Home / Archivio dei Tag: obesita

Archivio dei Tag: obesita

La dieta chetogenica: terapia o moda dietetica? La scomoda verità sui regimi alimentari senza (o quasi) carboidrati

dieta chetogenica

Tutti ne parlano e molti la provano: stiamo parlando della dieta chetogenica (Dc) oramai diventata una moda piuttosto diffusa. Viene proposta non solo per il trattamento dell’obesità e del diabete mellito, ma addirittura ‘a livello sperimentale’ nel campo dello sport e dell’anti-aging o come panacea di molte malattie (disturbo bipolare, Alzheimer, ipertensione arteriosa, ecc…). Viene seguita anche da persone normopeso …

Continua »

Adolescenti francesi sempre più grassi: determinante anche l’ineguaglianza sociale

obesità sovrappeso diete ragazzi adolescenti

Gli adolescenti francesi, così come quelli di altri paesi industrializzati, stanno diventando sempre più grassi. Lo certifica l’ultimo rapporto dell’istituto di statistica DREES (Direction de la recherche des études de l’évaluation et des statistiques) del Ministero della solidarietà e della salute, reso noto pochi giorni orsono. Gli epidemiologi hanno controllato oltre 7.200 ragazzi e ragazze di 14-15 anni (classe terza del …

Continua »

Alimenti per bambini: troppi zuccheri. I pediatri chiedono un intervento radicale al governo

bambini verdure salute

La Gran Bretagna si è posta un obbiettivo: dimezzare entro il 2030 il tasso di obesità infantile (uno dei più alti dei paesi occidentali: è obeso un bambino su cinque nella fascia di età tra i due e i quattro anni). Ma a quanto sembra, per ora, non sono in molti a darsi da fare, a parte i medici e …

Continua »

Obesità nel mondo e in UK: nelle aree rurali l’incremento è maggiore che in città. Studio su 200 Paesi

obesità sovrappeso natura famiglia abitudini dieta

L’obesità continua ad aumentare in tutto il mondo, ma non ovunque nello stesso modo: nelle aree urbane l’incremento è più lento e attenuato, quando non assente, mentre in quelle rurali, dove in teoria dovrebbe esserci cibo più sano, la crescita è ancora in pieno sviluppo, e non accenna a fermarsi. Questo il paradosso che esce da un grande studio cui …

Continua »

Gli alimenti dolcificati con miele possono contenere fino a 25 volte più zuccheri

Gli alimenti dolcificati con miele possono contenere più zuccheri (fino a 25 volte di più) rispetto a quanto suggerito sulle confezioni, ma questo quasi mai viene specificato sulle etichette. La percezione del miele è più positiva e si tende a far leva su questo per vendere. In altre parole, i consumatori possono essere ingannati da prodotti nei quali è presente …

Continua »

Riso e dieta: i popoli che ne mangiano di più sono quelli con i minori tassi di obesità

Il consumo regolare di una buona quantità di riso potrebbe essere associato a una diminuzione del rischio di obesità, probabilmente perché il riso, ricco di fibre e povero di grassi, induce presto il senso di sazietà e, avendo un moderato indice glicemico, tiene sotto controllo l’insulina. Il nesso è emerso in un grande studio presentato nei giorni scorsi al meeting …

Continua »

Allattamento al seno: un valido alleato per prevenire l’obesità infantile

Il latte materno è l’alimento ideale per il neonato sia dal punto di vista nutrizionale sia per l’apporto di una serie di fattori che proteggono dalle infezioni e aiutano a prevenire alcune malattie e allergie. Ma i vantaggi sembrano non esaurirsi qui. Secondo uno studio pubblicato su Obesity Facts l’allattamento al seno potrebbe diminuire in tasso di obesità infantile. L’analisi, svoltasi …

Continua »

La ministra Giulia Grillo propone contro l’obesità buoni per attività fisica. Una ricetta inefficace che però piace alle multinazionali

Funny overweight sportsman lying down exhausted on the gym's floor

L’ultima proposta della ministra della Salute Giulia Grillo, per contrastare l’epidemia di obesità e sovrappeso degli italiani, consiste in sgravi fiscali o “buoni” per gli obesi che frequentano strutture sportive. Anche la Sipps (Società italiana di pediatria preventiva e sociale) ha recentemente rilasciato un comunicato che va nella stessa direzione: promuovere l’attività fisica nei bambini. In quest’ultimo caso si fa …

