Home / Archivio dei Tag: rasff (pagina 25)

Archivio dei Tag: rasff

Rivoluzione in rete: la Valle d`Aosta pubblica l`elenco dei prodotti alimentari pericolosi per la salute. Il Ministero osserva, le altre Regioni seguono con interesse

Dal 1 gennaio 2011 i cittadini della Valle d’Aosta trovano in rete l’elenco dei prodotti alimentari ritirati dal mercato perché considerati rischiosi per la salute. L’idea è venuta all’Assessorato alla Sanità dopo due episodi di intossicazione registrati l’anno scorso (nel primo caso sono state coinvolte 20 persone che avevano ingerito cozze italiane contaminante da biotossine, nel secondo caso il gruppo …

Continua »

Negli ultimi 10 anni in Europa l’allarme diossina è scattato 156 volte. In un terzo dei casi l’allerta riguardava alimenti

La sera del 19 marzo il laboratorio comunica per telefono al veterinario il risultato delle ricerche. La voce è percorsa dall’inquietudine. “I dosaggi precisi non sono ancora stati verificati,ci vorranno ancora alcune settimane prima di essere certi, ma fin da ora sappiamo che nei campioni che ci ha consegnato è presente una grande quantità di diossina. La situazione è grave. …

Continua »

Diossina nei mangimi: forse un problema nel sistema dei controlli. Meglio pagare le sanzioni che ritirare i prodotti

Il recente caso di diossina negli alimenti avvenuto in Germania pone alcuni interrogativi sull’efficacia del sistema di rintracciabilità degli alimenti e dei mangimi europeo (Rasff).  Ormai è stato appurato che la contaminazione è stata causata da un produttore di grassi animali e industriali che, per ridurre i costi di produzione ha mischiato grassi animali e industriali vendendo poi la materia …

Continua »

Diossina nei mangimi animali: la Germania chiude 4700 aziende, inaccettabili ritardi nei sistemi di controllo

Il nuovo scandalo causato dall’aggiunta fraudolenta di grassi contaminati da diossina in mangimi per polli e maiali ha ormai assunto dimensioni europee. Le autorità tedesche hanno chiuso 4709 allevamenti e le analisi hanno riscontrato una concentrazione di diossina nei mangimi superiore di 77 volte rispetto ai livelli massimi consentiti.La questione è molto grave ma non bisogna farsi influenzare dai titoli …

Continua »

Nuove regole e controlli più severi per gli oggetti da cucina cinesi

Dal 1° Gennaio 2011   sono state proposte nuove regole dalla Commissione europea per articoli da cucina in nylon e melammina importati dalla Cina e da Hong Kong. L’esigenza di una nuova normativa nasce dalle numerose segnalazioni di non conformità rilevate su diverse partite di questi oggetti dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Rasff). In particolare si tratta del rilascio di …

Continua »

Sicurezza alimentare nell`Ue: la guardia è alta secondo il rapporto Rasff

Il 10 settembre è stato pubblicato il resoconto annuale del Sistema europeo di allerta rapido su alimenti, mangimi e materiali a contatto con gli alimenti (Rapid Alert System for Food and Feed, Rasff). Il numero complessivo delle notifiche, 7840 nel 2009, ha confermato la tendenza a crescere (+11,6% rispetto al 2008). Tuttavia, solo 557 sono state le notifiche di allerta …

Continua »

Rasff: il sistema di allerta europeo che coordina la sicurezza alimentare, diffonde ogni settimana decine di segnalazioni

Le segnalazioni diramate ogni settimana dal  Sistema di allerta rapido per cibo e mangimi (Rasff) di Bruxelles oscillano da 50 a 70. Il  ministero della Salute italiano si distingue perchè invia sempre numerosi report su prodotti e partite riitirate  dal mercato. Nell’elenco si trova di tutto dai frammenti  di metallo nei dessert, alla ricotta contaminata da Bacillus cereus, nella lista …

Continua »

Sistema di allerta europeo: il diario di una settimana evidenzia topi, salmonelle, listeria, aflatossine

