Home / Archivio dei Tag: GRANAROLO (pagina 2)

Archivio dei Tag: GRANAROLO

Etichette, made in Italy e diciture: cosa ne sanno gli italiani? Un’indagine Granarolo su mille persone evidenzia dubbi e confusione

Etichette, made in Italy, materie prime. Cosa ne sanno gli italiani e quanto interesse racchiude questo tema? Granarolo ne ha intervistati poco più di mille, equidistribuiti tra nord, centro e sud Italia. Dall’analisi si è visto che la metà degli intervistati non sa cosa significhi precisamente “Made in Italy” per quanto riguarda il settore alimentare poiché confonde il concetto di …

Continua »

Container in mare: l’impatto sull’ambiente e sulla qualità dei trasporti di alimenti. I risultati delle ricerche dell’Università di Bologna presentate a Expo

Il trasporto dei prodotti alimentari sulle lunghe distanze ha assunto sempre maggior rilevanza negli ultimi anni, con viaggi che durano anche 30-40 giorni, in container su navi, esposti a notevoli variazioni di temperatura e ad altri fattori, come vibrazioni e umidità. I prodotti freschi vengono trasportati in container refrigerati, mentre altri no e sono sottoposti a notevoli stress, che possono …

Continua »

Granarolo ritira dal mercato formaggio Squacquerone per un errore nella data di scadenza

Granarolo ha ritirato dal mercato il formaggio  Squacquerone di Romagna D.O.P. perché la confezione riporta una data di scadenza errata. Il lotto riporta sull’etichetta la data del 31/08/2015, ma in realtà il formaggio  scadeva un mese  prima il 31/07/2015. L’annuncio è stato diffuso dal sito  della catena di supermercati Coop e Auchan. Le confezioni  non si trovano più sugli scaffali e i …

Continua »

I padiglioni impresentabili di Expo 2015: Ferrero, McDonald’s e Coca-Cola. Balli, giochi e divertimenti per Nutrire il mondo. Greenwashing e pubblicità scorrette. Chieste tre censure all’Antitrust

Andate a Expo 2015, è la prima cosa che mi viene in mente dopo una visita di 6 ore fatta il primo maggio. Superata la barriera dei controlli (del tutto simili a quelli di un aeroporto) appare un enorme totem di Ferrero alto 7 metri che sovrasta  il primo padiglione e non lascia presagire nulla di buono. Per fortuna dopo questo anomalo  benvenuto vai avanti e ti trovi in un …

Continua »

Il Fatto Alimentare: a ottobre raggiunto un milione di click. Grazie a tutti!

Ci siamo riusciti! Dopo quattro anni, nel mese di ottobre abbiamo raggiunto un milione di visualizzazioni. Considerando che Il Fatto Alimentare è nato con un investimento di 7.000 euro e non è mai stato supportato da società o gruppi editoriali, c’è di che essere soddisfatti. Qualcuno dice che siamo un sito di riferimento, altri che siamo troppo polemici, ma una …

Continua »

Latte UHT in frigorifero? Una lettrice chiede spiegazioni: risponde Granarolo e spiega i dettagli del suo prodotto “Accadì”

L’altro giorno, facendo la spesa in una nota catena di supermercati della mia città, mi sono imbattuta nel banco dei latticini freschi e sono stata colpita dalla presenza, assieme alle confezioni di latte fresco, di latte indicato in etichetta come UHT ma conservato nel banco frigorifero. Ho chiesto spiegazione al direttore che, gentilmente, ha contattato il responsabile latticini che mi …

Continua »

La ricotta è davvero magra? Abbiamo esaminato cinque marchi scoprendo che non sempre è così

ricotta

Destreggiarsi tra i vari tipi di ricotta venduta al supermercato non è semplice. Nel banco frigorifero si trovano latticini ottenuti con latte vaccino, di pecora, di capra, e anche le confezioni light in diversi formati  (tema già affrontato sulle nostre pagine). Nonostante la ricotta sia considerata  un prodotto magro e questo aspetto abbia favorito la diffusione negli ultimi anni, pochi …

Continua »

