Home / Archivio dei Tag: allerta (pagina 3)

Archivio dei Tag: allerta

Monster Energy ritira in 33 Paesi tre bibite per contaminazione da arsenico. In Italia sono cinque le regioni coinvolte, ma il Ministero non dà informazioni

È in corso nei supermercati il ritiro dagli scaffali delle lattine di Monster Energy, la bevanda energetica a base di caffeina venduta anche in molti locali e discoteche. Secondo un comunicato diramato dalla società il richiamo e il ritiro riguardano tre linee di prodotto ed è causato da un difetto tra gli ingredienti. Secondo  il gruppo olandese  il problema – …

Continua »

Carne separata meccanicamente con salmonella e frammenti di vetro in pomodori secchi italiani… Ritirati dal mercato europeo 68 prodotti

Nella settimana n°16 del 2015 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 68 (8 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).   L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende un caso per Salmonella typhimurium in carne di pollo separata meccanicamente, congelata dalla Germania. Purtroppo non siamo riusciti ad …

Continua »

Simply ritira dagli scaffali i “Filetti di alici in olio di oliva” per presenza di istamina – È il Secondo ritiro nell’arco di un mese per eccesso di istamina

La catena di supermercati Simply ha ritirato dagli scaffali  i “Filetti di alici in olio di oliva” a marchio Simply nella scatoletta da 46 grammi, codice Ean 8033209005790. Il richiamo e il ritiro dei filetti di alici riguarda il lotto 14079  con scadenza 09/2015,  ed è stato deciso  in via cautelativa, per la possibile presenza di livelli elevati di istamina. …

Continua »

Cioccolato Auchan ritirato dal mercato per un errore sull’etichetta relativo all’assenza di glutine. È allerta per i celiaci

La catena di supermercati Auchan, l’8 gennaio, ha ritirato dagli scaffali le confezioni di Cioccolato finissimo al latte con cereali da 85 grammi con il marchio Auchan prodotto da Icam S.p.A (cod. ean. 8005476547891). Il prodotto è stato richiamato per un errore di etichettatura.  L’azienda informa che sull’etichetta è riportata  la dicitura “senza glutine”, mentre tra gli ingredienti sono presenti …

Continua »

Frammenti di vetro in crema al malto e nocciole biologica e porcini secchi irradiati… Ritirati dal mercato europeo 25 prodotti

Nella settimana n°53 del 2014 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 25 (11 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).   L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende tre casi: mercurio in pesce spada congelato (Xiphias gladius) dalla Spagna; Policlorobifenili diossina-simili in prodotti caseari dalla Romania; frammenti …

Continua »

Lidl ritira cracker Craks Crusti Croc da tutti i punti vendita italiani per un allergene non dichiarato in etichetta

Il sistema di allerta rapido della Regione Valle d’Aosta il primo dicembre ha ritirato dal commercio tutti i lotti di cracker salati Craks Crusti Croc, una delle marche commerciali della catena di supermercati Lidl (vedi dettagli nella tabella sotto).   Il motivo del richiamo riguarda la presenza di siero di latte in polvere, un ingrediente allergenico, non dichiarato in etichetta. …

Continua »

Allergene non dichiarato in cracker tedeschi ed Escherichia coli in cozze… Ritirati dal mercato europeo 71 prodotti

Nella settimana n°48 del 2014 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi sono state 71 (10 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).   L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende tre casi: enteropatogeno (Escherichia coli) in formaggio di latte crudo di Francia; allergene non dichiarato in etichetta (siero di latte …

Continua »

Pasta integrale italiana con tossine, funghi velenosi venduti a Padova e salmonella in rucola italiana… Ritirati dal mercato europeo 67 prodotti

Nella settimana n°42 del 2014 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi sono state 67 (11 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).   L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende tre casi: presenza di cadmio in calamari interi congelati (Loligo patagonica) dalla Spagna; ocratossina A in pasta integrale di farro …

Continua »

Carne di cavallo infestata da insetti dall’Argentina e Listeria nel gorgonzola italiano… Ritirati dal mercato europeo 52 prodotti

Nella settimana n°40 del 2014 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi sono state 52 (9 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).   L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende tre casi: mercurio in filetti di pesce spada congelato (Xiphias gladius) dalla Spagna; rigonfiamento delle confezioni di olive in scatola …

Continua »

Coop ritira da quattro punti vendita il latte Coop UHT: alcune confezioni sono cagliate. L’avviso è stato pubblicato sulla pagina online

La catena di supermercati Coop ha ritirato  dagli scaffali di alcuni punti vendita situati in Puglia un lotto di latte Coop UHT scremato. Si tratta delle confezioni da un litro con data di scadenza 5 dicembre 2014. La causa del richiamo è la possibilità che alcune confezioni contengano latte cagliato, quindi non idonee alla vendita. La catena di supermercati invita …

Continua »

Pasta Ikea a forma di testa di alce ritirata dagli scaffali per presenza di soia non dichiarata in etichetta. Il problema riguarda solo le persone allergiche

Ikea invita i clienti a restituire le confezioni di pasta Ikea integrale PASTAÄLGAR FULLKORN e di pasta PASTAÄLGAR (facilmente riconoscibili per via della curiosa forma a testa di alce) perché il prodotto può contenere soia, non dichiarata sull’etichetta. Il problema riguarda le persone allergiche o intolleranti alla soia che mangiando la pasta potrebbero manifestare una reazione.   Come misura precauzionale …

Continua »

Carne di cavallo con cadmio dalla Romania e Salmonella in semi di papavero austriaci… Ritirati dal mercato europeo 48 prodotti

cavallo

Nella settimana n°38 del 2014 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi sono state 48 (5 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).   L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta grave comprende un solo caso per la presenza di cadmio in carne di cavallo refrigerata dalla Romania, via Belgio.   Nella …

Continua »

Mercurio in 5 lotti di pesci diversi e Listeria in gorgonzola italiano… Ritirati dal mercato europeo 52 prodotti

gorgonzola

Nella settimana n°37 del 2014 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi sono state 52 (10 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).   Tra i prodotti distribuiti nel nostro paese non ci sono segnalazioni di allerta gravi. Nella lista delle informative sugli alimenti  diffusi in Italia che non implicano un intervento urgente troviamo …

Continua »

Allerta diossina nel mais: l’allarme è rientrato. Un mese per fare 12 analisi e scoprire che la granella non era così tanto contaminata! L’inconcepibile silenzio del Ministero

A distanza di 20 giorni dall’allerta diossina nazionale, annunciata dal Ministero della salute per l’arrivo di 26 mila tonnellate di mais contaminato proveniente dall’Ucraina, il 10 luglio l’ufficio stampa ha diffuso un comunicato per dire che la situazione di crisi è rientrata.  Il Fatto Alimentare ha anticipato la notizia prendendo spunto dalla lettera che lo stesso Ministero aveva inviato a …

Continua »

Mais contaminato da diossina: latte, uova, polli e carne di maiale e di bovini provenienti da allevamenti coinvolti non sono commercializzabili. Silenzio assordante del Ministro Beatrice Lorenzin

mais

L’Italia è un paese strano, pronto a mobilitarsi per un lotto di falso Parmigiano, ma indifferente quando arrivano 26 mila tonnellate di mais contaminato da diossine distribuito in centinaia di allevamenti sparsi in tutte le regioni (tranne Sicilia, Basilicata e Sardegna).  Il Ministero della salute, che ogni giorno diffonde 3-4 comunicati su svariati argomenti, ha dedicato a questa vicenda un …

Continua »