Home / Archivio dei Tag: grassi saturi (pagina 3)

Archivio dei Tag: grassi saturi

Nestlé negli spot tv consiglia di consumare prodotti con olio di palma, ma il parere del Comitato scientifico della multinazionale è diverso

Nestle S.A.

Nestlé è uno dei principali promotori della nuova associazione “Unione italiana per l’olio di palma sostenibile” che ha finanziato la campagna milionaria a favore dell’olio di palma che vedremo per tre settimane su tv, giornali e internet. Il messaggio è sin troppo chiaro: consumare prodotti con olio di palma non è rischioso e anzi se si sceglie quello certificato non si distruggono …

Continua »

Olio di palma: il Ministero della salute dà i numeri e riporta un consumo 4,5 volte inferiore rispetto a quello reale. E consiglia comunque di ridurre le quantità

Se i dati relativi al consumo di olio di palma diffusi ieri dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS) fossero corretti, Barilla dovrebbe mettere in cassa integrazione la metà dei lavoratori che producono biscotti e merendine Mulino Bianco. Lo studio dell’ISS si basa su un dato FAO del 2011 in cui si dice che l’olio tropicale importato in Italia ad uso alimentare …

Continua »

“Il consumo di olio di palma va limitato”. Lo dicono le nuove linee guida dietetiche per gli americani

Le nuove linee guida dietetiche per gli americani, pubblicate pochi giorni fa dal governo statunitense, indicano esplicitamente l’olio di palma tra i grassi saturi, il cui consumo complessivo non dovrebbe superare il 10% dell’apporto calorico quotidiano. Gli alimenti ad alto contenuto di grassi saturi indicati dalle linee guida sono: burro, latte intero, carni non etichettate come magre, oli tropicali come …

Continua »

10 domande a Paolo Barilla sull’olio di palma: impatto ambientale, risvolti per la salute e la scelta delle aziende di togliere il grasso tropicale

Paolo Barilla presidente di Aidepi (associazione che raggruppa le aziende produttrici di biscotti, merendine, dolci, cracker, gelati…),  in una recente conferenza stampa tenuta alla Camera dei deputati ha ribadito il concetto che l’olio di palma è una materia prima di ottima qualità, con caratteristiche migliori del burro e un prezzo molto basso. Ha precisato che il grasso tropicale utilizzato dalle aziende rispetta …

Continua »

Philadelphia Mousse: il nuovo formaggio fresco ha poche calorie ma tanti grassi saturi e un prezzo elevato

È arrivata nel banco frigo “Philadelphia Mousse”, l’ultima versione di uno dei più venduti  formaggi  moderni, di tipo  fresco cremoso o “quark” (spalmabili). Il recente spot televisivo lo presenta con la frase: “Così soffice, perché spalmarlo? Così delizioso, Perché resistere!”. Si tratta dell’ennesima declinazione di un prodotto molto conosciuto e versatile  nell’utilizzo in cucina. La gamma comprende diverse versioni : …

Continua »

Il dibattito sull’olio di palma continua. La risposta di Agostino Macrì, esperto dell’Unione Nazionale Consumatori

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera che Agostino Macrì ci ha scritto in risposta all’articolo in cui, lui e Antonello Paparella espongono le loro posizioni sull’olio di palma. Con l’articolo pubblicato sul mio blog Sicurezzalimentare.it mi sono limitato a riportare quanto affermato dal Direttore dell’EFSA; ho anche fatto una breve considerazione finale. L’articolo ha sollecitato i commenti del prof. Paparella, ma anche …

Continua »

Il menu tipo di un bambino contiene il doppio dei grassi saturi consigliati. Troppo olio di palma. Le proposte alternative di Margherita Caroli

Analizzando il menù della “giornata tipo” di un bambino, emerge come l’assunzione di grassi saturi è doppia rispetto ai limiti indicati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, che nelle sue linee guida è anche più prudente rispetto alle indicazioni fornite nei Larn dalla Società Italiana di Nutrizione Umana. Apporto consigliato: tra il 7,5 e il 10% delle chilocalorie giornaliere. A spiegare cosa significhino nella pratica …

Continua »

Laura Rossi ex Inran “L’olio di palma? Non fa più male del burro”. Giudizio privo di analisi del rischio e di valore scientifico

olio di palma

“Non c’è nessun alimento che fa bene o fa male in assoluto e questo vale anche per l’olio di palma. Si tratta di un grasso saturo molto simile al burro e come il burro non fa male se non si esagera nel consumo. Demonizzarlo è sbagliato, non esiste una pericolosità dell’olio di palma in quanto tale”.  Inizia così un’intervista che …

