Home / Archivio dei Tag: CAMPYLOBACTER (pagina 3)

Archivio dei Tag: CAMPYLOBACTER

Notizie dal mondo: Campylobacter, ignoranza nutrizionale, pellicola per la carne, BPA in Francia, Coca-Cola e Pepsi senza olio vegetale bromurato

Le notizie dal mondo di questa settimana arrivano da Gran Bretagna, Stati Uniti e Francia   Con il barbecue estivo è in arrivo anche il Campylobacter Con l’estate arriva la stagione del barbecue, una tradizione che può essere a rischio d’intossicazione. Come riferisce il britannico The Star, nella città inglese di Doncaster, che conta quasi 70.000 abitanti, negli ultimi tre …

Continua »

Arriva la stagione delle grigliate e del barbecue in giardino: rischio Campylobacter 190 mila casi l’anno in Europa

Con l’estate arriva la stagione del barbecue, una tradizione che può essere a rischio d’intossicazione. Come riferisce il britannico The Star, nella città inglese di Doncaster, con i suoi quasi 70.000 abitanti, negli ultimi tre anni sono stati registrati 1.479 casi d’intossicazione causata dal batterio Campylobacter. Nei dodici mesi tra aprile 2013 e marzo 2014, sono stati segnalati 475 casi. …

Continua »

Le regole in cucina per evitare pericolose tossinfezioni alimentari. I consigli di Antonia Ricci dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie

In questo filmato dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie, Antonia Ricci spiega quali sono gli accorgimenti da usare in cucina per evitare le contaminazioni accidentali e involontarie del cibo. La questione non è da sottovalutare visto che ogni anno si registrano in Europa 99 mila infezioni da Salmonella e 212 mila da Campylobacter causati anche dalla cattiva igiene in casa. Le …

Continua »

Latte crudo: i pediatri americani chiedono divieto di vendita per le pericolose infezioni che può provocare

“Non ci sono prove scientifiche che il consumo di latte crudo dia un qualsiasi maggior beneficio rispetto agli altri, mentre vediamo, in proporzione alla sua diffusione sul mercato, una quantità sproporzionata di focolai d’infezione dovuti a questo prodotto.” È quanto afferma l’American Academy of Pediatrics, che mette in guardia, in particolare, sui rischi per donne incinte, neonati e bambini, ma …

Continua »

Negli USA ritirati 252 prodotti alimentari negli ultimi 3 mesi, anche in Francia e Inghilterra sono decine, in Italia 4! Siamo i più bravi o i più fessi?

Secondo l’indice ExpertRECALL™, pubblicato dalla FDA Enforcement, nel corso del terzo trimestre 2013 i prodotti alimentari ritirati dal mercato statunitense sono stati 252 e 136 le aziende coinvolte (-14% rispetto al trimestre precedente). Il numero di richiami è diminuito mentre il numero di prodotti ritirati ha subito un incremento notevole (7 milioni di pezzi) a causa di un grosso lotto …

Continua »

Diminuiscono le infezioni alimentari in Europa nel 2010: meno Salmonella, più Campylobacter

Diminuiscono i casi di salmonella in Europa: nel 2010 sono stati l’8,8% in meno rispetto al 2009 e il trend in discesa continua ormai da cinque anni. La buona notizia è contenuta nel rapporto sulle zoonosi e le epidemie di origine alimentare appena pubblicato dall’Agenzia per la sicurezza alimentare (Efsa) e dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo …

Continua »

Latte crudo: Slow Food dimentica i rischi legati al consumo, ma gli esperti del settore obiettano

Slow Food continua a promuovere il consumo di latte crudo trascurando i rischi legati all’assunzione del prodotto non pastorizzato. Secondo alcuni addetti ai lavori si tratta di una dimenticanza grave, perché gli studiosi di sicurezza alimentare e di microbiologia sconsigliano vivamente questo tipo di abitudine per i rischi correlati. Ilfattoalimentare.it si è già occupato della questione ‘latte crudo‘, mettendo in …

