Home / Pianeta (pagina 110)

Pianeta

Land-grabbing: in Etiopia 70.000 persone deportate con la complicità dell`Occidente

È del 16 gennaio il rapporto di Human Rights Watch (HRW) sulla rapina delle terre in Etiopia. A riconferma di quanto già noto, la Ong internazionale dà atto della deportazione in corso di circa 70.000 persone, strappate con la violenza dalle loro abitazioni e condotte verso fantomatici villaggi senza cibo, terra, educazione e né presidi sanitari. Nel rumoroso silenzio della …

Continua »

Turchia, grandi progressi verso l`adozione di normative alimentari "a prova UE"

Già nel 2010 ilfattoalimentare.it aveva dato notizia dei grandi progressi realizzati in Turchia dalla ‘food law’. La storia continua e va nella direzione giusta perchè nel nuovo regolamento  le garanzie di sicurezza e qualità si uniformano a quelle europee.    L’Europa in affanno sogna i capitali cinesi ma forse dedica scarsa attenzione alla Turchia che svetta nel gruppo G20, con …

Continua »

Turchia, grandi progressi verso l`adozione di normative alimentari "a prova UE"

Già nel 2010 ilfattoalimentare.it aveva dato notizia dei grandi progressi realizzati in Turchia dalla ‘food law’. La storia continua e va nella direzione giusta perchè nel nuovo regolamento  le garanzie di sicurezza e qualità si uniformano a quelle europee.    L’Europa in affanno sogna i capitali cinesi ma forse dedica scarsa attenzione alla Turchia che svetta nel gruppo G20, con …

Continua »

Responsabilità sociale d’impresa: il programma della Commissione europea e il punto di vista del WWF

La Commissione europea ha presentato il programma 2011-2014 sulla responsabilità sociale d’impresa per favorire la  diffusione della “Corporate Social Responsibility” (CSR) . Vediamo quali sono le ragioni e i vantaggi per le imprese. Nel settore alimentare siamo soliti associare l’idea di responsabilità sociale con quella di sostenibilità, delle filiere e dei consumi. A ben vedere però il concetto è più …

Continua »

Trasporti e sostenibilità: Ferrero, Bel e PepsiCo utilizzano più rotaia e vie marine e danno il buon esempio

Ridurre l’impatto ambientale nel trasporto delle merci in un Paese come il nostro con poche  infrastrutture “eco-friendly”, con poche rotaie e corsi navigabili è una sfida difficile. Eppure uno dei grandi gruppi industriali italiani, Ferrero risulta   all’avanguardia. “Lo sviluppo sostenibile è quello che soddisfa le necessità delle attuali generazioni senza compromettere la capacità delle future generazioni di soddisfare le proprie” …

Continua »

Come cambierà la pesca mondiale con il riscaldamento globale? Le previsioni di uno studio nordamericano

L’intero settore della pesca marina rischia di entrare in seria crisi a causa del fenomeno globale del cambiamento climatico. Questo è ciò che si legge sulla rivista scientifica Nature Climate Change del 20 novembre scorso, che in un articolo offre un’ampia e dettagliata analisi della questione. Ogni anno, si pescano, in mare, circa 80 milioni di tonnellate di pesce, per …

Continua »

Svolta ecologista in Cina: grazie anche ai giovani, si riduce il consumo di pinne di squalo

Lentamente, in modo molto eterogeneo, la sensibilità ambientale si sta facendo strada in Cina. A trarne vantaggio sono anche alcune specie animali che altrove non sono considerate cibo, mentre lì, a tutt’oggi, vengono vendute e considerate prelibatezze, come gli orsi (di cui si mangiano le zampe), i cani e, soprattutto, gli squali. Si moltiplicano, infatti, i segnali in questo senso: …

Continua »

Nel 2050 la domanda globale di cibo raddoppierà; uno studio suggerisce come aumentare la produzione agricola senza troppi danni per l`ambiente

Nel 2050 il mondo reclamerà il doppio del cibo che consuma oggi. A produrlo, ovviamente, dovrà pensarci l’agricoltura, ma attenzione: bisogna trovare il modo di aumentare la produzione agricola senza causare un collasso ambientale. Un modo che, secondo uno studio appena pubblicato sulla rivista scientifica Pnas da un gruppo di ecologi di varie università americane, passa attraverso il trasferimento delle …

Continua »

Pesca sostenibile: l’Europa propone un modello di catture per rispettare l’ecosistema. Apre il sito “E tu, di che pesce sei?”

