Home / Archivio dei Tag: data di scadenza

Archivio dei Tag: data di scadenza

Yogurt, uova & co.: quando si può superare la data di scadenza dei prodotti freschi e quando è meglio evitare

Sull’etichetta della maggior parte dei prodotti freschi confezionati la data di scadenza è segnalata con la dicitura “Da consumarsi entro il…” seguita da giorno e mese entro il quale dovrebbero essere mangiati. Si tratta di alimenti come latte fresco, yogurt, würstel per i quali sarebbe meglio rispettare questa indicazione. Tuttavia una certa flessibilità è possibile. La durata di questi prodotti infatti è strettamente legata …

Continua »

Data di scadenza, come comportarsi quando non viene indicata in etichetta. I casi di carne e pesce

Circa l’8% della spesa alimentare delle famiglie italiane, secondo alcune stime, finisce nei rifiuti, ma in alcuni casi questo spreco potrebbe essere evitato perché ad essere gettati sono prodotti ancora commestibili. La situazione potrebbe migliorare differenziando bene tra data di scadenza e termine minimo di conservazione, che sono le due possibili indicazioni presenti sulle confezioni. Il principio è molto semplice: la …

Continua »

Come si calcola la data di scadenza degli alimenti? Un articolo di Food Hub lo spiega i segreti della shelf life

Womans hand holding milk bottle in supermarket. Man shopping milk in grocery store. Man checks product expiration date before buying it. Close-up.

Come si calcola la data di scadenza di un prodotto alimentare? La cosa non è banale per i diversi fattori da considerare. Lo spiega bene Ilaria Trento, biologa, in questo articolo scritto sul sito Food Hub, il primo portale italiano dedicato all’innovazione nel settore agroalimentare, fondato da Francesco De Carolis e Fabio D’Elia. Il sito offre ai lettori un magazine trimestrale …

Continua »

Il caso delle puntarelle, la scadenza va sempre in etichetta sui prodotti ortofrutticoli tagliati. Lo conferma la Cassazione

Puntarelle, Roman Marketplace

Sulle confezioni di  frutta e verdura tagliata il termine minimo di conservazione deve esserci sempre. Lo ha ribadito la Corte di Cassazione in una sentenza che chiarisce una volta per tutte la questione  della scadenza sui prodotti otrofrutticoli. Tutto è partito da un caso che coinvolge le puntarelle, cioè i germogli della catalogna, che per essere vendute in quanto tali …

Continua »

Trippa precotta ‘La Tripa ‘d Muncalè’ richiamata per un errore di etichettatura. Coinvolti alcuni supermercati Coop

trippa precotta tagliata

Coop e il ministero della Salute hanno diffuso il richiamo di un lotto di trippa precotta tagliata a marchio ‘La Tripa ‘d Muncalè’ per un errore di etichettatura: sulle confezioni coinvolte sono sbagliate sia la data di produzione (03/11/2019) che la scadenza (18/11/2019). Il prodotto interessato è venduto in vaschette da 500 grammi con il numero di lotto 276S. La …

Continua »

Cosa si intende per shelf-life di un alimento? E come viene indicata? La spiegazione nel video dell’IZSVe

istituto zooprofilattico sperimentale delle venezie 100 secondi logo video

Cos’è la shelf-life di un alimento? Da cosa dipende la durata del prodotto e chi la stabilisce? E quale differenza c’è fra le varie diciture sulla scadenza che troviamo nelle confezioni dei prodotti alimentari? A tutte queste domande rispondono gli esperti dell’Istituto zooprofilattico sperimentale delle Venezie in un video della serie “100 secondi”. Il termine shelf-life significa “vita di scaffale” …

Continua »

“Da consumarsi preferibilmente entro, ma spesso è ancora buono dopo…”: sì di Unilever e Carlsberg all’etichetta anti-spreco di Too Good to Go

“Da consumarsi preferibilmente entro, ma spesso è ancora buono dopo…”. In italiano suonerebbe più o meno così, l’etichetta che 16 aziende, tra cui Unilever e Carlsberg, sperimenteranno in diversi paesi del Nord Europa per combattere lo spreco alimentare. L’idea, raccontata da FoodNavigator, è nata dalla collaborazione con la start up danese anti-spreco Too Good to Go, famosa per l’app che permette ai …

Continua »

Combattere lo spreco alimentare ‘umanizzando’ frutta e verdura imperfetta, la strana strategia di alcuni ricercatori americani

spreco alimentare

Si moltiplicano, a livello internazionale, gli sforzi per ridurre lo spreco alimentare. Negli ultimi giorni due studi affrontano l’argomento da prospettive molto diverse: quella della necessità di un cambiamento culturale radicale, e quella della possibilità di fare molto già oggi, modificando i comportamenti individuali. Nel primo caso gli psicologi e i nutrizionisti dell’Università di Houston (Texas) hanno esposto sul Journal …

