Home / Archivio dei Tag: etichetta a semaforo

Archivio dei Tag: etichetta a semaforo

Nutri-Score, un video riassume i risultati degli studi scientifici sull’etichetta a semaforo francese

Nutri-score video salute

Secondo i detrattori italiani del Nutri-Score, l’etichetta a semaforo francese è stata creata con l’unico scopo di penalizzare sul mercato i nostri prodotti agroalimentari tradizionali. In realtà, il Nutri-Score è uno strumento costruito su solide basi scientifiche per orientare i consumatori verso prodotti più salutari. Lo ricorda un breve video realizzato del Gruppo di ricerca in epidemiologia nutrizionale (Eren), che …

Continua »

Etichetta a semaforo Nutri-Score: politici e lobby sono contrari. Ma gli argomenti sono deboli e inconsistenti

Il 6 aprile 2022 la Gazzetta Ufficiale francese ha pubblicato un disegno di legge volto ad escludere i prodotti Dop e Igp dall’etichettatura a semaforo Nutri-Score. Nulla di nuovo visto che già un anno fa era stato presentata un’analogo disegno di legge. Premesso che l’impiego sui prodotti alimentari dell’etichetta a semaforo Nutri-Score o di altri schemi (il Nutrinform battery in …

Continua »

Nutri-Score, le aziende italiane che usano l’etichetta a semaforo francese (ma solo all’estero)

In Italia l’etichetta a semaforo francese Nutri-Score (approvata anche in altri sei Stati, Spagna, Belgio, Paesi Bassi, Lussemburgo, Germania e Svizzera) non la vuole nessuno. Le prese di posizione sono numerose e comprendono associazioni di categoria, associazioni industriali, partiti politici, ministri, alcune associazioni di consumatori, catene di supermercati, lobbisti  e altri ancora. Si tratta di una lista molto lunga all’interno …

Continua »

Nutri-Score, sistema Nova e loghi bio, ecco come fare la spesa al supermercato

Il Nutri-Score, l’etichetta a semaforo sviluppata in Francia, non pretende di essere un sistema di informazione globale sul prodotto, ma solo nutrizionale e deve essere integrato con altri elementi altrettanto importanti. Secondo Serge Hercberg – uno degli inventori del Nutri-Score – i fattori che caratterizzano gli alimenti e possono influire sulla salute dei consumatori sono tre: la composizione nutrizionale, il livello …

Continua »

Etichetta a semaforo Nutri-Score, l’Italia dice no senza motivi plausibili. Petizione in Francia di 900 scienziati e 42 società scientifiche

etichetta a semaforo

La storia italiana del Nutri- Score (l’etichetta a semaforo per i prodotti alimentari che politici e lobby dell’industria alimentare non vogliono) assomiglia per alcune aspetti a quella dei No-Vax che si oppongono ai vaccini messi a punto dalle grandi aziende farmaceutiche per arginare il Covid. La differenza è che questa volta i ruoli sono invertiti. Mentre i contrari al vaccino …

Continua »

Nutri-Score: più di 800 scienziati, nutrizionisti e medici francesi si schierano a favore dell’etichetta a semaforo. L’Italia industriale dice no

Nutri-score francia

In Francia 813 medici, nutrizionisti, professionisti della sanità e scienziati hanno firmato a favore dell’etichetta a semaforo Nutri-Score rispondendo a un appello lanciato il 16 novembre 2021 sul giornale Le Monde. L’iniziativa è stata presa per arginare una virulenta offensiva contro l’etichetta a semaforo Nutri-Score, capeggiata da esponenti dell’industria dei formaggi e dei salumi che si considerano ‘penalizzate’ dalla valutazione. Tutto ciò …

Continua »

Nutri-Score e NutrInform Battery: Nestlé e Ferrero fanno le prove generali delle nuove etichette europee

Politici,  lobby, associazioni di categoria e diversi settori dell’industria alimentare sono schierati  contro il modello francese di etichetta a semaforo, nota con il nome di Nutri-Score e adottata da 5 Paesi Europei, e propongono come alternativa il NutrInform Battery. Mentre il dibattito va avanti c’è chi è passato dalle parole ai fatti  adottando anche in Italia queste etichette sui prodotti …

Continua »

