibiotico resistenza

Archivio dei Tag: antibiotico resistenza

Insalata e verdure crude pronte: meglio lavarle di nuovo. Batteri patogeni nel 5% dei campioni testati in Germania

L’Istituto tedesco per la sicurezza alimentare, il BfR, invita i consumatori a lavare sempre l’insalata e le altre verdure crude vendute pronte, perché il confezionamento industriale e i relativi trattamenti non escludono la possibilità che siano presenti specie batteriche pericolose, comprese quelle resistenti agli antibiotici. Non solo, quindi, esistono diversi studi effettuati negli ultimi anni che lo confermano, ma anche …

Continua »

Non c’è tempo da perdere: le Nazioni Unite chiamano all’azione contro l’antibiotico-resistenza

Non c’è tempo da perdere. Non poteva essere più chiaro di così il titolo di un nuovo documento sul tema dell’antibiotico-resistenza pubblicato poche settimane fa da un gruppo di lavoro internazionale delle Nazioni Unite. Documento che intende essere una potente chiamata alle armi per affrontare una volta per tutte “una crisi globale in grado di minacciare un secolo di progressi …

Continua »

Nuove regole Ue sui farmaci veterinari per combattere la resistenza agli antibiotici. Standard validi anche per gli alimenti importati

Piglet vaccination

Il Parlamento europeo ha dato il via libera alla nuova legislazione sull’autorizzazione all’immissione in commercio, la distribuzione e l’impiego dei farmaci veterinari. Le nuove norme vanno a sostituire la direttiva del 2001 e il regolamento del 2004, ritenuti ormai obsoleti, in particolare per quanto riguarda la consapevolezza dei rischi associati alla resistenza antimicrobica e agli sforzi necessari per combatterla. Il nuovo testo, …

Continua »

Resistenza agli antibiotici: un nuovo studio punta il dito contro l’impiego negli allevamenti, ancora grave problema globale

maiali

L’impiego indiscriminato nel passato di penicilline anche a basse dosi negli allevamenti di animali da reddito (il divieto in Europa è subentrato nel 2006) potrebbe avere avuto un ruolo più rilevante di quanto pensato nella diffusione di ceppi batterici resistenti all’ampicillina – una delle penicilline più usate in ambito umano – già nei primissimi anni dopo il suo arrivo in …

Continua »

Troppi antibiotici negli allevamenti, l’appello dei ricercatori su Science. Proposte, limiti e misure per ridurre l’uso e fermare l’avanzata dei superbatteri

farmaci veterinari

Negli Stati Uniti, circa l’80% degli antibiotici prodotti non viene usato nell’uomo ma negli animali da allevamento. Nel 2013 nelle stalle e nei capannoni di tutto il mondo sono state profuse 131 mila tonnellate di questi farmaci, un quantitativo triplo rispetto a quello utilizzato dagli umani, destinato a salire all’iperbolica cifra di 200 mila tonnellate entro il 2030, se non si …

Continua »

Coop contro l’antibiotico-resistenza: polli e uova allevati senza antibiotici e con migliori standard di benessere. In futuro: suini e bovini. Presentata la campagna “Alleva la salute”

pollame

Anche Coop è entrata a far parte del crescente numero di marchi (Fileni, Guidi, Amadori), che propongono pollo allevato senza l’uso di antibiotici e non si vuole fermare qui. È stata presentata il 27 aprile 2017 a Roma in una conferenza stampa congiunta con il Ministro delle politiche agricole Maurizio Martina la campagna “Alleviamo la salute”, con cui Coop si impegna nel contrasto …

Continua »

Buone notizie per gli amanti del pollo fritto. La catena di ristoranti Kfc chiede ai suoi fornitori di cessare l’impiego di antibiotici nel pollame

La catena statunitense Kfc del marchio Yum, ha deciso di mettere un freno all’uso di antibiotici nel sistema di allevamento dei polli. La decisione è importante, perché si tratta dell’ultima di tre grandi catene di ristoranti specializzate che si unisce alla battaglia contro l’aumento dei pericolosi batteri resistenti agli antibiotici utilizzati come medicina a volte preventiva negli allevamenti. Il problema …

Continua »

Allevare polli senza antibiotici si può. Il caso del Campese Amadori e di realtà come Fileni, Guidi, Coop e ValVerde che puntano su qualità e benessere

