Home / Archivio dei Tag: latte in polvere (pagina 2)

Archivio dei Tag: latte in polvere

Nutella, Ferrero cambia la ricetta in Francia e Germania. Aumenta il latte in polvere, ma zucchero e olio di palma restano i primi ingredienti

nutella

Cambia la ricetta della Nutella, per lo meno in Germania e Francia. Ad accorgersene è stata l’associazione dei consumatori tedesca Verbrauchenzentrale Hamburg, che ha notato un cambiamento anche nel colore e nella consistenza. La famosa crema spalmabile alla nocciola adesso avrebbe un aspetto più chiaro rispetto al passato. E subito la notizia è rimbalzata sul web. Nella lista degli ingredienti della …

Continua »

Alluminio: attenzione all’esposizione dei neonati attraverso il latte artificiale e ai cibi acidi e salati. Cottura al cartoccio sicura, ma con moderazione. Il documento del Cnsa

Quasi in contemporanea con lo studio pubblicato dall’Istituto per la valutazione del rischio (BfR) tedesco, anche l’Italia esprime il proprio parere sulla sicurezza dell’alluminio in materiali a contatto con alimenti. La Direzione generale dell’igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione (DGISAN) del Ministero della salute ha chiesto al Comitato nazionale per la sicurezza alimentare (CNSA), una valutazione del …

Continua »

Latte in polvere per neonati: nuovo test svizzero conferma la presenza di contaminanti cancerogeni dell’olio di palma. Secondo Ktipp ci sono anche clorati e perclorati

latte in polvere

Un nuovo test sul latte in polvere per neonati mette in guardia i consumatori sulla presenza di olio di palma e di contaminanti cancerogeni. Dopo le analisi di laboratorio realizzate da Altroconsumo e della trasmissione svizzera À Bon Entendeur, adesso è la volta di Ktipp – rivista svizzera di informazione ai consumatori – che ha portato in laboratorio dieci confezioni …

Continua »

Latte in polvere per neonati: ancora troppi contaminanti. Superati i limiti di sicurezza. Il test di Altroconsumo boccia 10 prodotti su 13. Coop il migliore

latte in polvere formula biberon

Altroconsumo ha realizzato una nuova inchiesta sulla contaminazione da 3-MCPD (3-monocloropropandiolo) e GE (glicidil-esteri) nel latte in polvere e anche questa volta i risultati non sono molto incoraggianti.  I risultati del test di Altroconsumo di luglio avevano rilevato livelli di contaminanti 3-MCPD 10 volte superiori al limite tollerabile stabilito da Efsa (0,8 microgrammi/kg di peso corporeo). Dopo le contestazioni sul …

Continua »

Latte in polvere per neonati: la Svizzera chiede alle industrie di sostituire l’olio di palma e gli altri grassi contenenti sostanze nocive e cancerogene. Appello ai genitori

latte in polvere

L’Ufficio federale svizzero della sicurezza alimentare e di veterinaria (Usav) ha diffuso un comunicato destinato ai genitori di bambini che assumono latte in polvere, per dire che nel paese sono in vendita prodotti con contaminanti chimici in quantità superiore a quanto previsto dall’Efsa. Il riferimento è al glicidolo, ai glicidil esteri degli acidi grassi (GE), al 3-monocloropropandiolo (3-MCPD) e al …

Continua »

Latte in polvere per neonati: troppi contaminanti cancerogeni. La denuncia della trasmissione svizzera À Bon Entendeur. Firma la petizione

La trasmissione televisiva svizzera À Bon Entendeur ha fatto analizzare alcuni prodotti, alla ricerca dei contaminati cancerogeni 3-MCPD ed esteri di glicidolo (GE), che si formano durante la raffinazione di tutti gli oli vegetali, ma in quantità maggiori nell’olio di palma. In assenza i disposizioni legislative ad hoc, l’Autorità per la sicurezza alimentare europea (Efsa) ha proposto per il 3-MCPD un livello tollerabile …

Continua »

Latte in polvere: l’acido palmitico è diverso da quello del latte materno? La domanda di un lettore

latte in polvere

Gentile redazione, mi risulta che nel latte in polvere per neonati l’acido palmitico dei trigliceridi si trovi solitamente in posizione 1 o 3, mentre nel latte materno lo stesso acido si trovi in posizione 2 e che, in questa posizione, favorisca l’assorbimento del calcio. Vorrei sapere se le performances del latte in polvere senza acido palmitico sono  equivalenti per quanto …

