Home / Archivio dei Tag: PUBBLICITA

Archivio dei Tag: PUBBLICITA

Pubblicità Ferrero in tv: nessun limite all’invasione di snack, merendine e cibi dolci. Servono limitazioni

bambini tv film pubblicità pop cornDepositphotos_476981574_S

Ogni sera in televisione si vedono decine di spot che promuovono i prodotti dolciari Ferrero. Si tratta di una valanga di messaggi pubblicitari supportata da un investimento di circa 120 milioni che l’azienda di Alba, secondo i pochi dati a disposizione diffusi nel 2021, investe all’anno in pubblicità. Al secondo posto troviamo Barilla con 100 milioni circa, cifra che però comprende …

Continua »

Marchette, pubblicità e publiredazionali. La triste realtà del giornalismo

Una volta i finti articoli pubblicati sui giornali per promuovere i prodotti degli inserzionisti venivano definiti dai giornalisti ‘marchette’. Si tratta di una parola dal significato molto chiaro, che indicava l’ambiguo rapporto commerciale stipulato fra editore e azienda per la pubblicazione di questi finti articoli. A volte l’inserimento veniva concordato nel contratto pubblicitario, altre volte si trattava di un accordo …

Continua »

Obesità e sovrappeso sono malattie. No alla “body positivity” utilizzato dalla pubblicità

La pubblicità di marchi famosi, soprattutto americani e nord europei, da qualche tempo utilizza come riferimento modelle ‘curvy’ che strizzano l’occhio al pubblico sempre più vasto delle donne (ma anche uomini) affetti da sovrappeso o obesità. Si tratta di astute campagne di marketing che fanno leva sulla body positivity (linea di pensiero contrario alle critiche basate sul giudizio del corpo, …

Continua »

Il cambio di Barilla: adesso la pubblicità parla di date di scadenza. Ma le istituzioni dove sono?

Non passa certo inosservato lo spot che alle 8 del mattino spiega la differenza tra il termine minimo di conservazione e la data di scadenza dei prodotti alimentari sulle frequenze di Radio Popolare, nota emittente della sinistra milanese. All’inizio pensi a una Pubblicità progresso, ma dopo una manciata di secondi scopri che l’annuncio è firmato dalla Fondazione Barilla . Resti …

Continua »

La pubblicità di junk food sui profili social degli influencer è dilagante. Nessuna regola in Europa

Tre smartphone inquadrano, da sinistra a destra, bicchiere di bibita gassata, pollo fritto e patatine fritte; concept junk food e influencer

La maggior parte della pubblicità di cibi e bevande che appare sui siti degli influencer tedeschi come TikTok, Instagram e YouTube riguarda prodotti che potrebbero rientrare benissimo nella categoria dei junk food. Un gruppo di ricercatori austriaci ha esaminato i pasti, gli snack e le bevande che compaiono nei post e nei video di sei tra i più popolari influencer …

Continua »

Germania: le associazioni dei consumatori chiedono norme più severe per la pubblicità diretta ai bambini

bambini tv televisione pubblicità media

Secondo la Federazione delle organizzazioni dei consumatori tedeschi (Vzbv), l’Aok-Bundesverband e l’Alleanza tedesca per le malattie non trasmissibili (Dank) l’accordo sulla pubblicità diretta ai bambini preso dalla coalizione CDU/CSU è poco restrittiva. Il documento riguarda gli alimenti ad alto contenuto di zucchero, grassi e sale che non sarà più permessa nei programmi per i bambini sotto i 14 anni. Per le tre associazioni …

Continua »

Brodo e insaporitori Bauer: l’esordio della pubblicità in Tv è una ‘falsa partenza’

Per quanto sia lecito desiderare di ridurne i consumi, glutammato, aromi, glutine e additivi sono ingredienti normalmente previsti in molti prodotti sul mercato e, salvo problemi specifici come la celiachia, non ne pregiudicano la sicurezza. Per questo motivo, il presidente del Comitato di controllo dell’Istituto di autodisciplina pubblicitaria ha giudicato ingannevole e mirante a suscitare superstizione credulità e paura, il …

Continua »

Dietorelle: “no alla pubblicità delle caramelle senza zucchero” dice Vittorio Sgarbi “bisogna proteggere i bambini”