Allevare un pollo senza antibiotici si può: lo dimostra l’interesse crescente delle aziende del settore, confermato dalla scelta di Amadori, che proprio in questi giorni sta lanciando il pollo Campese senza antibiotici. Un percorso che passa dalla scelta di razze a lento o medio accrescimento – adatte per l’allevamento all’aperto e resistenti alle patologie che comportano l’uso di antibiotici – …

Continua »

Antibiotico resistenza: un problema sempre più grave. La presa di posizione dell’Efsa per ridurre l’uso degli antibiotici negli animali da reddito

L’antibiotico resistenza è un problema sempre più evidente, sia per gli esseri umani sia per animali. Si tratta della capacità dei microrganismi di resistere ai trattamenti farmacologici, rendendo inefficaci le terapie. Per questo motivo anche l’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) ha ribadito la necessità di ridurre l’uso, e soprattutto l’abuso, degli antibiotici negli animali da reddito per preservare …

Continua »

Carne artificiale: sarà la soluzione del futuro? Già ci sono gli hamburger. La sfida resta il prezzo

Nel nostro futuro ci saranno arrosti e hamburger preparati in laboratorio senza la necessità di macellare animali e destinare preziose risorse vegetali alla produzione di mangimi? Gli studi sulla produzione di carne artificiale stanno progredendo, e i primi prodotti cominciano a essere sottoposti al test di gradimento di cuochi e consumatori. Come mostra questo video in cui Dan Anderson, un …

Continua »

Antibiotici negli allevamenti: in Italia uso abnorme. Oltre venti associazioni chiedono l’intervento del governo

animali manzo vacca allevamento

“L’Italia, all’interno dei Paesi Ue, è il terzo più grande utilizzatore di antibiotici negli allevamenti, con la situazione più critica negli allevamenti intensivi: il 71% degli antibiotici venduti in Italia va agli animali d’allevamento e il 94% di questi trattamenti è di massa. Questa modalità di utilizzo degli antibiotici è la condizione a più alto rischio per la nascita di …

Continua »

Resistenza agli antibiotici: allarme della Banca Mondiale sui costi. Danni economici maggiori della crisi finanziaria iniziata nel 2008

Drug or medicine

Secondo un rapporto della Banca Mondiale, l’aumento della resistenza agli antibiotici può creare danni economici maggiori della crisi finanziaria scoppiata nel 2008, facendo scendere il Pil mondiale dall’1,1% al 3,8% entro il 2050, con un aumento di 1.200 miliardi di dollari dei costi dell’assistenza sanitaria e 28 milioni di persone in condizioni di povertà assoluta. La maggior parte degli effetti …

Continua »

25 polli su 40 contaminati da batteri resistenti agli antibiotici (Cefalosporine). L’inchiesta di Altroconsumo conferma una situazione di criticità

Quanti polli venduti in supermercati e macellerie sono contaminati da batteri resistenti agli antibiotici? Altroconsumo ha provato a rispondere a questa domanda, con un’inchiesta in 20 punti vendita situati a Roma e Milano. Su 40 petti di pollo acquistati, 25 sono risultati contaminati da Escherichia Coli resistente a diversi antibiotici utilizzati per curare infezioni alle vie urinarie che colpiscono l’uomo. …

Continua »

Suini biologici: non è solo l’assenza di antibiotici alla base della minore resistenza batterica. I risultati di una ricerca condotta in Danimarca, Francia, Italia e Svezia

maiale biologico

Uno studio coordinato da ricercatori svedesi e danesi, pubblicato dalla rivista PLOS One, ha indagato sulla differenza nella resistenza agli antibiotici tra suini allevati in modo biologico e quelli cresciuti in modo convenzionale. L’obiettivo dello studio verificare la presenza di altri fattori, oltre al minor uso di antibiotici negli allevamenti biologici, in grado di  influenzare l’antibiotico resistenza. L’indagine, a differenza …

Continua »

Resistenza agli antibiotici: se non si interviene subito, nel 2050 ci saranno dieci milioni di morti l’anno

I batteri stanno diventando sempre più resistenti agli antibiotici e nel 2050 dieci milioni di persone l’anno, circa una ogni tre secondi, potrebbero perdere la vita per la mancanza di farmaci in grado di curare alcune infezioni. È quanto emerge dallo studio Review on Antimicrobial Resistance, condotto su richiesta del Premier britannico, David Cameron, da un team di ricercatori britannici diretti …

Continua »