Home / Etichette & Prodotti (pagina 83)

Etichette & Prodotti

categoria etichette e prodotti

Il ginseng è solo un placebo? Non ci sono ancora prove scientifiche sull’efficacia

«Ti senti a terra? Perché non provi col ginseng?»: tra i rimedi naturali, l’estratto di questa pianta è forse il prodotto erboristico più venduto al mondo. Usato da secoli nella medicina orientale, da qualche decennio è molto di moda anche in Occidente: al punto che di recente è finito anche nel caffè, sotto forma di bevanda aromatizzata. In tintura madre, …

Continua »

Il salmone affumicato: selvaggio o d`allevamento? Una guida all?acquisto

Tra le prelibatezze della tavola di Natale non può mancare il salmone affumicato. Una volta cibo di lusso, da consumare solo in occasioni speciali anche in virtù del prezzo elevato, grazie alle moderne tecnologie di produzione e all’ampliamento della commercializzazione attraverso la grande distribuzione, ormai il pesce dal colore rosato è diventato popolarissimo, e le offerte sullo scaffale sono numerose. …

Continua »

Pennette rigate Barilla: diciture in 20 lingue praticamente illeggibili. La normativa europea dirà presto stop

Le diciture previste dalla legge sulla confezione di Pennette rigate Barilla sono  sicuramente esaustive e corrette, ma hanno un piccolo difetto: sono tradotte in 20 lingue. Sì avete capito bene nel pacco da 500 g ci sono 20 box che ripetono le stesse parole in 20 lingue. Forse sono un pò troppe, visto che occupano l’area laterale che ha una …

Continua »

I dadini N.A. sono dolcissimi snack di mele, che non sostituscono la frutta

Le bustine di N.A!-Nature Addicts sono  presentate  al pubblico come “l’essenza della frutta in tasca” e anche la pubblicità insiste  sulla naturalità del prodotto. Sul sito internet  le presentazioni delle varianti  al Lampone, alla Fragola, alla  Pesca o al Ribes nero sono accompagnate da un tenero cinguettio…   Di cosa si tratta?  Aprendo la confezione si scopre che i dadini …

Continua »

Farmers? market, buoni propositi ma ancora poca attenzione alle regole

  Coldiretti ha lanciato un’idea ottima: offrire al consumatore  la possibilità di acquistare i cibi direttamente dagli agricoltori, in città come in campagna attraverso i farmers’ market Dal punto di vista economico, eliminare ogni intermediazione tra chi produce e chi consuma è senza dubbio una “win-win solution”: l’agricoltore può realizzare margini neppure immaginabili con la distribuzione tradizionale, e il consumatore …

Continua »

Scorrette e incomplete le etichette di pesce e ortofrutticoli nel 30 % delle bancarelle dei mercati rionali. Denuncia del Movimento difesa del cittadino

Nei mercati rionali solo 4 bancarelle  su 10  tra quelle che vendono ortofrutticoli e pesce indicano la provenienza del prodotto sul cartellino come prescrive la legge. E’ quanto emerge dal rapporto  presentato oggi dal Movimento difesa del cittadino. Nel caso dell’ortofrutta solo il 26% dei banchi rispetta la legge (l’8% in meno rispetto al 2009), mentre per i prodotti ittici …

Continua »

Lidl spiega perché i finti panettoni marchiati Favorina sono veri….ma non convince

“Ecco i finti panettoni proposti da Lidl”. Era questo il titolo dell’articolo pubblicato su ilfattoalimentare.it il 24 novembre 2010 per segnalare la vendita nei supermercati della catena Lidl di panettoni e pandori marchiati Favorina, che non rispettano la normativa sugli ingredienti da usare nella produzione del pregiato dolce di Natale. Lidl ci ha scritto dicendo che dal nostro articolo “sembra …

Continua »

