Home / Richiami e ritiri / Salmonella, richiamate uova fresche in guscio “Rosselline” dell’azienda Avicola Peligna

Salmonella, richiamate uova fresche in guscio “Rosselline” dell’azienda Avicola Peligna

Il Ministero della salute ha diffuso il richiamo di alcuni lotti di uova fresche in guscio categoria A Rosselline prodotte da Avicola Peligna di Margiotta Mario per la presenza di Salmonella enteritidis in allevamento. Le uova interessate sono quelle dei lotti con scadenza dal 28/09/2018 al 05/10/2018.

Le uova richiamate sono state prodotte dall’azienda Avicola Peligna di Margiotta Mario nello stabilimento di Contrada San Martino, a Raiano, in provincia dell’Aquila (marchio di identificazione IT E 971D CE).

A scopo precauzionale si raccomanda di non consumare le uova fresche con le date di scadenza segnalate. Nel mese di agosto, la stessa azienda era stata coinvolta in un altro richiamo per Salmonella, lanciato però prima che le uova interessate fossero messe in commercio.

Dal 1° gennaio 2018, Il Fatto Alimentare ha segnalato 96 richiami, per un totale di 166 prodotti, e una revoca. Per vedere tutte le notifiche clicca qui.

© Riproduzione riservata

* Con Carta di credito (attraverso PayPal). Clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264
indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare 2018. Clicca qui

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

funghi porcini secchi baresa lidl richiamo

Lidl richiama funghi porcini secchi Baresa per presenza di funghi di origine sconosciuta non dichiarati in etichetta

Lidl ha richiamato un lotto di funghi porcini secchi speciali a marchio Baresa per la …

2 Commenti

  1. Buongiorno, vorrei porre un quesito. Ma é normale che nel 2018 si trovino ancora nei negozi uova con il guscio sporco di escrementi? Qualche legge sanitaria regola questa materia?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *