Home / Fabio Di Todaro

Fabio Di Todaro

Fabio Di Todaro
Giornalista free lance. Twitter: @fabioditodaro

L’obesità infantile è un problema da risolvere. Eliminare gli spot e tassare il cibo spazzatura. Il parere di Francesco Branca OMS

Il problema della obesità infantile esiste per più di otto famiglie su dieci e va affrontato in maniera decisa. Il primo passo da compiere, secondo i tre quarti dei genitori inglesi, è rappresentato dal divieto degli spot che promuovono il consumo di alimenti poco salutari prima delle nove di mattina. Ovvero nella fascia in cui i bambini sono seduti a …

Continua »

Via libera del Ministero all’acqua ossigenata per abbellire l’aspetto dei molluschi: nessun problema per la salute dicono gli esperti

La Direzione generale per l’igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione del Ministero della salute ha deciso di autorizzare – previo parere da parte del Consiglio Superiore di Sanità – l’uso di «una soluzione contenente perossido di idrogeno (acqua ossigenata, ndr) nei prodotti della pesca destinati al consumo alimentare umano». La nota ministeriale muta completamente le norme  contenute nel precedente documento del 2010, …

Continua »

Sale rosa: no grazie. Costa fino a 30 volte più del comune sale da cucina e non contiene iodio, fondamentale per l’organismo

sale rosa dell'Himalaya

Da qualche anno molti supermercati propongono sugli scaffali a prezzi stratosferici (da 7 a 30 volte di più rispetto al sale marino) confezioni di sale rosa himalayano in grani sia fini che grossi. Nonostante il nome, il prodotto giunge dal Pakistan e viene confezionato a (circa) trecento chilometri dalla famosa catena montuosa. Qui sono custodite abbondanti riserve del minerale e si …

Continua »

Esclusiva: è arrivata in Italia Coca-Cola life (13 cucchiaini di zucchero per litro al posto dei 21 della versione classica). Resta il no dei nutrizionisti alle bevande zuccherate

Coca-Cola life, la nuova bibita verde della multinazionale americana è arrivata anche in Italia. Si trova già nei supermercati Esselunga dove viene  venduta ad un prezzo pressoché identico a quella classica.  La nuova bibita caratterizzata dal colore verde contiene meno zucchero, grazie all’apporto dell’edulcorante estratto  delle foglie di stevia. La bibita, lanciata nel 2013 in Argentina e in Cile e …

Continua »

Allattamento al seno: enormi vantaggi per la salute della madre, del figlio e del portafoglio

L’Organizzazione Mondiale della Sanità sostiene che le donne dovrebbero allattare i propri figli al seno in maniera esclusiva per i primi sei mesi, per poi passare all’integrazione con alimenti complementari. La “convivenza” dovrebbe andare avanti almeno fino al compimento del primo anno di vita ed eventualmente oltre, secondo quelle che sono le esigenze manifestate dalla mamma e dal proprio figlio. Oggi …

Continua »

Xylella fastidiosa: il nuovo studio italiano evidenzia i rischi e la diffusione. Le opinioni sono contrastanti

Oltre che la Puglia, anche le coltivazioni presenti in Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna, Campania e Lazio rischiano di essere colpite dalla Xylella fastidiosa, il batterio in grado di provocare il rapido disseccamento degli ulivi e fino a oggi responsabile dell’abbattimento di oltre duemila specie arboree nel Salento. Non sarebbe esente nemmeno la Maremma, la porzione di costa tirrenica che arriva …

Continua »

Vino, birra e alcol: nessuna dose è sicura e non ci sono benefici. Se si vuole fare prevenzione, è meglio non bere

Non esiste una quantità di alcol sicura per la salute dell’uomo, e nessuna dose è in grado di apportare benefici. Il governo della Gran Bretagna, nella persona di Sally Davies, consigliere in materia di salute dell’esecutivo, ha messo nero su bianco le evidenze da tempo note alla comunità scientifica. L’aggiornamento delle linee guida per il consumo di bevande alcoliche avverte …

Continua »

Banane a rischio estinzione: un fungo parassita mette a repentaglio il 95 per cento della produzione mondiale

Arriverà il giorno in cui dalle nostre tavole spariranno le banane? Il dubbio sorge legittimo, dopo aver letto  “Bye Bye Bananas”,  un articolo pubblicato dal Washington Post, in cui viene ripresa l’analisi apparsa sulla rivista Plos Pathogens. A preoccupare è la diffusione del Tropical Race 4 (TR4), l’ultima evoluzione del fungo parassita (fusarium oxysporum cubense) responsabile della malattia di Panama, …

