Home / Etichette & Prodotti / Il “free from” conquista gli italiani. Nel 2016, i prodotti alimentari “senza” hanno superato i sei miliardi di euro di vendite

Il “free from” conquista gli italiani. Nel 2016, i prodotti alimentari “senza” hanno superato i sei miliardi di euro di vendite

free fromIl 18,7% dei prodotti alimentari si dichiara “senza” qualcosa: dai grassi agli Ogm, dall’olio di palma ai conservanti. Sono almeno 13 i claim rilevati dall’Osservatorio Immagino di GS1 Italy e Nielsen sulle etichette di oltre 6.700 prodotti, che in pochi anni sono arrivati a pesare per il 28,4% sul giro d’affari del food in Italia. L’Osservatorio Immagino ha analizzato le etichette e il packaging di 36.000 prodotti, esclusi acqua e alcolici, per verificare la presenza di richiami al free from. Sono stati individuati 6.711 prodotti presentati come “senza” o “a basso contenuto” di qualcosa e identificati i diversi claim più presenti sulle etichette.

Dall’analisi è emerso che il claim più diffuso nel mondo dei free from è “senza conservanti”, presente sull’8,5% dei 36.000 prodotti alimentari monitorati, per una quota del 12,7% sul giro d’affari complessivo. Si inseriscono nella linea di richiamo alla riduzione degli additivi anche il claim “senza coloranti”, che accomuna il 4,3% dei prodotti, quello “senza OGM” (presente sull’1,9% delle etichette), il “senza grassi idrogenati” (1,7%) e il “senza aspartame” (0,1%).

Le vendite dei prodotti con questi slogan, però, sono in diminuzione, mentre crescono quelle che rispecchiano meglio le nuove sensibilità dei consumatori in fatto di alimentazione. Come “senza additivi”, presente sull’1,9% delle etichette e con un business in aumento annuo del 3,8%. Bilancio positivo anche per le vendite di prodotti “senza sale” (+15,2%), “senza olio di palma” (+13,5%), “senza zuccheri aggiunti” (+10,5%), “senza grassi saturi” (+6,9%), con “poche calorie” (+3,3%), privi o a minor contenuto di grassi (+2,2%) o di zuccheri (+2,1%).

Nel 2016, la galassia dei prodotti free from ha superato i 6 miliardi di euro di vendite (+2,3% rispetto al 2015).

© Riproduzione riservata

sostieni

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal). Clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare 2017. Clicca qui

  Beniamino Bonardi

Beniamino Bonardi

Guarda qui

delicious scallops and vegetables pie

Proposta l’etichettatura obbligatoria degli alimenti per vegetariani o vegani. Partita l’iniziativa popolare europea

Il 12 novembre è iniziata la raccolta di adesioni a una proposta di iniziativa popolare …