Home / Archivio dei Tag: CSPI

Archivio dei Tag: CSPI

Diminuiscono le bevande zuccherate nei menu per bambini dei ristoranti statunitensi

succo frutta bambini

Negli ultimi otto anni, i ristoranti statunitensi che includono bevande zuccherate nei loro menu per bambini sono diminuiti di quasi il 20% ma resta ancora molto da fare. È questa l’opinione del Center for Science in the Public Interest (CSPI), che ha analizzato l’offerta per bambini delle 50 maggiori catene di ristoranti degli Usa, rilevando che 38 di esse includono …

Continua »

Ancora guai per la Coca-Cola Company: negli Usa l’acqua vitaminizzata forse dovrà cambiare etichetta, troppi zuccheri e calorie

Negli Stati Uniti la Coca-Cola Company potrebbe essere presto costretta da un giudice federale a modificare etichettatura e pubblicità di uno dei suoi prodotti di punta, la Vitaminwater, acqua vitaminizzata, prodotto già oggetto di una precedente sentenza analoga del 2010. Il magistrato Robert Levy di Brooklyn, New York, ha autorizzato la class action presentata da diverse associazioni di consumatori e …

Continua »

Le multinazionali delle bevande zuccherate sono come quelle del tabacco: uno studio condanna il marketing e gli accordi con i governi

lattina

Le multinazionali delle bevande sono come quelle del tabacco. Il paragone shock è stato proposto esplicitamente da Rob Moodie, docente dell’Università di Melbourne, in Australia, e coordinatore di uno studio internazionale pubblicato su Lancet in cui si dimostra come i colossi del settore negli ultimi anni si siano impegnati solo a parole a collaborare con le autorità sanitarie. Gli sforzi …

Continua »

Coca Cola e Pepsi: stop al caramello sospettato di essere cancerogeno. Ma la formula cambia solo in California!

Continua la battaglia del CSPI (Center for Science in the Public Interest), l’ente di ricerca no profit statunitense, nei confronti del caramello artificiale aggiunto alle bevande gassate tipo cola per infondere colore e sapore. Dopo la svolta di marzo, che ha visto Coca e Pepsi Cola ridurre drasticamente  la quantità di questi additivi nelle bibite vendute in California, dove esiste …

Continua »