Home / Archivio dei Tag: cibo spazzatura (pagina 3)

Archivio dei Tag: cibo spazzatura

Messico: funziona la tassa sul junk food. Efficacia maggiore sulle categorie a rischio obesità

CHIPS SNACK

Nel gennaio del 2014 il Messico ha introdotto una tassa sul junk food che ha interessato alimenti non essenziali con contenuto calorico pari o superiore a 275 Kcal/100 grammi come patatine, salatini, dolciumi, gelati. La tassa ha gravato per circa l’8% del prezzo. E’ passato più di un anno, e un gruppo di nutrizionisti dell’istituto Nazionale di Salute Pubblica di …

Continua »

Cibo spazzatura: le aziende lo promuovono attraverso Facebook. Una ricerca dell’Irish Heart Foundation

Le tecniche di marketing digitale utilizzate dai grandi marchi alimentari per attrarre bambini e adolescenti sono sempre più sofisticate e si sono spostate su Facebook. I genitori non ne sono a conoscenza e non sanno a quali metodi di convincimento  sono esposti i loro figli quando sono collegati ai loro siti preferiti. Una ricerca condotta dall’Irish Heart Foundation, inviata al …

Continua »

Salgono i prezzi di frutta e verdura, più economico il cibo di scarsa qualità. Un rapporto analizza la situazione in Brasile, Cina, Corea, Messico, Gran Bretagna e USA

Si riducono i prezzi di merendine e patatine, aumentano quelli di frutta e verdura. Non possono dunque stupire le conseguenze: più spesso sulle tavole finisce cibo di scarsa qualità, mentre sul girovita si accumulano chili in eccesso. È questa l’istantanea, relativa agli ultimi trent’anni, scattata dall’Overseas Development Institute, organizzazione internazionale che si occupa delle problematiche sociali delle realtà emergenti. Le …

Continua »

YouTube Kids di Google è sotto accusa negli Usa per pubblicità occulta: si cerca di trarre vantaggio dalla vulnerabilità dei bambini

fun with technology

Diverse associazioni di consumatori e di tutela dei bambini statunitensi hanno presentato un esposto alla Federale Trade Commission, chiedendo l’apertura di un’inchiesta per pratiche sleali e ingannevoli nei confronti di Google, in relazione alla sua nuova applicazione telefonica YouTube Kids, lanciata lo scorso 23 febbraio. Le associazioni denunciano l’elevato utilizzo di pubblicità non dichiarata, attraverso l’inserimento di prodotti a fini …

Continua »

Tassare il cibo spazzatura e incentivare frutta e verdura è efficace per promuovere un’alimentazione più sana. I risultati di uno studio dell’Oms

L’ufficio europeo dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha pubblicato uno studio su come i prezzi possono influenzare le abitudini a tavola e favorire una dieta più sana, riducendo i costi sociali e sanitari delle malattie correlate a un’alimentazione scorretta. La regione europea dell’Oms comprende 53 Paesi e le statistiche sulle malattie non trasmissibili indicano la necessità di politiche efficaci a favore …

Continua »

Cibo spazzatura: nella riserva dei Navajo inizia l’esperienza di una tassa del 2% su cibi e bevande ricchi di zuccheri, grassi e sale

Dal 1° aprile, la Nazione Navajo è la prima area degli Stati Uniti ad applicare una tassa del 2% su tutte le bevande e il cibo spazzatura, ossia quello ricco di sale, zucchero e grassi saturi, con un valore nutrizionale scarso o nullo. Contemporaneamente, è stata abolita una tassa del 5% su tutti i cibi sani, come frutta e verdura. …

Continua »

Tasse e restrizioni alle pubblicità del cibo spazzatura per combattere l’obesità infantile. La proposta dell’Oms

Un rapporto provvisorio dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), aperto ai commenti delle parti interessate, indica le azioni necessarie per combattere e prevenire l’obesità giovanile. Il documento parte dalla constatazione che, tra il 1980 e il 2013, la percentuale di persone obese è cresciuta del 27,5% tra gli adulti e del 47,1% tra bambini e adolescenti fino ai 19 anni. Il …

Continua »

Un bambino obeso vale oro: negli States il consumo maggiore di cibo si traduce in un mercato di cibo e bevande pari a 60 miliardi di dollari

