Home / Nutrizione (pagina 70)

Nutrizione

Negli Usa hamburger, pollo e patatine sono più salati che in Europa. Ridurre il sodio è più facile di quanto dicono i colossi del fast food

La guerra per limitare la quantità di sale nella dieta deve essere condivisa dalle grandi catene di fast food che hanno una grossa responsabilità nel proporre prodotti con quantitativi più o meno elevati di sodio.   È la conclusione di un team internazionale di ricercatori, che ha compiuto un’analisi su oltre 2.100 piatti proposti in vari Paesi da sei catene …

Continua »

Nascondere le verdure nei dolci per farle mangiare ai bimbi non è indispensabile. Ma devono conoscerle

Nascondere le verdure in cibi insoliti, come torte o biscotti, ovviamente senza svelarne il segreto, è uno dei trucchi più utilizzati per farne mangiare un po’ ai bambini più recalcitranti. Eppure non è detto che sia necessario: se i bimbi conoscono già le verdure accettano volentieri il dolce “modificato”, anche sapendo che contiene magari delle zucchine.   È quanto hanno …

Continua »
scuola bambini

La lotta contro l’obesità comincia in classe. I positivi risultati del progetto EAT e del programma Scuola e cibo del Miur

Ragazzi più attivi, più attenti a quello che mangiano e un po’ più magri. Ecco, in sintesi, i primi risultati di EAT, il progetto di educazione alimentare per teenagers promosso dall’Irccs Policlinico San Donato in provincia di Milano. «Si tratta di un vero e proprio studio scientifico – spiega Lelio Morricone, primario di diabetologia e malattie metaboliche del Policlinico e …

Continua »

Cibo e alcol: secondo una studiosa americana esistono analogie tra gli eccessi alimentari e le dipendenze

Il cibo può provocare dipendenza? A questa domanda, posta da diversi esperti in seguito al riscontro di dati che sembrano suggerire l’esistenza di analogie tra la difficoltà a limitare l’apporto di cibo e quella ad assumere droghe o alcol, non è stata ancora data una risposta univoca. Tuttavia, secondo alcuni neurologi e neuroendocrinologi, sotto molti punti di vista è proprio …

Continua »

La diffusione delle diete modaiole favorita dai media e dalla pubblicità deve essere contrastata da medici, dietisti e nutrizionisti

A partire dagli anni ’70 le diete alla moda si susseguono con una rapidità impressionante su televisioni e giornali per poi dilagare sui siti internet. Alcune delle proposte sono poco utili, altre si possono considerare scorrette e dannose.    Recentemente l’Andid (Associazione Nazionale Dietisti) ha dichiarato che la causa dell’enorme diffusione delle diete in Italia sarebbe la condizione di “giungla …

Continua »

Usa: dal 2004 si mangia meno carne, anche se il consumo di manzo, pollo e maiale rimane sempre elevato

Negli Stati Uniti si mangia meno carne. Se per tutto il secolo scorso la crescita dei consumi è stata continua, sembra che negli ultimi anni si sia raggiunto il picco e che ora il trend sia in discesa. È il quadro fotografato dall’Earth Policy Institute, un istituto indipendente di ricerca ambientale, a partire da dati governativi raccolti dal Dipartimento dell’agricoltura …

Continua »

Gli americani adulti consumano merendine e snack in modo esagerato. In Italia i fuori pasto sono limitati

Gli snack ricchi di calorie e poveri di sostanze nutritive dovrebbero essere uno sfizio occasionale, non un’abitudine quotidiana. Negli Stati Uniti non è così: una recente indagine del Dipartimento dell’agricoltura rivela che questi alimenti rappresentano per gli americani circa un terzo dell’apporto calorico complessivo.   In particolare, i maschi adulti ingeriscono circa 920 calorie di junk food al giorno. In …

Continua »

Iodio: metà degli italiani ne assume troppo poco. Uno studio internazionale spiega le strategie e i problemi da risolvere