Continua »

Troppo dolce quella dieta: l’alimentazione quotidiana contiene molti zuccheri più o meno nascosti in cereali, bibite, succhi di frutta, merendine. Serve un freno

«La nostra dieta è troppo ricca di zucchero, quello semplice. Senza un’adeguata politica di contenimento, il sovrappeso, il diabete e le malattie cardiovascolari sono destinati ad aumentare». Potrebbe essere riassunta così, un’analisi pubblicata sulla rivista The Lancet Diabetes & Endocrinology dai ricercatori Barry Popkin (scuola di salute pubblica, università del North Carolina) e Corinna Hawkes (centro per le politiche alimentari, …

Continua »

Combattere la resistenza agli antibiotici: la campagna di Altroconsumo contro McDonald’s, Autogrill, Burger King e KFC

La guerra agli antibiotici è partita dagli Stati Uniti. Ma l’eco della campagna lanciata dalla Federazione Mondiale dei Consumatori è arrivata anche in Italia, tramite l’adesione da parte di Altroconsumo. Il tema dell’iniziativa lanciata contro quattro catene di fast food – Autogrill, Burger King, KFC e McDonald’s – è quello della resistenza agli antibiotici. Le associazioni si sono rivolte a chi, nelle …

Continua »

Birra: la fusione dei due produttori più grandi del mondo. Secondo alcuni rappresenta una minaccia per la salute globale

Il gruppo anglo-belga Anheuser-Busch Inbev, primo produttore mondiale di birra (Budweiser, Corona, Quilmes, Stella Artois, Beck’s e Lowenbrau), ha acquistato la holding sudafricana SabMiller, cui fanno capo i marchi Foster, Peroni, Nastro Azzurro e Pilsner Urquell. L’operazione, costata novanta miliardi di euro, rappresenta la terza maggiore acquisizione di sempre che porterà il neonato colosso a produrre un terzo della birra disponibile sul mercato globale. …

Continua »

Chiarezza sulla carne: cosa significa cancerogeno e qual è il senso della classificazione dell’Oms? Risponde Umberto Agrimi dell’Istituto Superiore sanità

Le carni  rosse e i salumi che hanno subito processi di lavorazione mirati ad aumentarne la conservabilità  fanno  parte della lista dei cancerogeni del gruppo 1. È quanto detto  dall’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul cancro (Iarc) sulle carni processate e rosse una settimana fa. Il che non equivale, come ha precisato con qualche giorno di ritardo anche la stessa Organizzazione Mondiale della Sanità, «alla …

Continua »

Carne e rischi correlati. Il problema secondo l’OMS sono le porzioni e i processi di trasformazione: salatura, affumicatura, essiccazione e conservanti chimici

carne bistecca

L’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro, il braccio dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che si occupa di comprendere i meccanismi di insorgenza del cancro e identificarne cause e fattori di rischio, ha diffuso il primo rapporto sulla cancerogenicità delle carni rosse e di quelle trasformate. Di seguito le conclusioni: «Le carni lavorate sono cancerogene e vanno inserite nel gruppo 1 …

Continua »

Allergie alimentari vere e false, in aumento. Tutti i test diagnostici che non hanno basi scientifiche

Le allergie alimentari sono in aumento, ma non al punto da giustificare la proliferazione di nuovi test diagnostici, peraltro inaffidabili. Non usa mezzi termini la Società Italiana di Allergologia e Immunologia Clinica per porre un argine alla diffusione di presunti approcci mirati a scovare allergie e intolleranze alimentari. Il trend risulta in crescita rispetto al passato, e non soltanto in Italia, …

Continua »

Piatti sempre troppo abbondanti e porzioni sempre più grandi, fino al 50% in più. Ridurre questa tendenza può invertire l’epidemia di sovrappeso e obesità

La lotta all’obesità dipende dal miglioramento dei profili nutrizionali degli alimenti e dalla dimensione delle portate. È questo il messaggio che emerge da una revisione di 61 pubblicazioni scientifiche – quasi settemila le persone coinvolte – condotta da un gruppo di ricercatori dell’università di Cambridge e pubblicata sulla Cochrane Library. Gli scienziati hanno dimostrato che la riduzione delle porzioni – …

Continua »