Home / Controlli e Frodi (pagina 22)

Controlli e Frodi

I filetti di pesce pregiato spesso sono in realtà specie “povere”. Valentina Tepedino commenta un’indagine di Altroconsumo

Falsi filetti di cernia, moscardini spacciati per polpi, persico africano che sembra dei nostri laghi perché sull’etichetta non è indicata la provenienza. Questo e altro hanno trovato gli esperti di Altroconsumo che hanno acquistato in tutta Italia, in 55 punti vendita 160 campioni di pesci e molluschi scoprendo che  nel 44% dei casi  le etichette sono scorrette o ingannevoli. Il …

Continua »
olio extravergine d'oliva

Basta frodi con l’olio extravergine di oliva: arriva la carta di identità messa a punto dal Cnr di Pisa

  L’Istituto per i processi chimico-fisici del Consiglio  nazionale delle ricerche di Pisa (Ipcf-Cnr) insieme ad alcuni produttori ha  creato un sistema rapido veloce ed economico, per definire in modo sicuro la Carta di identità per la valorizzazione dell’olio extravergine di oliva (CDI OEVO). Si tratta di una novità rilevante per tutto il settore privo di metodi analitici in grado …

Continua »

Per Milano Ristorazione non ci sono ortaggi freschi sul mercato! Per questo usa i surgelati e continua con il menu invernale?

Milano Ristorazione non sa dove comprare la verdura! Tutto è cominciato quando Sara, mamma di una bambina della scuola elementare di Milano, ha chiesto chiarimenti sulla scelta fatta da Milano Ristorazione di: – prolungare il menù invernale sino alla fine di aprile – servire piatti come riso alla zucca e polenta quando il termometro segnava  27°C – continuare ad usare …

Continua »

Fukushima: intervista a Silvio Borrello del ministero della Salute sui sistemi di prevenzione e di controllo alimentare adottati in Italia

La questione dell’incidente nucleare  di Fukushima continua a suscitare interrogativi e perplessità tra i consumatori. La preoccupazione maggiore riguarda  la diffusione  particelle radioattive  nella catena alimentare.   Il Fatto Alimentare  dopo avere  seguito l’evoluzione dei controlli  effettuati a livello nazionale ed europeo  nell’ambiente e  nell’atmosfera, ha chiesto a Silvio Borrello nominato pochi giorni fa Direttore generale ad interim del Segretariato nazionale …

Continua »

Olio deodorato e olio extra vergine di oliva, il nuovo regolamento europeo non ferma i produttori più furbi

La questione dell’olio extra vergine deodorato o difettoso con un contenuto di alchil esteri massimo di 75 mg/kg, classificato da una normativa europea allo stesso modo dell’ olio extra vergine di oliva di buona qualità, ha creato un dibattito tra addetti ai lavori e sono apparsi alcuni articoli che non condividono questo punto di vista.  Secondo le associazioni di produttori  …

Continua »
sushi cucinare pesce

Incidente di Fukushima, scattano i controlli dell’UE e del Ministero della Salute sulla radioattività dei prodotti alimentari

La tragedia del Sol Levante continua a preoccupare. Dopo il terremoto e lo tsunami, anche i reattori nucleari che non si raffreddano. L’incubo delle radiazioni inizia a diffondersi in Cina, in Russia e pure in California, ove una nube potrebbe forse venire spinta dal vento, sopra l’Oceano Pacifico. L’Europa è lontana ma il timore raggiunge anche noi: per il pensiero …

Continua »

Aceto balsamico taroccato: requisite 91mila confezioni dal Corpo forestale

Oltre 91mila confezioni sospette, pari a circa 35mila litri di aceto balsamico, sono state sequestrate dal dal Corpo forestale dello Stato durante una grande operazione condotta dallo scorso novembre in varie regioni italiane per tutelare l’aceto balsamico di Modena IGP e l’aceto balsamico tradizionale Dop. Il Corpo forestale ha comminato oltre 300mila euro di sanzioni amministrative e denunciato sei persone …

Continua »

Tonno rosso e pregiato? No, colorato con le rape. Sequestrati dai Nas di Genova 26 kg di tranci