Negli ultimi anni sono stati fatti grandi progressi per quanto attiene il fabbisogno di iodio. Nonostante ciò il 44% degli europei ne assume poco e ciò facilita le malattie tiroidee come il gozzo. Per questo motivo le autorità sanitarie dovrebbero agire in maniera decisa e obbligare i produttori di alimenti ad utilizzare sale iodato almeno in alcuni prodotti come il …

Continua »

Regno Unito, piano del Governo per eliminare cinque miliardi di kcal dalla dieta dei cittadini

Un’iniziativa del governo inglese intende ridurre l’apporto giornaliero di calorie. Nel Regno Unito, come abbiamo visto in diverse occasioni, diete squilibrate e stili di vita poco salutari sono un problema più serio che altrove [1]. L’Amministrazione sanitaria e gli operatori privati hanno già sperimentato diversi approcci, dai semafori in etichetta agli incentivi economici a chi riesca a ridurre il BMI …

Continua »

Sprechi alimentari: nelle scuole milanesi il 40% del pasto dei bambini finisce nella spazzatura. Basta con il menu Berrino

Ogni giorno nelle scuole milanesi il 40% circa del cibo viene scartato e finisce nella spazzatura. Si tratta di una quantità esagerata su cui occorre riflettere. I bambini hanno clamorosamente bocciato i menù ispirati dal dott. Franco Berrino, per cui a settembre sono spariti i piatti preferiti dai bambini a favore di massicce quantità di legumi, verdure e cibi integrali …

Continua »

Gravidanza, allattamento, svezzamento determinano la salute futura. Marcello Giovannini spiega il "programming nutrizionale" del bambino

Dimmi cosa mangi da piccolo e ti dirò cosa sarai da grande: numerosi studi sembrano confermare che l’alimentazione nelle prime fasi della vita svolga un effetto preventivo e costitutivo nel futuro dell’individuo. Anche a lunghissimo termine.    È il tema della lectio magistralis di Marcello Giovannini, presidente della Società italiana di nutrizione pediatrica, che ha aperto il Workshop dedicato all’alimentazione …

Continua »

Dieta e aroma del cibo: più è intenso, meno si mangia. Per dimagrire meglio preferire gli alimenti che, oltre a essere gustosi, hanno anche profumi più netti

La quantità di cibo che si assume in un boccone dipende anche da un elemento fino a oggi non molto considerato: l’aroma. Più è intenso, minore è la porzione di alimento che spontaneamente si assume. Questo potrebbe avere ricadute interessanti per quanto riguarda la preparazione di cibi con un apporto calorico minore o abituare gli obesi a mangiare di meno. …

Continua »

Pop corn: uno studio americano svela i pregi di questo snack ricchissimo di antiossidanti, ma tutto dipende dalla cottura

“Se cotto nel modo giusto il pop corn è uno snack perfetto”. Autore dell’affermazione è Joe Vinson, un ricercatore dell’Università di Scranton, in Pennsylvania, che in passato ha dedicato tempo ed energie a svelare i benefici nascosti nel cioccolato e nelle noci, e ora presenta uno studio sul pop corn all’ultimo meeting dell’American Chemical Society.    Il giudizio positivo sui …

Continua »

Sale: la riduzione è una priorità. A fine marzo una settimana indetta a livello mondiale per informare i consumatori

Ridurre il sale è una priorità per la salute. Un consumo eccessivo è collegato al rischio di patologie anche gravi, come l’ictus. Per questo motivo anche quest’anno, dal 26 marzo al 1 aprile, si terrà la Settimana mondiale per la riduzione di sale, organizzata dalla Società italiana di nutrizione umana (SINU), e dal Gruppo di lavoro intersocietario per la riduzione …

Continua »

La dieta Dukan vuole guarire l’obesità: le promesse sono molte, ma il metodo è sbilanciato e ha diverse controindicazioni serie

Pierre Dukan è un medico francese di medicina generale che dal 1975 si interessa di nutrizione e ha pubblicato diversi libri sull’obesità. Il più noto è “La dieta Dukan”  che espone il metodo in grado di guarire dall’obesità. Nel libro l’obeso è descritto come una sorta di ”bulimico minore”, nei confronti del quale ogni tentativo di ridurre le quantità di …

Continua »