Latte fresco Simply o della Centrale del Latte di Brescia? Differenti le procedure di trattamento ma la materia prima è sempre garantita

Una volta chi acquistava il latte fresco metteva in borsa la bottiglia di vetro della Centrale locale. Oggi in parte è ancora così, ma la scelta si è ampliata. Oltre ai produttori locali, ci sono un paio di marchi diffusi a livello nazionale come Granarolo e Parmalat affiancati dal latte fresco confezionato con il marchio del distributore che rappresenta il …

Continua »

I segreti della mozzarella sono quattro ingredienti. Il test di Altroconsumo promuove 15 campioni su 17

Il 95% degli italiani consuma almeno una volta al mese una mozzarella, in genere, di latte vaccino. Nonostante la capillare diffusione del prodotto, pochi lo conoscono veramente perché solo una parte dei caseifici segue lo schema classico di lavorazione e utilizza i quattro ingredienti canonici: latte, fermenti, caglio e sale. Il consumatore quando si reca al supermercato trova sugli scaffali …

Continua »

Granarolo propone un alimento liquido per bambini da 1 a 3 anni, fatto con latte fresco di alta qualità. La novità è che si trova nel banco frigo

Dalla fine di marzo nei supermercati si può trovare un alimento liquido, pastorizzato a temperatura elevata, fatto con latte fresco di alta qualità e formulato appositamente per i bambini da 1 a 3 anni. Lo propone Granarolo che, insieme ad altri prodotti studiati appositamente per la prima infanzia, prova a fare concorrenza a multinazionali come Heinz (Plasmon) e Danone (Mellin) …

Continua »

Latte fresco: a Roma le marche dei supermercati costano il 30% in meno rispetto alle bottiglie della Centrale. La nostra indagine prezzi

Quanto costa un litro di latte fresco a Roma? Entrando in un supermercato c’è solo l’imbarazzo della scelta. A fianco del prodotto della Centrale del latte di Roma troviamo marche meno note e anche le bottiglie firmate dalle catene dei supermercati che in offerta costano quasi la metà.   Si tratta di una quota significativa visto che, secondo il nostro …

Continua »

Le etichette di Parmareggio e di Granarolo aiutano a riciclare meglio

Tempo fa, influenzato dai simpatici topolini degli spot televisivi, ho acquistato i formaggini Parmareggio.       Il prodotto mi piace, ma ancor di più mi piace l’approccio verso il riciclo dell’imballaggio. Le istruzioni sul retro della scatola orientano al meglio il consumatore su dove buttare l’imballaggio.           Anche lo stracchino Granarolo  usa lo stesso sistema …

Continua »

Santoro e Annozero ammettono qualche sbavatura nel programma "Padania verde"


La redazione di Annozero il 24 giugno (14 giorni  dopo la trasmissione “Padania al verde” andata in onda il 9 giugno) ha pubblicato sul sito un breve annuncio dove riconosce  che Granarolo è totalmente estraneo al filmato sulle sofisticazioni con il latte in polvere.
 
“A seguito della messa in onda del documentario “Padania al verde” riteniamo importante precisare  che tra i prodotti …

Continua »

Annozero, il latte, i cuochi e la cattiva informazione

  Perché quando in televisione si parla di qualità del cibo o di contraffazioni alimentari, si intervistano cuochi e gastronomi, come è avvenuto ieri sera ad Anno zero nella puntata sul latte? Che senso ha parlare di ricostituzione del latte in polvere o di tenore di proteine e lipidi con chef e gastronomi? Quale contributo possono dare queste  persone e …

Continua »

I prodotti con il marchio Coop, Esselunga, Auchan… sono spesso uguali a quelli di Granarolo, Agnesi, Ponti, Scottex, Galbusera.

Prodotti uguali ma prezzi diversi ? Gli esperti di marketing li chiamano “private label”, ma i consumatori li conoscono come prodotti con il marchio del supermercato. La Coop ne ha 2500, Esselunga 1800, mentre nei punti vendita Auchan, Conad, Carrefour, Gs se ne trovano oltre mille. Si tratta di salumi, biscotti, pasta, salsa di pomodoro, olio, aceto, marmellate … e …

Continua »