Home / Archivio dei Tag: salsiccia

Archivio dei Tag: salsiccia

Richiamati crostini alla toscana Conad per possibili frammenti di plastica e luganega Fattorie Novella Sentieri per additivo non consentito. Aggiornamento del 11/02: altre confezioni ritirate

Il ministero della Salute ha diffuso il richiamo precauzionale di un lotto di crostini alla toscana a marchio Selezionati da Conad per la possibile presenza di frammenti di plastica. Il prodotto interessato è venduto in vaschette da 220 grammi con il numero di lotto 190123 e le date di scadenza 06/02/2019, 07/02/2019 e 09/02/2019. I crostini sono stati prodotti per …

Continua »

Salsiccia secca di Siena del Salumificio Ciliani richiamata per Salmonella. Richiamo n°139 del 2018

salsiccia secca siena salumificio ciliani richiamo salmonella

Il Ministero della salute ha diffuso l’avviso di richiamo di un lotto di salsiccia secca di Siena del Salumificio Ciliani per presenza di Salmonella. Il prodotto coinvolto è identificabile dal numero di lotto 01131118 con la data di scadenza 23/05/2019. La salsiccia secca interessata dal richiamo è stata prodotta dal Salumificio Ciliani Srl, nello stabilimento di via del Paradiso 35, a …

Continua »

Coop richiama salsiccia stagionata per Salmonella. Auchan e Simply ritirano uvetta Passioni per anidride solforosa non dichiarata

richiamo salsiccia stagionata uvetta ricoperta

Coop ha diffuso il richiamo a scopo cautelativo di un lotto di salsiccia stagionata “La Casareccia” a marchio Comacar per la possibile presenza di Salmonella spp. L’avviso è stato pubblicato anche sul portale del Ministero della salute dedicato ai richiami alimentari. Il prodotto interessato è venduto intero in confezioni da circa 600 grammi con il numero di lotto 1-8-165.124 da consumarsi …

Continua »

180 morti in Sudafrica a causa di salsicce contaminate dalla Listeria. Individuata la fonte del focolaio

salsiccia salsicce wurstel carne proteine

Tra il gennaio 2017 e il 2 marzo 2018, in Sudafrica le analisi di laboratorio hanno confermato 948 casi di persone contaminate dal batterio della Listeria, con 659 ricoveri in ospedale e 180 decessi. Un tasso di mortalità del 27%. È questo il bilancio, ancora provvisorio, della più grave epidemia di listeriosi mai registrata, fatto dal ministro della salute sudafricano …

Continua »

Simply richiama salame Santangiolese e salsiccia secca del Salumificio Geminiani per possibili residui di farmaci veterinari. Coinvolti tre punti vendita in provincia di Pesaro-Urbino

Simply Market ha diffuso il richiamo di due lotti di salsiccia secca e salame Santangiolese marchio Salumificio Geminiani Sauro e figli srl, per la possibile presenza di residui di farmaci veterinari nella carne suina usata per realizzare i prodotti. I lotti richiamati sono il numero 238 di salsiccia secca “Il torrione” da 100 grammi, prodotto il 30/05/2017 e con scadenza …

Continua »

Salsiccia e salsiccia fresca sono due prodotti diversi? Il CeIRSA spiega come distinguerle

Che differenza c’è tra salsiccia e salsiccia fresca? Come spiega il CeIRSA – Centro interdipartimentale per la ricerca sulla sicurezza alimentare della Regione Piemonte – la confusione nasce dall’utilizzo del termine “salsiccia fresca” per indicare, appunto, la freschezza del prodotto venduto sfuso o confezionato per distinguerla dalle salsicce stagionate, riferendosi solo al suo aspetto. In realtà, contrariamente a quanto si …

Continua »

Simply ritira dai punti vendita del Lazio, salsiccia con cinghiale prodotta dal Salumificio LANZI perché non conforme ai parametri di sicurezza alimentare

Simply market ha ritirato, a titolo precauzionale, dagli scaffali dai punti vendita di tutto il Lazio, la salsiccia con cinghiale prodotta dal Salumificio LANZI S.r.L. perché risultata non conforme ai parametri di sicurezza alimentare stabiliti. L’avviso riguarda esclusivamente il Lotto 365 con data di scadenza 28/03/2016. L’azienda si scusa e invita tutti coloro avessero acquistato il prodotto, a non consumarlo né utilizzarlo e …

Continua »

Würstel, prosciutto e arrosto vegetali? Tutte queste denominazione sono fuorilegge. Il parere dell’avvocato Dongo

Aumenta progressivamente il numero dei vegetariani e vegani in Italia, che arrivano all’8% circa dei consumatori secondo recente sondaggio Eurispes. Cresce di pari passo l’offerta, non più solo nelle sfavillanti boutique del bio ma pure a scaffale della GDO, discount compresi. Con un solo, diffuso quanto grave problema, le denominazioni di vendita illegali. Vediamo perchè. La denominazione dell’alimento è la prima informazione …

Continua »