Continua »

Bere latte crudo è rischioso: i dati delle autorità sanitarie americane confermano la necessità della pastorizzazione

I Centri per la prevenzione e il controllo delle malattie di Atlanta (Centers for Disease Control and prevention), sconsigliano  gli americani di bere latte crudo che non ha subito un processo di pastorizzazione. L’autorevole istituzione americana – che ha il compito di monitorare, prevenire e suggerire gli interventi più appropriati in caso di contagio ed epidemie – giustifica il proprio …

Continua »

Stati Uniti: le contaminazioni alimentari più gravi del 2011. Molti cibi "insospettabili" possono essere coinvolti

Per avere un’idea di quello che succede anche oltreoceano in materia di sicurezza, ecco una rassegna delle più significative malattie e contaminazioni di origine alimentare segnalate negli Stati Uniti nel 2011. È un elenco significativo anche perché mostra quanto numerosi sono i possibili veicoli di tossinfezione a tavola.  Abbiamo prelevato i dati dal Foodborne Illness Outbreak Database, che fornisce una …

Continua »

L`Efsa lancia l`allerta Campylobacter nei polli: 9 milioni di casi l`anno e 2,4 miliardi di danni sociali

Dopo avere segnalato nei giorni scorsi che la Campylobatteriosi è la malattia di origine alimentare più diffusa in Europa con un numero di casi doppio (quasi 200 mila nel 2009 ) rispetto alla salmonellosi, l’Autorità europea per la sicurezza alimentare con sede a Parma (EFSA)  propone una strategia per arginare il problema. Il documento firmato dal gruppo di esperti descrive …

Continua »

Campylobacteriosi: gli appunti dell’IZSV per conoscere il rischio alimentare più diffuso in Europa ma sconosciuto agli italiani

campylobatteriosi izsve 2011

Secondo l’Autorità per la sicurezza alimentare europea  ( Efsa) la Campylobacteriosi è la prima causa di contaminazione alimentare in Europa con 198.252 casi, mentre la  Salmonella ne colleziona la metà (108.614) e  il dato risulta in diminuzione (-17%) Per capire meglio cos’è e come si contrasta questa infezione alimentare l’Istituto zooprofilattico delle Venezie ha realizzato tempo fa un volumetto (vedi …

Continua »

Campylobacter è il batterio responsabile del maggior numero di contaminazioni alimentari in Europa (il doppio della Salmonella) ma in Italia è pressoché sconosciuto

spiedini pollo salmonella

La Campylobacteriosi è la prima causa di contaminazione alimentare in Europa e  i casi  registrati sono quasi il doppio rispetto alle Salmonellosi. in Italia però il batterio risulta pressoché sconosciuto. Eppure i dati pubblicati dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) e dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) sulle epidemie di origine alimentare non …

Continua »

Efsa: la carne di pollo è contaminata. Occorre più attenzione nei macelli e negli allevamenti

L’Autorità per la sicurezza alimentare europea ha pubblicato in agosto un dossier  sui fattori che contribuiscono alla diffusione di Campylobacter nei polli vivi e nelle carcasse. Si tratta della seconda relazione su questo argomento. La prima indagine ha interessato la presenza di questo batterio nei polli e nelle loro carcasse in vendita (1).  Secondo l’Efsa la probabilità che lotti di …

Continua »

Secondo l`Efsa il 75,8% dei polli venduti in Italia è contaminato

L’Autorità per la sicurezza alimentare europea (Efsa) di Parma sostiene che il 75,8% dei polli venduti sugli scaffali dei supermercati è contaminato da Campylobacter, mentre ì il 15% presenta una discreta quantità di Salmonelle. L’indagine pubblicata a metà marzo ha riguardato 10.132 campioni provenienti da 561 macelli di 26 Stati europei, oltre alla Norvegia e alla Svizzera. E’ vero che …

Continua »