Continua »

Richiamata la battuta di fassone Formento: data di scadenza sbagliata in etichetta. Due i lotti coinvolti

battuta di fassone formento richiamo

Il ministero della Salute ha diffuso l’avviso di richiamo di due lotti di battuta di fassone a marchio Formento perché sull’etichetta è indicata la data di scadenza sbagliata. I prodotti interessati sono venduti in confezione da 160 grammi, con il numero di lotto 5439321 con la scadenza errata 18/10/2019 e 5439496 con la scadenza errata 21/10/2019. Le date di scadenza …

Continua »

Data di scadenza sbagliata in etichetta: richiamato stoccafisso reidratato Tagliapietra. Aggiornamento del 9/8: segnalati altri tre lotti

Aggiornamento del 9 agosto 2019: è stato diffuso il richiamo di altri tre lotti di stoccafisso reidratato Tagliapietra per la presenza della data di scadenza sbagliata in etichetta. Si tratta dei lotti numero 2019005460001, 2019005462001 e 2019005465001, che si aggiungono al lotto 2019005461001 segnalato il 6 agosto. Sulle confezioni è indicata la data di scadenza 26/09/2021, mentre quella corretta è 26/09/2019. …

Continua »

Allungare la data di scadenza del latte fresco per ridurre lo spreco alimentare. La proposta di Granarolo che piace al Mipaaft

Woman holding a bottle of milk

La lotta allo spreco alimentare e alle emissioni di biossido di carbonio passa anche dalle date di scadenza, soprattutto quella di prodotti deperibili come il latte fresco e i latticini. Per questo, Granarolo ha dato vita a un piano anti-spreco per allungare la shelf-life dei suoi prodotti, puntando a una riduzione del 10% dei resi. Ma c’è un problema: la …

Continua »

Lo spreco alimentare per ignoranza: la confusione sulla data di scadenza spinge a gettare via cibo ancora commestibile. Lo studio americano

manufacture date and expiry date printed on the bottom of aluminum cans on blue cement table background, Information of for consumer, top view

Lo spreco di cibo deriva anche dalla scarsa conoscenza del vero significato della data di scadenza riportata sulle etichette. Lo dimostra uno studio pubblicato su Waste Management dai ricercatori del Johns Hopkins Centre for a Livable Future di Baltimora, nel quale oltre mille persone di età compresa tra i 18 e i 65 anni sono state interrogate sulle abitudini domestiche e …

Continua »

NaturaSì, richiamata aringa dolce affumicata Naturaqua: indicata la data di scadenza errata

naturaqua aringa dolce affumicata richiamo

NaturaSì ha pubblicato l’avviso di richiamo di due lotti di aringa dolce affumicata Naturaqua perché alcune etichette indicano una data di scadenza errata: 28/11/2019 invece di 28/11/2018. Le confezioni interessate sono quelli con i numeri di lotto L.800487 e L.800601. L’aringa dolce affumicata richiamata è stata prodotta dall’azienda Friul Trota di Pighin Srl nello stabilimento di via Aonedis 10, a San …

Continua »

Istamina oltre i limiti: via dagli scaffali vasetti di alacce sott’olio. Richiamate anche aringhe argentate per scadenza errata

alacce in olio di semi di girasole capricci di franciacorta vasetti

Aggiornamento del 16 marzo 2018:  il Ministero della salute ha pubblicato il richiamo di numerosi altri lotti di alacce in olio di girasole a marchio Capricci di Franciacorta per presenza di istamina oltre i limiti. I prodotti interessati dal nuovo provvedimento sono: Alacce in vasetto di vetro da 580 ml (peso netto 520 g), lotto AB356 con scadenza 05/2019. Alacce …

Continua »

Ortoromi richiama estratto Smile finocchio Insal’arte: data di scadenza errata. Nessun rischio per i consumatori

ortoromi insalarte estratto finocchio smile

Carrefour, Bennet e Tigros hanno diffuso il richiamo di un lotto di estratto al finocchio Smile Insal’arte per un errore di etichettatura: sulle confezioni è riportata la data di scadenza errata 14/04/2020, invece di 14/04/2018. Il prodotto interessato (EAN 8018708956620) è venduto in bottigliette di plastica da 250 ml e fa parte del lotto L.586803003. Anche Unes ha comunicato il richiamo ai …

Continua »