I Nas di Genova hanno scoperto una grave truffa messa in atto dalla catena di surgelati Giopesca: tranci di tonno pinna gialla venduti come tonno rosso – specie pregiata e più costosa, adatta per sushi e sashimi – dopo averli “colorati” con succo di rapa. Il Nucleo antisofisticazione e sanità del capoluogo ligure ha sequestato 26 kg di prodotto “taroccato” …

Continua »

Anche Unaprol evidenzia il problema dell`olio deodorato trasformato in extra vergine

Con un po’ di ritardo anche le associazioni di categoria hanno preso posizione contro la normativa europea che dal 1 aprile 2011 legalizza di fatto la vendita di olio deodorato  come extra-vergine.  Oggi i quotidiani La Stampa, il Secolo   XIX e il Tempo di Roma propongono brevi articoli in cui si dice che l’Unaprol evidenzia il problema sull’arrivo di olio …

Continua »

Frodi alimentari: il Corpo forestale dello stato individua 450 mila chili di olio deodorato destinato a diventare extra vergine

Il Corpo forestale dello Stato di Roma ha individuato in diversi stabilimenti di imbottigliamento di olio localizzati a Firenze, Reggio Emilia, Genova e Pavia falsi documenti per regolarizzare una partita di 450 mila chilogrammi di olio extra-vergine di oliva per un valore di circa 4 milioni di euro. L’ipotesi degli investigatori è che i documenti  siano stati contraffatti per spacciare …

Continua »

Doping: dopo due mesi di trattamento i vitelloni pesano da 60 a 80 chili in più e fruttano da 100 a 300 ? in più

Basta aggiungere alla dieta quotidiana di un  vitello o di un  vitellone 15-30 mg di un farmaco a base di cortisoni, per ottenere dopo due mesi un incremento di peso di 60-80 kg rispetto ai capi non trattati. L’aumento ponderale artificiale permette perché al momento della macellazione di ricavare  da 100 a 300 euro in più. E’ questo in estrema …

Continua »
olio di oliva extravergine

Dal 1 aprile l’olio extravergine di oliva deodorato è legale. Il prezzo è buono ma si ossida in fretta e la qualità è standard

Dal 1 aprile l’olio extravergine di oliva non potrà contenere più di 75 mg/kg di  alchil esteri + metil esteri. La questione non è strettamente tecnica, perché il nuovo parametro valuta la qualità  e permette di capire come  mai alcune bottiglie di extravergine sono vendute a 2,2 – 2,5 euro al litro. Per capire bisogna fare un passo indietro, e …

Continua »

Rivoluzione in rete: la Valle d`Aosta pubblica l`elenco dei prodotti alimentari pericolosi per la salute. Il Ministero osserva, le altre Regioni seguono con interesse

Dal 1 gennaio 2011 i cittadini della Valle d’Aosta trovano in rete l’elenco dei prodotti alimentari ritirati dal mercato perché considerati rischiosi per la salute. L’idea è venuta all’Assessorato alla Sanità dopo due episodi di intossicazione registrati l’anno scorso (nel primo caso sono state coinvolte 20 persone che avevano ingerito cozze italiane contaminante da biotossine, nel secondo caso il gruppo …

Continua »

Mozzarella blu e diossina non sono problemi solo tedeschi. In Italia succedono le stesse cose ma pochi ne parlano

Quando è scoppiato lo scandalo della mozzarella blu tedesca gli italiani hanno subito puntato il dito contro il latte tedesco, accusato di essere di mediocre qualità e sono arrivati addirittura ad  accusare la Germania di fare le mozzarelle italiane (ignorando che si tratta di formaggi non protetti da Dop che si possono produrre in qualsiasi paese). Nelle settimane successive però …

Continua »

Fazio al Senato comunica il nuovo programma per i controlli alimentari e annuncia che la diossina tedesca ci ha solo sfiorato

Il  ministro della Salute Ferruccio Fazio il 20 gennaio 201 ha presentato in Senato un documento sulla  diossina tedesca e sul sistema dei controlli. Dal testo emerge che il nostro Paese è stato solo sfiorato dal problema, e che i livelli di contaminazione registrati in Germania su uova e maiali sono stati appena superiori ai limiti e hanno riguardato pochissimi …

Continua »