Home / Controlli e Frodi (pagina 20)

Controlli e Frodi

lasagna

Horsegate: 4,5 milioni di prodotti coinvolti. Da dove arriva tutta questa carne di cavallo? Forse un circuito illegale

L’Agenzia per la sicurezza alimentare inglese (Food standards agency) ha pubblicato il 15 febbraio i risultati delle analisi realizzate su prodotti alimentari che potrebbero contenere carne di cavallo al posto di carne bovina. Su 2501 campioni esaminati solo 29 sono risultati positivi alla presenza di DNA di cavallo (in misura superiore all’1%). Sono però ancora in corso analisi su 950 …

Continua »

Lo scandalo della carne di cavallo contenente fenilbutazone si allarga a macchia d’olio e coinvolge 7 Paesi. Presto le analisi anche in Italia

Lo scandalo della carne di cavallo spacciata come carne bovina dilaga in tutta Europa e si allunga l’elenco dei Paesi che segnalano ritiri e riscontri positivi su campioni di alimenti in commercio. Secondo i dati acquisiti dall’Agenzia francese che si occupa di frodi alimentari, la carne sospetta venduta negli ultimi sei mesi dall’azienda francese Spanghero (chiusa pochi girni fa dalle …

Continua »
lasagne

Allerta in UK per la carne di cavallo nelle lasagne: il problema riguarda tracciabilità e cultura e forse la sicurezza alimentare

Per l’Italia il clamore suscitato in Gran Bretagna e Irlanda dalla scoperta, in molti prodotti industriali surgelati e non, targati Findus ma anche Tesco, Lidl, Iceland e Aldi, della presenza di carne di cavallo al posto di quella di manzo, può sembrare esagerato. In realtà la vicenda potrebbe avere ripercussioni che vanno al di là dello scandalo nato in un …

Continua »

Il pesto inglese venduto come italiano: dichiara olio extra vergine e Grana Padano ma contiene olio di girasole, formaggio lettone e basilico israeliano

Chi l’ha detto che l’Italia sia il paese delle bufale e delle frodi alimentari? Anche all’estero non scherzano e spesso frodano i consumatori proponendo finti  “prodotti italiani” etichettati come se fossero importati dal nostro Paese o preparati con ingredienti tipici delle nostre Regioni.   È successo qualche giorno fa: un’allegra confezione di pesto al basilico, prodotto dall’azienda inglese Stark Naked …

Continua »

Il ristorante di Lady Gaga bocciato per la mancanza di igiene. Il sistema newyorkese di classificazione

Il ristorante newyorkese di Lady Gaga, la Joanne Trattoria, non ha superato l’ispezione delle autorità sanitarie cittadine, che hanno riscontrato ben otto differenti violazioni.   Da luglio del 2010 i ristoranti di New York, sono obbligati ad esporre in vetrina un attestato dove è bene evidenziata la classificazione (A, B o C) attribuita dopo gli accurati controlli effettuati dal Dipartimento …

Continua »

Olio extravergine d`oliva: l`Italia punta alla qualità con norme più rigide degli altri Paesi

L’Italia ha come obbiettivo la leadership qualitativa nel mondo dell’olio d’oliva, e fissa, per le proprie produzioni, regole più stringenti rispetto a quelle dell’Unione europea.   I due provvedimenti che verranno varati, riguardano l’esame organolettico e i limiti abbassati per gli alchil esteri. La Camera dei Deputati li ha voluti inserire con urgenza nel decreto sviluppo, anticipando così l’iter già …

Continua »
mozzarella di bufala

La mozzarella di bufala Mandara non è camorrista: cadute tutte le accuse nei confronti dell’imprenditore

Aggiornamento del 10 luglio 2019 Sono state archiviate le accuse nei confronti di Giuseppe Mandara, proprietario dello stabilimento Alival dove si produce mozzarella di bufala Dop. L’imprenditore era sospettato di aver ricevuto finanziamenti dalla Camorra, ma il PM e il Giudice per le indagini preliminari di Napoli hanno ritenuto che non ci fossero prove a sostegno dell’accusa.   Lo stabilimento …

Continua »

Falso olio extravergine: 8 milioni di litri sequestrati a Siena pari all`1% del prodotto commercializzato. La frode dell`anno

