;
Home / Archivio dei Tag: imballaggi

Archivio dei Tag: imballaggi

La pasta del futuro sarà piatta (prima della cottura): risparmiare su imballaggio e tempi di cottura

La pasta del futuro potrebbe essere molto diversa da quella che tutto il mondo conosce oggi: potrebbe essere piatta, prima della cottura. La forma in fogli consentirebbe di risparmiare enormi quantità di imballaggi e di abbattere l’impronta di CO2 a essi associata, per esempio nelle fasi finali del confezionamento e nei trasporti. In più la nuova formulazione cuoce prima, e …

Continua »

Acido polilattico: arriva la nuova plastica da fonti rinnovabili per gli imballaggi alimentari

plastica

La sostituzione di materiali d’imballaggio derivanti dal petrolio con materiali ecosostenibili (da fonti rinnovabili, biodegradabili, compostabili) è un tema di grande attualità, che sta suscitando molto interesse nel settore del confezionamento alimentare. Per ottenere risultati tangibili è però necessario un forte lavoro di squadra. Lo dimostra il progetto Ecopacklab che, coinvolgendo ricercatori di varie discipline, (tecnologi alimentari, microbiologi, ingegneri esperti di materiali …

Continua »

Materiali a contatto con gli alimenti tutto quello che serve sapere in un opuscolo dello Zooprofilattico delle Venezie

L’Istituto zooprofilattico sperimentale delle Venezie (IzsVe) ha pubblicato un interessante volumetto sui Moca (Materiali e oggetti a contatto con gli alimenti), ovvero imballaggi, pellicole di plastica, fogli di carta o di alluminio, recipienti e contenitori usati per il trasporto degli alimenti, gli utensili da cucina, ma anche tutti gli altri materiali che vengono impiegati nelle attrezzature per le lavorazioni alimentari …

Continua »

Come separare le parti di un imballaggio apparentemente indivisibili? È proprio necessario per una buona raccolta differenziata?

Chi si preoccupa dell’ambiente e opera una minuziosa raccolta differenziata dei rifiuti domestici potrebbe perdere tempo inutilmente per separare parti di un imballaggio a prima che sembrano indivisibili. Junker app ha messo a punto alcuni consigli utili proprio per questi tipi di imballaggi che vanno conferiti nella raccolta differenziata, senza dover dividere le loro parti. Quanti di noi, attenti alla …

Continua »

Francia, un quinto di prodotti sfusi nei supermercati entro il 2030. Ma sarà davvero possibile?

prodotti sfusi distributori supermercato

Entro il 2030, un quinto dei prodotti in vendita nei supermercati francesi potrebbe essere sfuso. È questo il panorama che si prospetta se sarà approvata in via definitiva la proposta di legge “clima e resilienza” promossa dalla ministra della Transizione ecologica Barbara Pompili, che è attualmente in discussione all’Assemblea Nazionale, la camera più importante del parlamento francese. Ma l’idea di stabilire …

Continua »

Punto verde: scompare (in Francia) il logo ingannevole per i consumatori

Chi non ha mai visto il “Punto Verde” stampato su un imballaggio? Si tratta di una freccia circolare verde che si avvolge intono a una freccia più chiara, molto comune sulle confezioni di prodotti alimentari e non solo. Chi non ha mai pensato, almeno una volta, che quel simbolo fosse in relazione con la riciclabilità della confezione o tutt’al più …

Continua »

Interferenti endocrini nell’80% degli imballaggi dice l’agenzia svedese, in attesa di revisione europea delle regole sulla sicurezza

Uno studio dell’Agenzia svedese per le sostanze chimiche (Kemi), avverte che è necessario tenere alta l’attenzione su imballaggi alimentari e prodotti in carta e cartone destinati al contatto con il cibo. L’agenzia, sottoponendo a prove di laboratorio questi imballaggi, ha rilevato la presenza, in quantità inaspettate di diversi contaminanti come il bisfenolo A (*) e gli ftalati (**). Si tratta …

Continua »

Etichetta ambientale rinviata in parte. Resta l’obbligo di indicare tipo di imballaggio e materiale