Nutri-Score: Parmigiano Reggiano e Grana Padano contro l’etichetta a semaforo adottata in mezza Europa

typical italian cheese closeup

I Consorzi del Parmigiano Reggiano e del Grana Padano non autorizzeranno le etichette degli operatori della filiera che inseriranno il Nutri-Score o loghi simili sul packaging delle Dop. È questa la posizione assunta in modo unanime. Secondo i due consorzi, gli strumenti basati su principi di classificazione nutrizionale degli alimenti che usano un sistema di comunicazione “a semaforo” sono fuorvianti e …

Continua »

Etichetta ambientale, arriva un nuovo logo sostenuto da Nestlé e altri colossi alimentari. Obiettivo 2022

etichetta ambientale foundation earth

Dopo l’Eco-Score francese, una nuova etichetta ambientale potrebbe presto fare capolino sugli scaffali dei supermercati di tutta Europa e il Regno Unito. O almeno questa è l’intenzione dei suoi promotori e sviluppatori: l’associazione no profit Foundation Earth (creata dal fondatore dell’azienda Finnebrogue Artisan) e una schiera di imprese del settore agroalimentare, che comprende anche i colossi Tyson Foods e Nestlé. Un …

Continua »

Nutri-Score, oltre 270 scienziati chiedono all’Europa di adottare l’etichetta nutrizionale francese

Nutri-Score-europa

Adottare in tutta Europa il Nutri-Score, per aiutare i consumatori a fare scelte alimentari più salutari e contribuire alla prevenzione di malattie croniche. È l’appello che 277 scienziati europei ed esperti di nutrizione e salute pubblica e 26 associazioni scientifiche rivolgono alla Commissione europea. Sono 19 i firmatari italiani, tra cui Silvio Garattini, Giuseppe Remuzzi, dell’Istituto di ricerche farmacologiche Mario …

Continua »

Etichetta ambientale e limiti dell’analisi del ciclo di vita: come sono stati affrontati nell’Eco-Score?

eco-score foglie

All’inizio gennaio 2021, in Francia è stato lanciato l’Eco-Score, un’etichetta a semaforo che ha lo scopo di informare i consumatori sull’impatto ambientale di un prodotto, proprio come il Nutri-Score fa con le caratteristiche nutrizionali. Per dare un giudizio ambientale, però, utilizza un sistema complesso basato sull’analisi del ciclo di vita (LCA) integrato da una serie di indicatori complementari. Questo perché, …

Continua »

Arriva il NutrInform battery come alternativa all’etichetta a semaforo

È stato pubblicato il 7 dicembre 2020 sulla Gazzetta Ufficiale il DECRETO 19 novembre 2020 con le norme sul logo nutrizionale facoltativo “NutrInform Battery” in alternativa all’etichetta a semaforo, assunta ormai come modello di riferimento da diversi Paesi europei. La dizione sulla Gazzetta recita così “Forma di presentazione e condizioni di utilizzo del logo nutrizionale facoltativo complementare alla dichiarazione nutrizionale …

Continua »

Etichette a semaforo & co: migliora la qualità nutrizionale quando l’informazione è presente nella parte frontale delle confezioni

Le etichette nutrizionali sul lato frontale della confezione, meglio conosciute in Italia come etichette a semaforo, relative al contenuto di grassi saturi, zuccheri, sodio e calorie convincono i produttori a migliorare nel tempo la qualità delle ricette. Lo dimostra un imponente studio pubblicato sul Journal of Marketing dai ricercatori di diverse università americane, che hanno analizzato l’andamento della composizione di quasi 21.100 …

Continua »

Parmigiano Reggiano dice no all’etichetta a batteria proposta dal Governo e anche al semaforo francese

Nutri-score semaforo

“Nessuna etichetta a batteria e neppure a semaforo sul Parmigiano Reggiano e sui prodotti Dop e Igp come propongono il Governo e Federalimentare”. Sono chiare le parole di Nicola Bertinelli, presidente del consorzio del Parmigiano quando dice che il formaggio “non ha bisogno di un logo in etichetta che rassicuri il consumatore”, e motiva la presa di posizione evidenziando la …

Continua »

Etichette a semaforo sul cibo in ospedale: calano le calorie e migliora la dieta dei dipendenti

ospedale medico misura girovita paziente obeso obesita sovrappeso

L’inserimento di etichette a semaforo aiuta a ridurre l’assunzione di alimenti meno sani. Lo hanno visto i nutrizionisti del Massachusetts General Hospital di Boston, che hanno condotto un test nel loro ospedale, frequentato ogni giorno da quasi 5.700 impiegati che mangiano alla caffetteria tutti i giorni. Come raccontato su Jama Network Open, dopo aver misurato l’apporto calorico quotidiano medio per …

Continua »