Home / Archivio dei Tag: soda tax (pagina 2)

Archivio dei Tag: soda tax

Irlanda, il governo introduce una tassa sulle bevande zuccherate. Importo differenziato a seconda del contenuto di zucchero

bevande zuccherate bibite senza zucchero gassate cola bevanda 181397947

Nel presentare in parlamento la legge di Bilancio per il 2018, il ministro delle Finanze irlandese, Paschal Donohoe, ha annunciato l’entrata in vigore, per il prossimo anno, di una tassa sulle bevande zuccherate, che varierà a seconda del contenuto di zucchero: 30 centesimi al litro per le bevande con più di 8 grammi per 100 millilitri, 20 centesimi per quelle …

Continua »

Usa, soda tax anche a Seattle. Il costo delle lattine di bevande zuccherate da 355 ml aumenterà di 21 centesimi di dollaro

Refreshing Glass Of Cola

Anche Seattle, la più grande città dello Stato di Washington, introdurrà una tassa sulla vendita delle bevande zuccherate. Lo ha deciso con sette voti contro uno il Consiglio della città statunitense, che va così ad aggiungersi agli altri governi locali statunitensi che hanno scelto la soda tax come strumento per disincentivare il consumo di bevande zuccherate, per combattere l’epidemia di …

Continua »

Coca Cola in affanno: ridotto il quantitativo di zuccheri di Fanta, Sprite e Dr Pepper. Ricavi attualmente non in calo, ma le previsioni di vendita sono negative

Coca-cola

Negli ultimi quattro anni la Coca Cola, senza troppo rumore, ha ridotto il quantitativo di zuccheri presente nelle bibite più conosciute come Sprite, Dr Pepper e Fanta, ma non i ricavi, anche se le previsioni non sono buone. Lo ha reso noto il giornale inglese The Times, citando la compagnia. Il taglio agli zuccheri sarebbe stato sostanziale: circa il 30%, …

Continua »

A Berkeley e Filadelfia la soda tax fa diminuire gli acquisti di bevande dolci. La chiave dell’efficacia è concentarsi sulla salute dei bambini

zucchero bibite tassa

Continuano ad arrivare conferme sull’efficacia della tassa sulle bevande dolci, la soda tax. Dopo i dati sul primo Paese ad averla introdotta, il Messico, è infatti ora la volta di Berkeley, la città californiana che, a sua volta, è stata la prima a imporla negli Stati Uniti. Contemporaneamente un altro studio fa chiarezza su quali siano gli argomenti che fanno …

Continua »

La soda tax funziona: in Messico calo delle vendite anche se l’aumento è stato di soli 5 centesimi di euro a litro

bibite bevanda bottiglie vetro

La soda tax introdotta in Messico nel 2014 sembra avere effetti di lunga durata, al contrario di quanto ipotizzato da molti esponenti delle aziende di soft drink, che avevano previsto un effetto nei primi mesi, ma anche una sua inesorabile scomparsa con l’avvento di nuove bibite  formulate in modo da non ricadere nelle categorie penalizzate. In Messico questa strategia non …

Continua »

La Spagna verso la sugar tax sulle bevande zuccherate. Lo ha annunciato il governo e dovrebbe entrare in vigore nel 2017

Il Ministro delle Finanze spagnolo, Cristóbal Montoro, ha annunciato ad alcuni gruppi parlamentari l’intenzione del governo di istituire una tassa sulle bevande zuccherate, al fine di spingere verso il consumo di prodotti più salutari e combattere l’obesità e malattie come il diabete. La nuova tassa, di cui non sono ancora stati forniti dettagli, dovrebbe produrre circa 200 milioni di euro …

Continua »

Il governo britannico pubblica la bozza della proposta di sugar tax. Imposta a doppia soglia, a seconda della quantità di zucchero

Cute children with soft drinks

Il governo britannico ha presentato la proposta di tassa sulle bevande zuccherate che dovrebbe diventare operativa nell’aprile 2018, dando così tempo alle aziende di adeguarsi. La bozza di legge conferma la scelta di un’imposta a doppia soglia: una di 18 pence per litro, per bevande analcoliche con più di 5 grammi di zucchero per 100 ml, e una di 24 …

Continua »

Gli adolescenti britannici in una “vasca da bagno” di bevande zuccherate: 77 litri l’anno. Dal 2018 sarà applicata una tassa

