Home / Richiami e ritiri / Altri due casi di epatite, il ministero della Salute richiama un altro integratore a base di curcuma. Sono quattro i casi segnalati dall’Iss

Altri due casi di epatite, il ministero della Salute richiama un altro integratore a base di curcuma. Sono quattro i casi segnalati dall’Iss

integratore curcumina piperina line@Aggiornamento del 22 maggio 2019: l’articolo in origine riportava numeri di lotto differenti per il prodotto Curcumina Plus 95% + Piperina & vitamine B1, B2, B6, a causa di un errore del ministero della Salute.

Il ministero della Salute ha richiamato un altro integratore a base di curcuma, dopo che l’Istituto superiore di sanità ha segnalato altri due casi di epatite, che salgono quindi a quattro. Questa volta sarebbe interessato il prodotto Curcumina Plus 95% + Piperina & vitamine B1, B2, B6 a marchio Line@, in confezione da 1000 mg (60 compresse), con il numero di lotto 19B914 con scadenza 02/2022 e il lotto di produzione 18c590 con scadenza 03/2021.

Pochi giorni fa, il ministero aveva pubblicato il richiamo degli integratori Curcumina Plus 95%, con il numero di lotto 18L823 e scadenza 10/2021, e di Curcumina 95%, con il numero di lotto 18M861 e scadenza 11/2021.

In entrambi i casi, gli integratori sono stati commercializzati dalla ditta Ni.Va di Destro Franco & Massetto Loretta Snc (sede legale in via Padova 56 a Vigonza, in provincia di Padova), che distribuisce i suoi prodotti con il marchio Line@ sul sito www.dimagrire-mangiando.com.

integratori curcuma curcumina piperina avvisoA scopo precauzionale, si raccomanda di non consumare gli integratori con i numeri di lotto segnalati e di scrivere a lineadiet@libero.it per la sostituzione e ulteriori informazioni.

Dal 1° gennaio 2019, Il Fatto Alimentare ha segnalato 45 richiami, per un totale di 78 prodotti, e 3 revoche. Per vedere tutte le notifiche clicca qui.

Per capire come funziona il servizio di allerta alimentare e come viene effettuato il ritiro dei prodotti dai punti vendita leggi il libro “Scaffali in allerta” edito da Il Fatto Alimentare. È l’unico testo pubblicato in Italia che rivela i segreti e le criticità di un sistema che ogni anno riguarda  almeno 1.000 prodotti alimentari. Nel 10-20% dei casi si tratta di prodotti che possono nuocere alla salute dei consumatori, e per questo scatta l’allerta. Il libro di 169 pagine racconta 15 casi di richiami che hanno fatto scalpore. I lettori interessati a ricevere l’ebook, possono fare una donazione libera e ricevere in omaggio il libro in formato pdf  “Scaffali in allerta”, scrivendo in redazione all’indirizzo ilfattoalimentare@ilfattoalimentare.it

© Riproduzione riservata

Se sei arrivato fino a qui...

...sei una delle 40 mila persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché diamo a tutti l'accesso gratuito. Il Fatto Alimentare, a differenza di altri siti, è un quotidiano online indipendente. Questo significa non avere un editore, non essere legati a lobby o partiti politici e avere inserzionisti pubblicitari che non interferiscono la nostra linea editoriale. Per questo possiamo scrivere articoli favorevoli alla tassa sulle bibite zuccherate, contrastare l'esagerato consumo di acqua in bottiglia, riportare le allerta alimentari e segnalare le pubblicità ingannevoli.

Tutto ciò è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni Il Fatto Alimentare basta anche un euro.

  Giulia Crepaldi

Giulia Crepaldi

Guarda qui

polpi indopacifici congelati genepesca auchan richiamo solfiti

Solfiti non dichiarati: polpi congelati Genepesca richiamati dai supermercati Auchan

Auchan ha diffuso l’avviso di richiamo di un lotto di polpi indopacifici eviscerati e congelati …

14 Commenti

  1. Ci potreste spiegare anche perché questi lotti di integratori di curcumina sarebbero epatotossici?

    • Giulia Crepaldi
      Giulia Crepaldi

      L’Istituto superiore di sanità sta ancora investigando per capire cosa sia successo, ma nel frattempo è stato disposto il ritiro a scopo precauzionale.

  2. Tallone Silvana

    Sono solo questi prodotti, o qualsiasi integratore di curcuma e piperita è dannoso?

  3. c’era davvero bisogno di riportare il link al sito commerciale?

    • Valeria Nardi

      In questo articolo ci sono due link: il primo è verso l’avviso del sito del Ministero della salute e il secondo è ad un altro nostro articolo sempre sul richiamo di un integratore con la curcuma. Il link http://www.dimagrire-mangiando.com è presente anche nel comunicato del Ministero e ci sembra un’informazione utile per i consumatori per individuare rapidamente il prodotto richiamato. Sul sito inoltre si trova l’avviso dell’azienda.

  4. Riccardo Rosica

    A me sembra una contro contro informazione. Assurdo COME FA L curcuma a essere infetta di virus di epatite? ASSURDO.

    • Valeria Nardi

      Non si tratta di epatite virale, ma di epatite colestatica acuta causata probabilmente (le indagini sono ancora in corso) da farmaci o integratori per sovradosaggio o predisposizione individuale.

    • GIUSTO!! Le epatiti non sono solo di origine virale, ma possono essere causate dai alcool, farmaci, agenti tossici…

  5. Scrivo in rappresentanza e per conto della Ditta Niva snc di Destro Franco e Masetto Loretta.
    Comunico che i due presunti lotti di cui alla segnalazione protocollo 0031094-P del 16.05.2019 riferiti alla ditta Niva snc – NON ESISTONO.
    A seguito di pronta diffida ai vari Enti gli stessi hanno rettificato quanto pubblicato nel proprio sito.

  6. E’ importante rimarcare che il prodotto non contiene la curcuma alimentare o un estratto naturale di curcuma ma un estratto in cui è stato aumentato in maniera “innaturale” la concentrazione della curcumina e dei curcuminoidi. In questo modo sono andati perduti tutti gli altri componenti che la natura mette nella radice di curcuma e che hanno un ruolo importante nel determinare sia benefici sull’organismo sia i possibili effetti collaterali. La presenza della piperina o di altre vitamine altera ulteriormente la possibile “naturalità” del prodotto. Insomma non si tratta di curcuma ma di una formulazione i cui possibili effetti collaterali sono imprevedibili.

  7. Tiziana Moiola

    con il termine EPATITE si intende in effetti un’ INFIAMMAZIONE del fegato, non necessariamente un’ INFEZIONE (dovuta quindi a batteri o virus); IN GENERALE il suffisso -ITE indica solo INFIAMMAZIONE

  8. fabrizio_caiofabricius

    …una formulazione i cui possibili effetti collaterali sono imprevedibili….

    Ecco , appunto

    FARMACO: iter lunghissimo per l’approvazione, protocolli scientifici rigorosi per cercare di evitare o minimizzare effetti collaterali importanti.

    INTEGRATORE: scorciatoia più o meno furbetta. Però è NAAATURAAALEE