Continua »

Stop alle offerte sul cibo spazzatura. L’appello di Cancer Research Uk: chi ne approfitta ha il 50% di probabilità in più di diventare obeso

close up of fast food snacks and drink on table

L’obesità è associata a un aumento del rischio per 13 forme di cancro, per non parlare dell’incremento di quello per le malattie metaboliche e cardiovascolari. Per questo le autorità pubbliche dovrebbero limitare o vietare le pratiche che possono favorirla, come l’offerta a prezzi stracciati del cosiddetto cibo spazzatura. È molto chiaro l’appello con cui si conclude il nuovo rapporto di …

Continua »

Sovrappeso e obesità dal 1975 a oggi nel mondo: i dati allarmanti nei grafici interattivi dell’Università di Oxford

obesità sovrappeso

L’Università di Oxford, insieme ad Our Worl in Data, pubblica online diversi grafici a cartine interattivi sull’andamento dell’obesità e del sovrappeso negli ultimi quarant’anni nel mondo, nelle varie regioni e nei singoli Paesi, distinguendo anche tra uomini e donne. Sulla base dei dati della Fao e dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) sull’obesità a livello mondiale, si vede come tra il …

Continua »

Esperimento Cile: funzionano le etichette con lo “stop” sui cibi poco sani e le altre politiche antiobesità rivolte ai più piccoli

Le politiche antiobesità rivolte specificamente bambini e ragazzi funzionano sui soggetti più importanti in molti paesi: le madri, che modificano le proprie scelte in senso più salutare e aiutano così i figli a non acquistare peso o a perderne e, in generale, a essere più consapevoli e a mangiare meglio. Questo il messaggio che si può trarre da uno studio …

Continua »

Con l’obesità crescono i guadagni di Big Pharma: sei nuovi farmaci in arrivo tra USA, Europa, Cina e Giappone. L’articolo di Valori

at the doctors office

Continua a crescere il tasso di obesità nel mondo e con esso le spese sanitarie legate alle patologie croniche associate all’eccesso di peso. Così come i guadagni dell’industria farmaceutica, impegnata nello sviluppo di nuovi farmaci per il trattamento dell’obesità. Ne parla un articolo di Corrado Fontana, pubblicato originariamente sulla rivista Valori. L’obesità è l’ennesimo capitolo di un sistema globale del …

Continua »

C’era una volta la cena: la campagna contro la malnutrizione infantile (in Italia)

Nel nostro Paese, oggi, quasi 1 milione e 300 mila minori vivono in condizioni di povertà tale da non poter seguire un regime alimentare adeguato. C’è di più, secondo i dati dell’Istituto superiore di sanità un bambino su tre è in sovrappeso od obeso. Questi sono solo alcuni dei preoccupanti dati che si possono trovare nel rapporto 2018 su “La …

Continua »

Un Trattato internazionale sull’alimentazione per fermare i danni provocati dallo strapotere dell’industria. La proposta di The Lancet

Hamburger junk food

La Commissione sull’obesità della prestigiosa rivista medica The Lancet propone un “Trattato internazionale sui sistemi alimentari”, sul modello delle Convenzioni Onu sul controllo del tabacco e sui cambiamenti climatici. L’obiettivo è limitare l’influenza dei grandi produttori alimentari sulle scelte politiche dei governi e combattere i due aspetti della malnutrizione, obesità e sotto-nutrizione, promuovendo contemporaneamente un’agricoltura sostenibile. Il rapporto della Commissione …

Continua »

L’epidemia di obesità? Negli USA vincono gli interessi delle lobby dello zucchero. Ne parla Adriano Cattaneo su Salute Internazionale

Overweight man with big belly

L’emergenza obesità può aspettare. Almeno di fronte agli interessi economici delle grandi multinazionali delle bevande zuccherate che impiegano ogni arma a loro disposizione per bloccare l’introduzione di tasse sullo zucchero. E la strategia sembra funzionare negli Stati Uniti, dove l’obesità ha raggiunto livelli epidemici. Nel parla l’epidemiologo Adriano Cattaneo, in un articolo su Salute Internazionale, di cui riproponiamo un estratto. Negli …

Continua »