Gli adolescenti britannici tra gli 11 e i 18 anni consumano 77 litri di bevande zuccherate l’anno, quanto basta per riempire quasi una vasca da bagno. I bambini tra i quattro e 10 anni ne consumano poco meno della metà: 110 lattine l’anno, contro le 234 degli adolescenti. Adulti e bambini consumano il doppio della quantità massima raccomandata di zuccheri …

Continua »

L’America ha detto sì alla soda tax. Il referendum sulle bibite zuccherate approvato a San Francisco

Nei giorni scorsi negli Stati Uniti non si è votato soltanto per eleggere il Presidente ma anche, in alcune importanti città, per l’introduzione di una tassa sulle bevande dolci, la soda tax. Il risultato è stato molto netto: un sì senza ambiguità a San Francisco e nella zona della baia (Bay Area), Albay, Oakland e Boulder. I voti  favorevoli sono …

Continua »

La soda tax funziona: i consumi delle bevande dolci diminuiscono e le previsioni sanitarie sono incoraggianti

soda tax bibita bevanda

Continuano ad arrivare conferme sull’efficacia della tassa sulle bevande dolci, la cosiddetta soda tax, supportate dalle stime condotte nei paesi dove è già stata introdotta. Il Messico quantifica in decine di migliaia i casi di malattia e i decessi che non ci saranno nei prossimi anni grazie proprio alla diminuzione dei consumi di bevande zuccherate con e senza bollicine. Le …

Continua »

Soda tax: studio Usa scopre ingenti finanziamenti di Coca-Cola, Pepsi per ostacolare la legge sulle bevande zuccherate chiesta dall’Oms

zucchero bibite zuccheri aggiunti

Negli ultimi anni un vero e proprio fiume – è il caso di dirlo – di denaro si è riversato dai grandi produttori di bibite zuccherate, le soda, a centri di ricerca, associazioni scientifiche, mezzi di comunicazione e in generale a chiunque potesse avere voce in capitolo, al fine di tenere nascosti gli indiscutibili legami tra i loro prodotti e …

Continua »

Anche l’Irlanda sta per introdurre una tassa sulle bevande zuccherate. La soda tax dovrebbe essere del 20% ed entrare in vigore nel 2018

bibita

Nella legge finanziaria che presenterà il prossimo mese, il governo irlandese intende introdurre una tassa sulle bevande zuccherate, che dovrebbe entrare in funzione nel 2018 e che ha già sollevato le proteste del mondo industriale. La tassa, che potrebbe essere del 20%, è motivata con le preoccupazioni sanitarie legate all’aumento dell’obesità, in particolare tra i bambini: un quarto degli adulti …

Continua »

A Berkeley con la soda tax il consumo di bibite zuccherate è sceso del 21%. Una ricerca della University of California

Soda Bottles on Wood

Uno studio della University of California, pubblicato dall’American Journal of Public Health, ha rilevato che dopo i primi mesi di applicazione della tassa sulle bibite zuccherate introdotta nella città di Berkeley, il loro consumo nei quartieri a basso reddito è diminuito del 21%, mentre nelle città vicine, dove non si applica la tassa, è aumentato del 4%. Parallelamente alla diminuzione del consumo …

Continua »

Soda tax: Philadelphia è la prima grande città Usa ad introdurre la tassa sulle bevande zuccherate, anche quelle in versione diet

Philadelphia è la prima grande città statunitense ad aver introdotto una tassa sulle bevande zuccherate comprese quelle con dolcificanti artificiali. La tassa sarà di 1,5 centesimi di dollaro per oncia, equivalente a 29 ml. Prima di Philadelphia, solo Berkeley, città ben più piccola, aveva introdotto una soda tax negli Usa. Il sindaco di Philadelphia, Jim Kenney, ha difeso il provvedimento …

Continua »

Magnum, Cornetto e coppette si restringono: Unilever in UK riduce le calorie tagliando i volumi. E in Italia?

magnum gelato unilever

Unilever ha annunciato che in Gran Bretagna dalla prossima primavera venderà solo le nuove versioni del gelato Magnum, Cornetto, coppetta Ben & Jerry e Feast con un contenuto di calorie inferiore a 250 e un peso inferiore. In particolare, il Magnum alle mandorle passerà da 110 a 100 ml, quello Classico da 120 a 110 ml e il Feast Chocolate …

Continua »