Home / Archivio dei Tag: provenienza

Archivio dei Tag: provenienza

Se la farina è estera, il prodotto è “made in Italy”? Come funziona il regolamento sull’origine? Risponde l’avvocato Dario Dongo

grissini carboidrati snack pane iStock_000051379768_Small

Scrivo per alcune delcucidazioni in merito al reg. 775/2018 e torno all’annosa questione dell’origine del grano/farina. Un’azienda alimentare che utilizzi come ingrediente primario la farina e che riporti sulle confezioni la dicitura “made in Italy”, cosa deve dichiarare in etichetta se il fornitore di farina dichiara di usare mix di grani UE/non UE trasformati in farina in molini italiani? Deve …

Continua »

Continua la guerra del grano iniziata da Coldiretti. Tutti dicono la loro sull’indicazione di origine in etichetta

La guerra sull’indicazione in etichetta dell’origine del grano usato per la pasta va avanti da mesi, e vede contrapporsi le aziende produttrici ai ministri Martina e Calenda, alleati di Coldiretti. I consumatori però faticano a capire e si domandano perché le aziende riportano già queste indicazioni quando la pasta è prodotta con il 100% di grano duro italiano (lo fa …

Continua »

Etichettatura d’origine su carne e latte, si riaccende il confronto a Bruxelles. La nuova proposta in sintesi

arrosto carne maiale

Il 23 marzo la Commissione ENVI (Environment, Public Health and Food Safety) del Parlamento europeo, ha approvato una bozza di risoluzione sull’etichettatura di origine del latte, nonché di carne e latte usati come ingredienti di altri prodotti. Il regolamento (UE) 1169/2011 (vedi Ebook L’Etichetta) aveva demandato alla Commissione europea la pubblicazione di alcuni rapporti – basati su consultazioni degli stakeholders e studi d’impatto …

Continua »

L’80% dei consumatori vorrebbe poter scegliere di mangiare italiano. I risultati della consultazione del Ministero delle politiche agricole

Volendo allinearsi ai principi generali dell’Unione europea, dove la condivisione dei contenuti delle decisioni pubbliche costituisce da tempo una prassi consolidata, il Ministero delle politiche agricole ha organizzato una consultazione pubblica sulla tracciabilità dei prodotti alimentari, l’indicazione d’origine e la trasparenza delle informazioni in etichetta, a cui hanno partecipato 26.500 persone.   Oltre il 96% dei consumatori ha dichiarato che …

Continua »

Quali sono gli obblighi in etichettatura per prodotti destinati alla GDO? Alcuni chiarimenti sul Regolamento 1169/2011

etichetta nutrizionale

  Abbiamo partecipato a un seminario sulla etichettatura tenuto da Dario Dongo e occupandoci di tale argomento avremmo bisogno, se possibile, di avere dei chiarimenti in merito ad alcune novità introdotte con il nuovo Regolamento 1169/2011. Nello specifico avremmo bisogno di capire quali siano le informazioni obbligatorie da apporre sull’imballaggio esterno o sull’etichetta dei prodotti forniti alla GDO (forme di …

Continua »

Sul blog di Beppe Grillo un video di Max Bugani critica l’app Coop sull’origine dei prodotti alimentari, ma le idee sono troppo confuse

Sul blog di Beppe Grillo si può vedere il video di Max Bugani, consigliere del Movimento 5 Stelle al Comune di Bologna, che punta il dito contro un’iniziativa della Coop. Stiamo parlando di Coop Origini, un’applicazione per cellulari e tablet che permette di conoscere la provenienza e l’origine degli ingredienti impiegati nei 1.400 prodotti a marchio Coop. Il meccanismo è semplice: …

Continua »

Tutti i segreti delle etichette alimentari: le novità del nuovo regolamento europeo. Scritte saranno più grandi e indicazione del tipo di grasso

Le etichette degli alimenti cambieranno a partire dal 14 dicembre 2014. Con l’entrata in vigore del Regolamento europeo 1.169 finalmente le scritte sulle confezioni diventeranno leggibili grazie all’obbligo di una grandezza minima per il carattere. Un’altra novità riguarda i grassi vegetali che dovranno precisare se sono di palma, di cocco, ecc… Il video del programma Consumi&Consumi di RaiNews24, a cura …