Continua »

Latte in polvere: AIIPA ci scrive dicendo che le aziende produttrici stanno riducendo i contaminanti

Dopo l’avvio della nostra petizione su Change.org (che ha raccolto 25.000 firme) in cui si invitano le aziende a sostituire l’olio di palma dal latte in polvere per neonati, oggi l’Associazione Italiana Industrie Prodotti Alimentari (AIIPA) ci scrive evidenziando gli effetti negativi che il nostro messaggio può avere sui genitori e sulle mamme che non possono allattare al seno il loro bambino.  …

Continua »

Via l’olio di palma dal latte in polvere: Steril Farma annuncia la sostituzione da tutti i tipi di latte formulato

latte in polvere

La petizione su Change.org per chiedere alle aziende produttrici di latte in polvere di sostituire l’olio di palma presente nella formula perché contiene sostanze cancerogene e genotossiche (come ha precisato l’Efsa in un documento datato 3 marzo 2016) ha raccolto 24 mila firme nella prima settimana. Ieri Steril Farma ci ha comunicato ufficialmente la decisione di sostituire l’olio di palma da …

Continua »

Latte in polvere per neonati senza olio di palma. La lista completa dei prodotti venduti sia al supermercato sia in farmacia

latte polvere formula

Sono oltre 13 mila le persone che nelle prime 24 ore dalla pubblicazione, hanno firmato la petizione su Change.org in cui chiediamo a 12 aziende produttrici di latte in polvere di sostituire olio di palma accusato dall’Autorità per la sicurezza alimentare europea (Efsa) di contenere  sostanze cancerogene. Premesso che l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) raccomanda l’allattamento al seno in maniera esclusiva …

Continua »

Via l’olio di palma contaminato dal latte in polvere per neonati. Raccolte 25 mila firme nella petizione su Change.org

Aggiornamento dell’11 ottobre 2016 Raccolte 25 mila firme dopo 1 mese dal lancio della petizione. Firma anche tu. Clicca qui Togliere subito l’olio di palma contaminato con sostanze cancerogene dal latte in polvere per i neonati. Il Fatto Alimentare e Great Italian Food Trade rivolgono questo invito alle aziende produttrici, ritenendola una scelta dettata da ragioni di tipo economico. Non …

Continua »

Plasmon dice addio all’olio di palma per tutti i prodotti. La posizione dell’azienda in un comunicato. In arrivo i biscotti per tutta la famiglia

Un lettore ci ha segnalato le presenza di olio di palma “sostenibile” tra gli ingredienti del biscottino granulato Plasmon, un preparato al gusto di biscotto in forma granulare perfettamente solubile nel latte, adatto per  bambini dal quarto mese. La notizia è poco in sintonia con la scelta presa qualche mese fa da Plasmon, annunciando la sostituzione dell’olio di palma con olio …

Continua »

Formaggi: i controlli, le denominazioni e la questione del latte in polvere. Intervista Angela Maria Allegra dell’Asl di Novara

Che controlli vengono  fatti sui formaggi? Qual è la differenza tra DOP, STG e TAP? Che cos’è la certificazione di filiera?  A queste domande risponde Angela Maria Allegra, veterinario del Servizio di igiene dell’Asl Novara che da anni si occupa di queste tematiche  e di  controlli sul territorio per garantirne la sicurezza ai consumatori. Come avviene in genere la produzione …

Continua »

Latte crescita: Massimiliano Rosolino bacchettato dalle associazioni pro allattamento al seno per la pubblicità di Aptamil3

IBFAN Italia insieme ad alcune associazioni* che si occupano di promuovere le corrette pratiche alimentari per neonati e bambini, hanno scritto una lettera aperta a Massimiliano Rosolino, ex nuotatore e campione olimpico, ora testimonial della pubblicità per il latte crescita Aptamil3 (vedi sotto il video). Nel video lo sportivo sottolinea l’utilità di dare ai bambini il latte in polvere dopo i …

Continua »

Corpo estraneo (uccello) in latte in polvere per bambini e aflatossine in biscotti italiani… Ritirati dal mercato europeo 55 prodotti

Nella settimana n°43 del 2015 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 55 (9 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende due casi: tracce di arachidi in preparato per torta di pistacchio e cioccolato (della Cameo, leggi approfondimento); aflatossine in mini …

Continua »