Home / Richiami e ritiri / Ritirato in Europa “Fireball” il whisky alla cannella per eccesso di propilenglicole. 363 i bar e punti vendita coinvolti. Rischio marginale

Ritirato in Europa “Fireball” il whisky alla cannella per eccesso di propilenglicole. 363 i bar e punti vendita coinvolti. Rischio marginale

fireball
Fireball Cinnamon il whisky alla cannella : è stato ritirato per eccesso di propilenglicole, un additivo che rende più amabile

Sono state ritirate in tutta Europa  migliaia di bottiglie del whisky alla cannella “Fireball” a causa del contenuto eccessivo di propilenglicole (E1520) pari a 5.8 g/litro. Il valore di questo additivo usato per ammorbidire il sapore dei superalcolici  è  fuori dal limite europeo, ma risulta compatibile con quello approvato dall’agenzia per la sicurezza alimentare americana Food Drug Administration. Per questo motivo il prodotto è stato ritirato dai punti vendita, anche se è lecito supporre  marginali risvolti sulla salute. Il whisky è di origine canadese e viene confezionato dalla ditta Sazerac Distillers in pacchi di 12 bottiglie da 500 ml. In Italia il whisky è stato distribuito dalla ditta di Genova Velier SPA in 363 bar sparsi su tutto il territorio nazionale. Le bottiglie ritirate hanno il codice a barre: 7048352045013 e riportano come lotto d’imbottigliamento la sigla: L34093.

 

Secondo i dati a nostra disposizione il lotto distribuito è composto da  5700 bottiglie. La segnalazione e il conseguente ritiro sono avvenuti in seguito a un autocontrollo effettuato dalla ditta finlandese Alko Oy. Il liquore oltre che in Italia è stato distribuito in Belgio, Danimarca, Isole Faroe, Finlandia, Germania, Grecia, Islanda, Kenya, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Mongolia, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Romania, Russia, Singapore, Spagna, Svezia, Svizzera, UK e Uzbekistan.

Sara Rossi

© Riproduzione riservata

sostieniProva2

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare

 

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

Antibiotici nei cotechini da cuocere del Salumificio Romano Mainelli. Il produttore li richiama

Aggiornamento del 27/11/2019: il ministero della Salute ha diffuso nuovamente il richiamo (e rimosso il …