Per Vittorio Sgarbi la pubblicità delle caramelle Dietor e Dietorelle della Sperlari (*) è immorale per i bambini. Le immagini mostrano una realtà variegata di situazioni di intimità domestica. Il  video mostra due donne che si baciano scambiandosi una caramella, la stessa caramella è la protagonista in una scena in cui un uomo steso in un letto abbraccia due donne. E …

Continua »

Pubblicità di junk food dirette ai bambini: vincono le azioni di lobbying delle aziende. I risultati di uno studio canadese

Breaded chicken strips with two kinds of sauces and fried potatoes on a wooden Board. Fast food on dark brown background. with copy space

Nel 2016 il Parlamento canadese ha bocciato la legge S-228, lo Child Health Protection Act, con la quale si voleva introdurre il divieto di pubblicizzare il junk food in modo mirato ai bambini. Ora una dettagliata indagine ricostruisce che cosa è successo: le grandi aziende hanno esercitato un’ingombrante azione di lobbying, fino a ottenere il risultato desiderato. A raccontare tutta …

Continua »

Approfitta del bonus pubblicità del 50% su Il Fatto Alimentare

Approfitta dei vantaggi fiscali per la comunicazione della tua azienda Per il 2021 è disponibile il Bonus Pubblicità, un credito d’imposta del 50% sugli investimenti pubblicitari su giornali quotidiani e periodici, anche in formato digitale. Il Fatto Alimentare, in quanto testata registrata, ti permette di usufruire dell’incentivo statale. Per poter ricevere il Bonus è necessario farne domanda entro il 31 marzo. Non perdere …

Continua »

Iap contro il fattoquotidiano.it per pubblicità ingannevole e poco differenziata dagli articoli

Il presidente del Comitato di controllo dell’Istituto di autodisciplina pubblicitaria il 9 febbraio 2021, ha censurato sul sito ilfattoquotidiano.it le pubblicità “Ce l’ho fatta e non sono nata ricca: dice una mamma di Milano”, “Come prevenire un attacco di cuore. Fallo una volta al giorno” e “Queste due verdure distruggono il grasso della pancia di notte”. Le frasi violano gli articoli 7 (Identificazione …

Continua »

Regole più severe per la pubblicità in rete dei prodotti alimentari destinati ai bambini

Adorable girl playing game on digital tablet over dark background. Technology and lifestyle.

Dal 9 febbraio è entrato in vigore il nuovo Regolamento che l’Istituto dell’autodisciplina pubblicitaria (Iap) ha realizzato per normare la comunicazione commerciale in rete, relativa a prodotti alimentari e bevande destinate ai bambini. Si ampliano così le norme già presenti nell’art. 11 del Codice . “La Direttiva 1808/2018 sui servizi di media audiovisivi, non è stata ancora recepita in Italia …

Continua »

Finish detersivo per lavastoviglie, lo Iap censura la pubblicità. Non fa risparmiare 38 litri di acqua

Finish detersivo

Il Giuri dell’autodisciplina pubblicitaria ha censurato lo spot tv e i messaggi pubblicati sui canali social e nel sito internet di due detersivi per lavastoviglie dell’azienda Reckitt Benckiser. Si tratta di Finish Quantum Ultimate e Finish Gel. Le frasi sotto accusa riguardano la possibilità di risparmiare acqua per sciacquare i piatti prima di metterli  nella lavastoviglie. Il Giurì ha ritenuto …

Continua »

Barilla: gli spaghetti n°5 diventano rosa e si vendono al supermercato ma solo per pochi giorni

Che cosa c’è dietro la Barilla rosa? Sarà una confezione speciale per la festa della donna? O forse una nuova tipologia di pasta? La domanda sorge spontanea quando, in fondo alla corsia della pasta del supermercato Esselunga di Segrate, trovo un grande contenitore con centinaia di confezioni di spaghetti n°5 di colore rosa. La gente era abituata a vedere sugli …

Continua »

Pubblicità sessista: lo Iap censura il cartellone della Macelleria Ugolini. “Svilisce la dignità della persona”

censura iap cartellone pubblicita sessista macelleria ugolini

Dopo la bufera sui social, arriva la censura dello Iap: la pubblicità della Macelleria Ugolini appare sessista e svilente della dignità della persona. Il cartellone al centro delle polemiche, come spiega l’Istituto di autodisciplina pubblicitaria, è stato affisso nel mese di gennaio 2020 nel comune di Misano Adriatico (provincia di Rimini) e mostra “il corpo di due donne riprese da …

Continua »