Home / Allerta / Pasta integrale italiana con tossine, funghi velenosi venduti a Padova e salmonella in rucola italiana… Ritirati dal mercato europeo 67 prodotti

Pasta integrale italiana con tossine, funghi velenosi venduti a Padova e salmonella in rucola italiana… Ritirati dal mercato europeo 67 prodotti

amanita phalloides iStock_000007120966_Small
Bloccata la vendita di funghi velenosi in lotti di funghi freschi selvatici (Amanita caesarea) provenienti dalla Serbia

Nella settimana n°42 del 2014 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi sono state 67 (11 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).

 

L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende tre casi: presenza di cadmio in calamari interi congelati (Loligo patagonica) dalla Spagna; ocratossina A in pasta integrale di farro italiana (leggi articolo); residui di medicinali veterinari (diclazuril) non autorizzati in carcasse equine refrigerata dal Portogallo.

 

Nella lista delle informative sui prodotti diffusi in Italia  troviamo: presenza di funghi velenosi (Amanita phalloides) in lotti di funghi freschi selvatici (Amanita caesarea) dalla Serbia (leggi articolo); contenuto troppo alto di solfiti in gamberetti cotti e refrigerati (Litopenaeus vannamei) dal Nicaragua, attraverso Francia e Spagna; cadmio in seppie congelate indiane; Listeria monocytogenes in salmone affumicato dalla Polonia; istamina in cibo per animali in scatola dalla Thailandia, via Italia.

 

allerta rucola insalata 158874099
La Finlandia segnala presenza di Salmonella Napoli in rucola fresca italiana

Tra i lotti respinti alle frontiere l’Italia segnala: eccesso di aflatossine in mandorle dall’Afghanistan; semi di cotone geneticamente modificati (MON 15985> LMRR) provenienti dalla Costa d’Avorio non autorizzati; migrazione di manganese da piastra per grill cinese; Salmonella Inganda, Salmonella Livingstone e Salmonella Rissen in mangimi dall’Argentina.

 

Questa settimana tra le esportazioni italiane in altri Paesi che sono state ritirate dal mercato, la Finlandia segnala presenza di Salmonella Napoli in rucola fresca, via Paesi Bassi; la Germania segnala presenza di Bacillus cereus enterotossigeno in gnocchi.

 

Valeria Nardi

© Riproduzione riservata

Foto: iStockphoto.com

 

sostieniProva2

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare

  Valeria Nardi

Valeria Nardi
Giornalista

Guarda qui

te macha

Alluminio in polvere di tè matcha e glutine non dichiarato in cannoli siciliani… Ritirati dal mercato europeo 92 prodotti

Nella settimana n°46 del 2018 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per …

3 Commenti

  1. Dai inseriamo le marche per favore.. almeno degli gnocchi.. dei funghi.. dai su tutti i prodotti..
    Quali supermercati vendono questi cose?

    • Valeria Nardi

      Gentile Filippo, molti Stati pubblicano i nomi delle marche i cui lotti sono oggetto di ritiro, richiamo o allerta. L’Italia non è tra questi; cioè neanche a noi è dato sapere di che prodotti si tratta. Abbiamo chiesto più volte alle catene di supermercati e al Ministero che questi dati fossero resi pubblici. In questo Rasff può cliccare dove c’è scritto “leggi articolo” e verificare marche e lotti, ma si tratta purtroppo di un’eccezione.

  2. Vorrei sapere cosa ne dice Coldiretti: “Prodotto Italiano ..di Qualita’ ” ??