Home / Archivio dei Tag: mangimi (pagina 2)

Archivio dei Tag: mangimi

Il mais contaminato da micotossine e conservato in centinaia di silos: verrà usato come carburante per produrre biogas

biogas

Il Fatto Alimentare ha di recente segnalato il problema della contaminazione da micotossine nei raccolti di mais dello scorso anno. Ed ecco proprio oggi la buona notizia della soluzione trovata in Veneto, Emilia-Romagna e Lombardia per liberare i depositi dalle granaglie contaminate, senza compromettere la sicurezza della filiera agroalimentare e salvaguardare l’ambiente. La soluzioen si chiama biogas. Il problema, assai …

Continua »

Per i pesci di allevamento dal 1° giugno tornano le farine animali nei mangimi. Il parere di Dell’Orto

mucche

L’Unione Europea ha deciso di autorizzare la presenza di farine animali nei mangimi dei pesci di allevamento, a distanza di 12 anni dall’epidemia della “mucca pazza”. Dopo lo scandalo Bruxelles aveva bloccato l’utilizzo degli scarti di mammiferi macellati da utilizzare come materia prima per la razione alimentare dei mammiferi. Il contagio della Bse, l’encefalite spongiforme bovina, fu devastante: 190mila casi …

Continua »

Ogm free: si può scrivere che la carne dei polli non contiene organismi geneticamente modificati? Cosa prevede la legge?

Gentile redazione sono un piccolo produttore di polli e vorrei evidenziare sull’etichetta che gli animali sono allevati con mangimi senza Ogm. Oltre a ciò vorrei dire che i polli  vengono allevati e macellati nella mia azienda e la carne non contiene Ogm. Cosa devo scrivere sulla confezione? Grazie, Catia   L’operazione è possibile ma ci sono dei particolari da considerare. …

Continua »

Acquacoltura sostenibile: si usa troppa farina di pesce negli allevamenti? L`inchiesta di Eurofishmarket

L’acquacoltura italiana può rivendicare l’altissima qualità e un legame col territorio a “km zero”, con un elevato livello di sostenibilità, in particolare per il benessere animale. Ma lo sviluppo del settore è lontano dal poter soddisfare la richiesta di prodotti ittici. Le specie da allevare andrebbero aumentate, puntando strategicamente su quelle erbivore che, però hanno differenti caratteristiche organolettiche e nutrizionali. …

Continua »

Rischio alimentare delle nanoparticelle: le Linee Guida dell`Efsa per individuarlo in tutte le fasi della filiera produttiva

L’11 maggio 2011 l’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) ha pubblicato una guida per la valutazione della sicurezza delle applicazioni dei nanomateriali ingegnerizzati (engineered nano materials, ENM) in alimenti e mangimi. Un lavoro unico nel suo genere, proposto dal comitato scientifico dell’Autorità, che offre indicazioni pratiche per  individuare i potenziali rischi per la sicurezza dei consumatori derivanti dall’impiego di …

Continua »

Esclusiva il ministro della Salute Ferruccio Fazio spiega le nuove strategie sui controlli alimentari: segnalazione da parte dei laboratori

  Il  ministro della Salute Ferruccio Fazio il 20 gennaio 2011 ha presentato in Senato un documento sulla vicenda della diossina e sul sistema dei controlli. Dal testo emerge che il nostro Paese è stato solo sfiorato dal problema e che i livelli di contaminazione registrati in Germania su uova e maiali sono stati appena superiori ai limiti e hanno …

Continua »

Diossina nei mangimi: forse un problema nel sistema dei controlli. Meglio pagare le sanzioni che ritirare i prodotti

Il recente caso di diossina negli alimenti avvenuto in Germania pone alcuni interrogativi sull’efficacia del sistema di rintracciabilità degli alimenti e dei mangimi europeo (Rasff).  Ormai è stato appurato che la contaminazione è stata causata da un produttore di grassi animali e industriali che, per ridurre i costi di produzione ha mischiato grassi animali e industriali vendendo poi la materia …

Continua »

Efsa: lavori in corso per l?identificazione rapida dei rischi emergenti

Tra i compiti dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) ci sono le  attività necessarie a “identificare e caratterizzare i rischi emergenti per la sicurezza di alimenti e mangimi” (regolamento CE n. 178/02). Si tratta di rischi non noti, che tuttavia possono avere un potenziale impatto sulla salute pubblica. La loro identificazione tempestiva è perciò cruciale per affrontare già in …

Continua »