È stata sospesa l’applicazione di una parte della norma creata con l’intento di obbligare i produttori ad applicare un’etichetta ambientale su tutti gli imballaggi che vengono immessi in commercio, per facilitarne la raccolta, il riutilizzo, il recupero ed il riciclaggio. La sospensione, fino al 31 dicembre 2021, è arrivata a seguito delle disposizioni contenute nel Decreto Milleproroghe 2021. In particolare si …

Continua »

Dove lo butto? Ecco la nuova etichetta ambientale degli imballaggi

Lo studio sul packaging dei prodotti alimentari condotto dall’Osservatorio Immagino di Nielsen e GS1 Italy, fotografa un panorama desolante in cui il consumatore riceve pochissime informazioni sul corretto smaltimento degli imballaggi alimentari una volta divenuti rifiuti (leggi qui l’articolo). Secondo i dati dell’Osservatorio solo un prodotto alimentare su quattro (25,4%) riporta in etichetta le informazioni sul corretto smaltimento della confezione. …

Continua »

Packaging e sostenibilità: pochi imballaggi 100% riciclabili e informazioni mancanti. I dati dell’Osservatorio Immagino

Eco concept with recycling symbol on table background top view

Poche informazioni sul corretto smaltimento e ancora meno confezioni 100% riciclabili. È questo il panorama desolante fotografato da uno studio sul packaging dei prodotti alimentari condotto dall’Osservatorio Immagino di Nielsen e GS1 Italy. Nonostante crisi climatica, impatto ambientale dei consumi ed emergenza plastica siano tra i temi più caldi degli ultimi tempi, o almeno lo sono stati finché non è …

Continua »

Packaging che sembra plastica ma va nella carta. Una lettrice chiede chiarimenti a Mulino Bianco e Misura

Ormai in ogni casa si fa (o si dovrebbe fare) la raccolta differenziata dei rifiuti, eppure può succedere di incontrare dei materiali o delle indicazioni di smaltimento che ci lasciano perplessi. Di seguito pubblichiamo i dubbi di una lettrice su due confezioni molto simili e le risposte delle aziende. Ho una domanda riguardante il packaging di due prodotti. Due aziende, …

Continua »

Il grande ritorno della plastica: dai guanti alla verdura preconfezionata, la pandemia rischia di azzoppare il movimento plastic free

Pensavamo che la plastica monouso avesse le ore contate. Poi è arrivata la pandemia, e con essa il ritorno in grande stile della plastica. Dai guanti usa e getta ai contenitori per la consegna di cibo a domicilio, dalle mascherine chirurgiche alle vaschette di frutta e verdura, l’emergenza coronavirus e la paura del contagio sembrano aver relegato in un angolo …

Continua »

Antartide e plastica, trent’anni di studi del British Antarctic Survey su spiagge, uccelli marini e rifiuti umani

plastic industrial waste rejected by the sea

Packaging alimentare, materiale da pesca e rifiuti generici: tutti in plastica, e tutti capaci di navigare fino all’Antartide. La conferma di osservazioni già segnalate in modo sporadico negli ultimi anni arriva da due studi appena pubblicati su Environment International da un gruppo di ricercatori del British Antarctic Survey (missione che da molto tempo tiene sotto controllo la situazione con campionamenti …

Continua »

Acqua minerale: il vuoto a rendere funziona. L’esempio della Lituania. Ne parla Dario Dongo su Gift

vuoto a rendere compattatore plastica

Il vuoto a rendere per le bottiglie di acqua minerale  è una delle soluzioni possibili in grado di  incentivare il recupero degli imballaggi in plastica, vetro e alluminio. Dario Dongo su Great Italian Food Trade parla dell’esempio di successo che arriva dalla Lituania, dove il sistema di deposito con cauzione degli imballaggi è attivo dal 2016. Ne proponiamo qualche stralcio, per leggere …

Continua »

Plastic tax, più della metà degli italiani è favorevole alla tassa sulla plastica monouso. L’indagine di Nielsen e Novamont

bottiglie di plastica

La maggior parte degli italiani è favorevole alla plastic tax. Lo rivela un’indagine di Nielsen, in collaborazione con Novamont, secondo cui il 54% dei consumatori intervistati supporta l’introduzione di una tassa sulle imprese che producono e utilizzano imballaggi monouso in materiale plastico. Dai dati emerge che il 62% degli italiani ritiene queste aziende le principali responsabili dell’uso (e abuso) di …

Continua »