Il sito si chiama www.chepescipigliare.eu ed è nato per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla riduzione delle riserve ittiche a causa dell’esagerata quantità di catture. La situazione è grave visto l’82% circa delle riserve ittiche europee e più della metà (il 63%) di quelle atlantiche si possono considerarsi esaurite. Per questo motivo l’Europa è costretta a importare i due terzi del pesce che consuma. …

Continua »

Monsanto. L`India accusa la multinazionale di prelevare piante locali per sviluppare versioni geneticamente modificate.

L’accusa è quella di “Biopirateria”. Mossa dall’India verso la società Monsanto, accusata di prelevare piante indiane per sviluppare versioni geneticamente modificate, senza però interpellare lo Stato e la popolazione, unici detentori del patrimonio di biodiversità nazionale. Nonostante la posizione chiaramente pro-ogm dell’India, problemi erano già stati evidenziati nello scorso febbraio quando lo Stato aveva sollevato perplessità circa la sicurezza alimentare …

Continua »
bambini africa

In Somalia muore un bambino ogni 6 secondi. Il mondo è indifferente ma noi possiamo fare la nostra parte

In Somalia e Corno d’Africa è la rovina. Anche se le notizie scarseggiano, come il cibo e l’acqua da parecchi mesi ormai. Nella sola Somalia un bambino ogni 6 secondi viene trucidato dalla fame, la più stupida delle disgrazie, e tutt’attorno è silenzio e indifferenza. Almeno 750 mila persone sopravvivranno ancora pochi mesi, se la situazione non cambia, perché la …

Continua »

Sprechi industriali: una proposta danese per recuperare dalle patate colloidi e pectina

In Europa ogni anno si producono un milione di tonnellate di polpa di patate, ma la quantità effettivamente utilizzata a fini alimentari è molto piccola. Una parte rilevante finisce nei rifiuti, anche se contiene fibre e altre sostanze che potrebbero essere utilizzate dalle industrie del settore. Per porre fine a una situazione economicamente, oltre che eticamente, insostenibile, i chimici danesi …

Continua »

Acquacoltura e pesca sostenibile, le mancanze dell`Italia e il parere del vicepresidente della Commissione pesca al Parlamento EU Guido Milana

L’eco-sistema marino europeo è rarefatto a causa dell’ipersfruttamento degli ultimi decenni. È ora di adottare  una drastica riforma della politica Ue sulla pesca oppure rassegnarsi al progressivo  spopolamento delle nostre acque. Maria Damanaki, commissario europeo, è stata molto chiara. In un simile contesto  la Commissione europea minaccia di avviare una procedura di infrazione contro l’Italia, per aver fallito la lotta …

Continua »

Melammina: limiti più stringenti per la migrazione delle particelle di plastica dagli utensili al cibo. La proposta della Commissione Europea

Da 30 a mg a 2.5 mg per chilo: dovrebbe abbassarsi drasticamente il limite di migrazione della melammina dagli utensili agli alimenti, secondo la proposta di modifica appena avanzata dalla Commissione Europea. La decisione è stata presa in seguito ai vasti studi condotti dall’Efsa (European Food Safety Authority) sulla melammina che passa negli alimenti provendo da materiali da imballaggio o …

Continua »

Glifosato: il diserbante più venduto al mondo provoca malformazioni. Ma l`Europa non si preoccupa

 I funzionari governativi dei 27 Paesi membri si sono riuniti a metà luglio a Bruxelles, per il consueto aggiornamento sulla legislazione in tema di prodotti a protezione delle piante. Si è accennato ai recenti studi scientifici che dimostrano la grave pericolosità per gli animali del glifosato – la sostanza a base dell’erbicida più venduto al mondo (Roundup® Monsanto) – ma …

Continua »