Dopo il sequestro di 8 milioni di litri di finto olio extravergine d’oliva, ottenuto miscelando olio vergine e olio lampante opportunamente deodorato per eliminare i cattivi odori, qualcuno parla di frode dell’anno. La storia non finisce qui perchè in alcuni casi sulle etichette veniva dichiarata un’origine “100% italiana”, anche se le  bottiglie contenevano il 30-40% di olio proveniente da: Spagna, …

Continua »

Olio extravergine: in Australia si miscela con quello di colza e imperversano le frodi. Sanzioni ?all`acqua di rose? in assenza di normative

L’allarme sulla genuinità degli oli di oliva venduti in Australia è scattato dopo il ‘raid’ della Commissione per la Concorrenza e i Consumatori (ACCC) ovvero l’autorità antitrust locale. Sono bastati pochi  campionamenti e analisi per scoprire che i consumatori australiani vengono spesso gabbati con oli di sansa e di colza venduti come extra-vergini d’oliva a un prezzo elevato. Una serie …

Continua »

Pesce fresco: troppi additivi non dichiarati in etichetta. La lista dei più diffusi

Pochi sanno che la legge autorizza l’uso di additivi nel pesce fresco, congelato e surgelato e nei filetti non lavorati (congelati o surgelati). L’uso di additivi dovrebbe essere necessario quando si riscontra un effettivo vantaggio per i consumatori, ma in ogni caso il loro impiego non deve essere ingannevole. Nella maggior parte dei casi non ci sono pericoli per la …

Continua »

Tè cinese: troppi pesticidi, secondo Greenpeace. Il 70% non è in regola con le norme europee

Il tè cinese contiene troppi residui chimici. È questa la sintesi di un recente studio intitolato “Pesticidi: ingredienti nascosti in cinese del tè”, condotto da Greenpeace analizzando la presenza di sostanze chimiche in foglie di tè acquistato direttamente in loco. La Cina, oltre a essere tra i Paesi che consumano maggiormente tè, è anche il maggiore produttore mondiale con oltre …

Continua »

Maria Caramelli nominata direttore dell`Istituto zooprofilattico di Teramo

Il ministro della Salute ha nominato Maria Caramelli direttore generale dell’Istituto Zooprofilattico sperimentale per l’Abruzzo e il Molise con sede a Teramo. Caramelli è stata finora direttore sanitario dell’Istituto zooprofilattico sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta di Torino ed è nota a livello internazionale per i suoi studi e l’attività di contrasto della Bse (encefalopatia spongiforme bovina), di cui …

Continua »

Frodi alimentari: la classifica stilata dall`organizzazione statunitense USP dei cibi più adulterati

Gli alimenti più suscettibili di adulterazione sono: olio di oliva, latte, miele, zafferano, succo d’arancia, caffè e succo di mela. E’ questa la classifica dei prodotti alimentari americani più soggetti a frodi, stilata dalla US Pharmacopeial Convention (USP), un’organizzazione statunitense no profit impegnata a sviluppare metodi analitici standardizzati per assicurare il massimo di identità, qualità e purezza agli ingredienti e …

Continua »

La bufala del resveratrolo: il principio anti-age estratto dal vino rosso non è un elisir ma il risultato di una frode scientifica

Anche se diversi commentatori sottolineano che la frode scientifica firmata da Dipak Das (nella foto), direttore del Cardiovascular Research Center dell’Università del Connecticut, è un caso isolato, per il resveratrolo si annunciano tempi duri. Il principio attivo contenuto nel vino rosso oggetto di decine di studi e candidato da più parti al ruolo di: elisir, antinfiammatorio, cardioprotettore ecc., probabilmente da …

Continua »

Agropirateria, la tutela delle indicazioni geografiche in Italia. I controlli delle Autorità

Non solo vestiti e cd musicali, i prodotti made in Italy contraffatti si possono trovare anche tra gli scaffali del supermercato. Ne sanno qualcosa le Autorità di controllo, costantemente impegnate nella lotta contro l’agro-pirateria.   Risale a poche settimane fa l’ultimo sequestro da parte del Corpo Forestale dello Stato nell’ambito di un’operazione anticontraffazione. L’ispezione ha accertato che venivano commercializzate mozzarelle …

Continua »