L’elenco dei prodotti  alimentari ritirati dal mercato europeo  dall’11 al 15 gennaio 2010,  riassume bene quello  cosa succede in Europa tutte le settimane. In totale ci sono 47 segnalazioni (di cui otto italiane evidenziate in giallo )  con un assortimento variegato. Questo appuntamento si ripete 53 volte l’anno. Naturalmente si comincia con due topi morti  (uno nelle patatine alla paprika …

Continua »

La mozzarella blu prodotta in Trentino viene ritirata dal commercio. E` stata venduta in Francia e Germania

Il baricentro  nella vicenda della Mozzarelle blu si è  spostato dalla Germania all’Italia. Se nella prima fase della crisi le accuse erano rivolte ad un’azienda tedesca che ha invaso i supermercati di mezza Europa, adesso sotto i riflettori c’è il caseificio Fiavé Pinzolo di Rovereto in Trentino. Cinque giorni fa si è scoperto che il batterio Pseudomonas aeruginosa, responsabile della …

Continua »

Rasff: presto nuove regole e più informazioni sui prodotti ritirati dal mercato

In questi mesi la Commissione di Bruxelles sta discutendo come riformare  il Sistema di Allerta Rapido sugli Alimenti e Mangimi. Il sistema di allerta, avviato 30 anni fa, è ora esteso a tutti i 27 paesi funziona bene, anche se a volte si affolla di notizie che non riguardano rischi per la salute dei consumatori come quando vengono segnalate partite …

Continua »

La Germania rivela finalmente i marchi delle mozzarelle blu contaminate. Il prodotto distribuito in 13 Paesi dalla Russia alla Francia, dalla Svezia alla stessa Germania

La questione della mozzarella blu poteva essere risolta il 9 giugno 2010, dopo l’invio da parte del ministero della salute di un’allerta a Bruxelles, in cui si diceva che in seguito ad una segnalazione di un cittadino,  in Italia è stato ritirato dal commercio un lotto di mozzarelle tedesche che si colorava di blu, venduto in un supermercato Eurospin di …

Continua »

Doppio ritiro per la mozzarella blu prima a Verona e poi a Torino. La lista dei marchi e dei supermercati

Aggiornamento Il Ministero della salute  informa che sono in corso di svolgimento i sequestri su tutto il territorio nazionale delle mozzarelle a marchio prodotte in Germania dalla ditta MILCHWERK JAGER GMBH & Co. “LAND” (vendute da Eurospin), “LOVILIO” (vendute da LIDL) “MALGA PARADISO” (vendute da MD discount), La notizia della mozzarella blu è stata ripresa da tutti i giornali, ma …

Continua »

Ritirata partita di lepri argentine dal mercato: troppi pallini di piombo

Il 4 giugno il Ministero della salute invia a Bruxelles una comunicazione in cui   segnala di avere proceduto al ritiro dal mercato di una partita di lepri congelate argentine  per la presenza di corpi estranei. Ogni settimana a Bruxelles vengono inviate  dai vari organi di controllo europei 50 – 70 segnalazioni riguardanti il ritiro di prodotti dal mercato per i …

Continua »

Programmato a Cremona in maggio il primo allarme alimentare

attenzione-pericolo-allerta

Il 13 maggio a Cremona si terrà la prima simulazione di un “allarme alimentare” per verificare il funzionamento dell’Unità Nazionale di Crisi diretta dal Ministero della Salute. L’idea è interessante, perché in Italia la gestione degli allerta sugli alimenti è un po’ confusa e poco trasparente. Il progetto è pensato per fronteggiare anche un eventuale attacco terroristico in grado di …

Continua »

Sicurezza alimentare: migliora il sistema di allerta nell`Unione Europea

Dal 16 luglio 2009 il sito del sistema di allerta europeo (RASFF),  pubblicato settimanalmente dalla DG Sanco dell’UE, è stato rinnovato. L’appuntamento settimanale con l’elenco degli alimenti segnalati o ritirati dal mercato ora è più completo, grazie a una scheda tecnica che indica i valori analitici dei microrganismi patogeni e/o delle sostanze pericolose rilevate insieme ad altri dati relativi all’origine …

Continua »