Cioccolato puro, la beffa europea ai consumatori italiani

La Corte di giustizia dell’Unione Europea ha condannato la Repubblica Italiana per avere mantenuto una legislazione nazionale che garantisce ai consumatori la possibilità di distinguere il “cioccolato puro” – cioè realizzato con il solo burro di cacao – rispetto ad altri cioccolati di minor pregio, prodotti con grassi vegetali tropicali diversi dal burro di cacao. Per comprendere la vicenda è …

Continua »

Altroconsumo boccia l`intera produzione industriale di panettoni! Ma i criteri sono proprio quelli giusti

Altroconsumo  boccia  l’intera produzione industriale di panettoni. Un test comparativo pubblicato sul numero di dicembre, ritiene insufficiente la qualità sensoriale del dolce di Natale firmato da: Bauli, Bistefani, Balocco, Battistero, Paluani, Maina, Motta e Melegatti. L’unico giudizio positivo ma non entusiasmante è attribuito a Tre Marie. Secondo la rivista il gusto dei panettoni non è quello tipico dei dolci a …

Continua »

La guerra dei panettoni è iniziata. I prezzi scendono, confronto tra marchi leader e marche dei supermercati

A Milano la guerra dei prezzi per panettoni e pandori è iniziata. Nei supermercati  Esselunga il marchio Battistero alla fine di novembre era venduto ai possessori della carta fedeltà a 2,98 €/kg, Iper sui giornali pubblicizzava il pandoro Melegatti da 750 g  a 2,99 €, Billa proponeva un panettone Balocco con una bottiglia di  spumante a 3,99 €. Si tratta …

Continua »

Gustosì mette a punto un nuovo metodo di conservazione e i cibi pronti durano di più

Una nuova tecnica di sterilizzazione con microonde in grado di  allungare la scadenza degli alimenti, mantenendo pressoché inalterato  il sapore, la quantità di  di nutrienti e la consistenza del prodotto, è stato messo a punto in Italia da Gustosì. La notizia è ancora più interessante perché la tecnologia ha attirato l’attenzione degli apparati militari Usa e di diverse aziende alimentari per i …

Continua »

Tonno: accuse di Greenpeace a Star e Nostromo. Rinnovato l`appello contro lo sfruttamento esagerato della pesca

Cosa c’è di più semplice del tonno conservato? Un trancio di pesce cotto a vapore in olio d’oliva o, addirittura, solo pesce. Ma un’indagine di Greenpeace  – pubblicata nel Rapporto A scatola chiusa – ha appena scoperto che una scatoletta su tre contiene specie differenti di tonno mescolate insieme, oppure una specie diversa rispetto a quella indicata in etichetta o, …

Continua »

Gli Italiani sono grandi consumatori di mais nascosto tra gli ingredienti

Il mais è un cereale che, almeno apparentemente, in Italia trova scarso impiego nei prodotti di largo consumo. La maggior parte della gente conosce l’olio di mais Cuore, per la martellante pubblicità e per il prezzo assolutamente sproporzionato. I giovanissimi pensano ai pop-corn o agli snack degli aperitivi (i triangolini di tortillas di mais), i meno giovani alle insalatone estive …

Continua »

Elenco delle cose che gli italiani non vorrebbero trovare sulle etichette dei prodotti alimentari

1- La lista degli  ingredienti tradotta in 14 lingue e scritta con caratteri tipografici microscopici 2- La data di scadenza incisa  con i forellini o presentata come una sequenza di numeri che sembrano quelli del lotto: 01/07/11 2 L 2741 11:21 3- Gli aromi sintetici fatti in laboratorio classificati come aromi 4- La  scritta  olio vegetale, che non indica l’olio …

Continua »

Il pesce pesa di più se ci sono polifosfati aggiunti: attenzione all`etichetta

I polifosfati si aggiungono anche al pesce surgelato. Uno studio del servizio veterinario dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige ha esaminato 143 etichette di filetti di pesce e prodotti ittici confezionati, in prevalenza congelati, venduti a Bolzano, per controllare la presenza di polifosfati e altri additivi. Con risultati, e considerazioni, interessanti. Lo studio, di Agostino Carli, Alessandro Fugatti e Lorenzo Martinello, è …

Continua »