Continua »

Il “made in Italy” e l’illusione della qualità: un lettore contesta la superiorità a priori degli alimenti nazionali

grano campo agricoltura 146785820

Personalmente sostengo la tesi che non è certo l’origine di un prodotto a renderlo qualitativamente di pregio. Inoltre nella situazione in cui siamo ha contribuito senza dubbio anche la politica agricola comune (PAC). Ma non sempre in modo negativo a mio parere. L’ho detto commentando l’articolo “Pasta De Cecco: se il grano non è tutto italiano, è corretto scrivere made …

Continua »

Anguille in Gran Bretagna: il supermercato Sainsbury’s ripropone il piatto popolare di una volta ma sbaglia la provenienza

In alcune zone d’Italia, l’anguilla è un piatto tipicamente natalizio. In Gran Bretagna, l’anguilla in gelatina era uno spuntino tradizionale degli operai londinesi, che si trovava sulle bancarelle, ma le cui vendite erano crollate negli anni ’90. Ora, con la crisi economica, questo piatto è tornato in auge, non solo a Londra ma in tutto il Regno Unito, visto che …

Continua »

Pasta De Cecco: se il grano non è tutto italiano, è corretto scrivere “made in Italy”? Risponde l’azienda

Sulla pasta De Cecco c’è la frase “made in Italy” sotto la bandiera tricolore. qualche tempo fa, se non sbaglio, all’azienda Voiello è stato proibito di inserire il riferimento all’Italia perché il grano utilizzato non era italiano. Per il grano De Cecco credo valga la stessa cosa anche perché in etichetta non è indicata la provenienza, né il sito internet …

Continua »

Il merluzzo d’Alaska da dove viene? Il dubbio di una lettrice sulla denominazione in etichetta. Risponde Eurofishmarket

merluzzo pesce impanato 183597314

Sono una dietista e consumatrice consapevole (spero), ho notato che leggendo attentamente le etichette delle preparazioni di filetto di merluzzo panati (tipo bastoncini, crocchette o croccole etc..) il pesce non è merluzzo come indicato nella confezione, ma merluzzo d’Alaska (Theragra chalcogramma) quindi, correggetemi se sbaglio, non si tratta di merluzzo. Il consumatore potrebbe pensare che la denominazione merluzzo d’Alaska indichi …

Continua »

I segreti dell’olio extra vergine italiano: la differenza tra “provenienza” e “imbottigliamento”

video-olio-toscano

L’Olio extra vergine di oliva toscano è tra i più apprezzati, insieme a quello ligure, umbro e delle colline del Garda. Eppure rappresentano meno del 6,5% della produzione nazionale. Mentre ben il 70% proviene da Puglia, Calabria, Sicilia e Campania. I valori si invertono se si considerano le percentuali relative alla vendita di olio confezionato.   Un’altra realtà poco conosciuta …

Continua »

Gli oli extra vergini toscano, umbro e ligure rappresentano meno del 3% della produzione. La differenza tra “provenienza” e “imbottigliamento”

olive olio ulivo

L’Olio extra vergine di oliva toscano è tra i più apprezzati in Italia e nel mondo, insieme all’olio ligure, umbro e quello delle colline del Garda. Ma come essere sicuri della provenienza delle bottiglie vendute in negozio o al supermercato? Secondo i dati forniti dall’Agea e relativi ai registri di carico e scarico dell’olio del Sian, l’Italia conta tra produttori …

Continua »

Da Auchan la pasta in vendita sfusa è molto conveniente, ma l’etichetta non è completa. La segnalazione di un lettore e la risposta dell’Azienda

auchan-pasta-etichetta2

Qualche giorno fa ho avuto la piacevole sorpresa di ritrovare, presso un supermercato, la pasta in vendita “a peso” come era abitudine ai tempi di mia nonna. Il punto vendita in questione è l’ipermercato Auchan di Bari Casamassima. Vi invio alcune foto dei distributori e dei numerosi formati di pasta disponibili. Il prezzo é davvero conveniente, 5 centesimi per cento …

Continua »