Continua »

Olio di palma nei dolci: i ragazzi ne assumono più del doppio rispetto a quanto dichiarato dalle aziende e pubblicati su Il venerdì di Repubblica. Errore o superficialità

Alex Saragosa ha pubblicato il 3 luglio  2015  su Il venerdì di Repubblica un articolo sull’olio di palma con qualche imprecisione che ci preme evidenziare. Nella nota  Mario Piccialuti  presidente di Aidepi (associazione delle aziende produttrici  di prodotti dolciari), indica come quantità giornaliera di acidi grassi saturi assunti attraverso i dolci  2,8 g,  e precisa che si possono trovare in 12 biscotti . L’affermazione è scorretta in quanto la quantità si raggiunge con due …

Continua »

Quanti grassi saturi consumiamo? Per le aziende 2,8 g/die provengono da dolci. Non è vero. Il dato reale è superiore del 20%, e si arriva al 110% per i giovani. Le previsioni indicano un pericoloso aumento

dolci merendine zucchero iStock_000033030872_Small

Quanti grassi saturi assumono ogni giorno gli italiani? Nessuno lo sa con precisione perché i dati si riferiscono a ricerche di 10 anni fa  quando  l’invasione nell’olio di palma non aveva ancora contagiato l’universo  alimentare, conquistando il 90% del mercato.  Parlare del grasso tropicale è doveroso perché contiene il 50% di acido palmitico e perché si tratta della principale  fonte …

Continua »

Riabilitare l’olio di palma? Le grandi aziende ci provano con un documento che non convince: è davvero sano, conveniente e sostenibile? Firma la petizione

olio di palma Oil palm fruit

Le grandi aziende dolciarie italiane sono scese in campo per difendere l’olio di palma. Un dossier (e un’infografica) redatta dall’Aidepi (l’associazione che riunisce le principali aziende di dolci e pasta) è arrivato nelle redazioni dei giornali e dei siti internet per riabilitare l’olio più utilizzato in Italia. Il documento è molto articolato e ricco di grafici, anche se mancano risposte ad …

Continua »

Semaforo nutrizionale, l’industria alimentare contro il ministro della salute francese. I rappresentanti non si sentono considerati e giudicano semplicistica la proposta

Il parlamento francese ha iniziato a discutere il progetto di legge del governo sulla sanità, che all’art. 5 prevede “per facilitare l’informazione dei consumatori e per aiutarli a scegliere consapevolmente”, di affiancare alle informazioni nutrizionali obbligatorie, una rappresentazione con simboli o grafici.   Pochi giorni prima dell’inizio del dibattito parlamentare, il ministro della salute, Marisol Touraine, ha convocato una riunione …

Continua »

Le ragioni per dire no all’olio di palma: perché 36 grammi al giorno sono troppi; per rispettare le arterie e contrastare la deforestazione

Oil palm fruit and cooking oil

La campagna contro l’invasione dell’olio di palma è stata un grande successo perché abbiamo superato le 74 mila firme (leggi testo della petizione). L’iniziativa ha suscitato diverse reazioni sia da parte degli addetti ai lavori, sia da parte di alcuni nutrizionisti e anche di numerosi lettori.   L’olio di palma a dispetto del nome è una materia grassa commercializzata soprattutto …

Continua »

L’olio di palma è presente nel 94% dei biscotti. Tutti lo usano perchè costa poco, anche se il prezzo non dipende solo dal grasso

Su cento confezioni di biscotti in vendita solo sei utilizzano il burro, tutte le altre impiegano olio di palma! Basta questo dato per capire quanto sia diffuso l’olio di palma nei prodotti da forno esposti sugli scaffali. È quanto emerge da una rilevazione che Il Fatto Alimentare ha condotto nel mese di luglio 2014 in un ipermercato del gruppo Bennet …

Continua »

Olio di palma: l’ingrediente segreto presente nella quasi totalità di merendine, biscotti, torte e brioche. Pochi lo conoscono ma molti lo usano

Basta fare un giro al supermercato per rendersi conto che  l’olio di palma ha invaso il settore alimentare e viene utilizzato nella maggior parte dei dolci, delle creme, dei prodotti da forno… Ma quali sono le ragioni di questa invasione? «I dati parlano chiaro – dice Franco Antoniazzi – docente di tecnologie alimentari all’Università di Parma  – se si osserva …

Continua »