Per l’industria alimentare, un bambino obeso è un investimento sulle vendite future. Lo scrivono sulla rivista medica The Lancet il presidente della britannica World Obesity Federation, Tim Lobstein e alcuni suoi colleghi, basandosi sui dati relativi agli Stati Uniti, dove oggi i bambini pesano in media cinque chili più di quelli di trent’anni fa. Il che significa che oggi i …

Continua »

Il pollo fritto di McDonald’s alla fiera del biologico in Olanda supera il test di assaggio. Il video di due ragazzi su Yu Tube fa discutere

Il canale di You Tube Lifehunters propone il video di due giovani ragazzi che comprano da McDonald’s pollo fritto, dolci e frutta e fanno una prova di assaggio ai visitatori di una fiera di prodotti biologici in Olanda. Il filmato mostra che molti degli intervistati apprezzano e non immaginano che si tratti di “cibo spazzatura”.   Il video è simpatico …

Continua »

Cibi sani e junk food: in Gran Bretagna negli ultimi 10 anni il divario dei prezzi è aumentato, a favore di un’alimentazione scorretta che penalizza le classi sociali con minore disponibilità economica

In Gran Bretagna, il divario prezzi tra i cibi sani e quelli considerati spazzatura è aumentato del 28,6% nell’ultimo decennio, i primi sono sempre più cari mentre i secondi, registrano una crescita di prezzo meno rilevante e finiscono per risultare sempre più convenienti.   Il dato emerge da uno studio pubblicato su PLoS One dai ricercatori del Centre for Diet …

Continua »

Bambini, adolescenti e cibo spazzatura in tv: i codici di autoregolamentazione sono inefficaci a tutelare dalla pubblicità

Dalla Nuova Zelanda e dall’Australia arrivano nuovi dati preoccupanti sull’esposizione di bambini e adolescenti alle pubblicità di cibo spazzatura. L’Università neozelandese di Auckland ha fatto una ricerca sulle pubblicità alimentari nelle cinque principali riviste rivolte a lettori tra i 10 e i 17 anni d’età, rilevando che quelle di cibi non sani sono le più frequenti, mentre sono rare (3%) …

Continua »

Il cibo spazzatura riduce il naturale impulso verso una dieta diversificata e bilanciata: si mangia di più e con poche variazioni

Una dieta ricca di junk food, non solo favorisce l’aumento di peso, ma può anche indurre modificazioni nelle preferenze alimentari, tra cui una riduzione del naturale desiderio che induce alla ricerca di cibi diversificati e quindi verso una dieta bilanciata. Quel che si è verificato nei topi può avere implicazioni anche per gli esseri umani, perché i circuiti di risposta …

Continua »

Coca-Cola Park Lives per combattere l’obesità: in programma sport e giochi nei parchi inglesi. Marketing furbo per nascondere lo zucchero delle lattine

A Coca-Cola può bastare un programma di organizzazione del tempo libero per proclamarsi paladina della lotta all’obesità? È questo il ruolo in cui oggi si vorrebbe identificare la multinazionale leader nel mercato di produzione e distribuzione di bevande dolci analcoliche, con l’iniziativa Park Lives lanciata un anno fa in Gran Bretagna. La prima città  coinvolta è stata  Birmingham seguita da …

Continua »

Junk food: nelle scuole USA le aziende continuano a fare pubblicità al cibo spazzatura. Pochi progressi dal 2007

Qualche progresso, negli ultimi anni, c’è stato, ma il marketing di prodotti alimentari diretto e indiretto verso gli studenti delle scuole statunitensi di ogni grado è ancora attivo, al punto che, secondo molti nutrizionisti, è necessario imporre norme più severe di quelle attuali.   I dati ottenuti da Yvonne Terry-McElrath dell’Università del Michigan della città di Ann Arbor riportati su …

Continua »

Se siamo a dieta e cadiamo in tentazione, facciamolo con piacere: il senso di colpa può fare ingrassare

Il cibo è associato a sentimenti ambivalenti: piacere per i sensi, condivisione con gli amici, ma anche preoccupazione per la propria linea e per la salute. Sarebbe bene prestare attenzione al senso di colpa, che ha il potenziale per motivare un cambiamento di comportamento, ma può anche indurre a un senso di impotenza e quindi alla perdita di controllo.   …

Continua »