Home / Archivio dei Tag: cambiamento climatico

Archivio dei Tag: cambiamento climatico

La nuova PAC in contrasto con Green Deal e obiettivi sul clima. Ambientalisti in rivolta contro la proposta di Politica agricola comunitaria

Water sprinklers irrigating a field.

Con il Green Deal europeo e la strategia Farm to Fork, l’Europa si era impegnata in una svolta verde per affrontare la sfida della crisi climatica. Eppure queste promesse rischiano già di rimanere lettera morta, sacrificate sull’altare della Politica agricola comunitaria, e degli interessi dei grandi gruppi del settore agroalimentare. La denuncia arriva dalle associazioni ambientaliste come Greenpeace, che bolla …

Continua »

Cambiamento climatico, ci saranno più infezioni da vibrioni con il riscaldamento delle acque marine. Il documento del BfR

ostriche molluschi pesce

Tra le tante conseguenze dell’innalzamento della temperatura terrestre e marina ce n’è una che, in estate, potrebbe diventare particolarmente insidiosa nei prossimi anni: l’aumento del rischio di contrarre un’infezione da vibrioni, batteri come quelli che causano il colera. Si tratta di infezioni subdole, i cui responsabili, che crescono a meraviglia nelle acque tiepide, entrano nell’organismo umano da piccole lesioni della …

Continua »

Cambiamento climatico, caffè Robusta a rischio? È più sensibile alle alte temperature di quanto si pensava, secondo uno studio australiano

caffe

Considerato molto più resistente agli sbalzi termici rispetto alle varietà più pregiate come l’Arabica (Coffea arabica), il caffè Robusta (Coffea canephora) in realtà soffre il caldo, e ha una temperatura di crescita ottimale più bassa di quanto ritenuto finora, al di sopra della quale le rese crollano. Per questo bisognerebbe selezionare e prediligere specie meno sensibili, o comunque tenerne conto, …

Continua »

Agricoltura biologica in evidenza nell’Annuario dei dati ambientali 2019 dell’Ispra. Benefici per biodiversità, riduzione inquinamento e degrado

agricoltura biologica bio verdura

L’Ispra – Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale – ha presentato l’Annuario dei dati ambientali 2019, un documento che fa il punto sullo stato di salute dell’ambiente del nostro paese, confrontando, per la prima volta, la situazione italiana con le tendenze europee delineate nello State of the Environment Report 2020 dell’Agenzia europea dell’ambiente. Tra le venti tematiche analizzate …

Continua »

Cambiamento climatico, inquinamento, biodiversità in calo ed ecosistemi minacciati: il rapporto “Stato dell’Ambiente 2020”

Climate change manifestation poster on an industrial fossil fuel burning

Anche se l’Europa ha fatto progressi nel campo dell’economia circolare, dell’efficienza energetica e del consumo di risorse, se non si cambia rotta in fretta non saremo in grado di rispettare gli obiettivi di sostenibilità ambientale fissati per i prossimi decenni, e di certo non riusciremo a reagire prontamente agli effetti del cambiamento climatico. Lo rivela il rapporto sullo “Stato dell’Ambiente …

Continua »

L’impatto ambientale della carne: cosa fare per ridurlo? La seconda parte dell’articolo di Georgofili.info

Ecco la seconda parte dell’articolo di Mario R. Tredici, professore del Dipartimento di Scienze agrarie, alimentari, ambientali e forestali dell’Università degli Studi di Firenze pubblicato originariamente da Georgofili.info sull’impatto ambientale della produzione di carne e come il settore zootecnico può intervenire. Come mitigare le emissioni del settore agricolo? Importanza della dieta Pratiche agricole più naturali (ad esempio no-tillage, agroforestry, agricoltura …

Continua »

Un miliardo di ostriche per New York: ricreare un ecosistema scomparso contro il cambiamento climatico

ostriche new york

I ragazzi della generazione Greta di New York stanno prendendo parte a un grande progetto per recuperare le acque che circondano la città, con lo scopo di ripristinare gli ecosistemi, vivere in prima persona la biologia e dare vita a un circolo virtuoso che coinvolge anche molti ristoranti: vogliono arrivare a produrre un miliardo di ostriche entro il 2035. Del …

Continua »

Troppo elevato l’impatto della carne sul clima: una riduzione è necessaria. L’intervento di Mario Tredici su Georgofili.info

Homemade poster at ecological protest. A close-up shot of a homemade poster, saying less meat less heat, being held above a crowded street of environmental demonstrators.

Si parla spesso della necessità di ridurre il consumo di carne, sia per la nostra salute che, soprattuto, per ridurre le emissioni di gas a effetto serra e contrastare il cambiamento climatico, a cui il settore zootecnico contribuisce in maniera importante. Di questo parla Mario R. Tredici, professore del Dipartimento di Scienze agrarie, alimentari, ambientali e forestali dell’Università degli Studi …

Continua »

L’allevamento causa il 50% delle emissioni legate alle attività agricole. Come fare a ridurle?

Nel nostro Paese, il 50% delle emissioni di gas a effetto serra legate alle attività agricole sono causate dall’allevamento di bovini, suini e pollame. Tuttavia, la zootecnia può contribuire indirettamente anche a una parte dell’altra metà delle emissioni agricole, che comprendono, per esempio, la combustione delle biomasse (che possono provenire anche dagli allevamenti) e l’uso di fertilizzanti, impieganti in abbondanza …

Continua »

Cala il mercurio nell’ambiente, ma aumenta nel pesce. I ricercatori di Harvard puntano il dito su pesca eccessiva e cambiamento climatico

Big Cod fishes in huge water tank.

Tra il 1995 e il 2010 la concentrazione di mercurio immesso nell’ambiente (principalmente in mare) nell’emisfero nord è scesa del 30%, grazie a leggi e regolamenti sempre più restrittivi. Eppure il pesce che vive in questi mari non sempre ha visto diminuire nell’identica misura la concentrazione del metilmercurio, il derivato inorganico e tossico del mercurio, che si trova nelle sue …

Continua »

Coltivare in terreni salini è possibile. Un progetto europeo studia nuove strategie per combattere gli effetti del cambiamento climatico

campi agricoltura biologica 178131419

L’innalzamento del livello dei mari, si sa, è uno degli effetti del cambiamento climatico. Ma una conseguenza spesso dimenticata è che, salendo, l’acqua del mare si infiltra nei terreni aumentando il livello di salinità. I terreni sempre più salini diventano progressivamente meno adatti all’agricoltura. Un team multidisciplinare di scienziati, esperti e agricoltori che insieme partecipano al progetto SalFar (acronimo di Saline …

Continua »

SOS letami, l’inquinamento da deiezioni animali è fuori controllo: a rischio acque, terra e clima. Una conseguenza dimenticata del consumo di carne

Feeding dairy cows in a farm

Tra le cause più importanti e meno note del cambiamento climatico ce n’è una a cui è urgente porre rimedio: quella delle deiezioni degli animali da allevamento, che stanno avvelenando le acque, la terra e l’atmosfera. A lanciare l’allarme è il Guardian, che riassume la situazione: secondo le ultime stime, se non ci saranno cambiamenti immediati, nel 2030 la quantità …

Continua »

Il Fatto Alimentare sostiene il Fridays For Future. Scendiamo in piazza per manifestare contro i cambiamenti climatici

Il Fatto Alimentare aderisce al Global Strike for Future il prossimo venerdì 15 marzo, contro i cambiamenti climatici causati dall’uomo e dal modello produttivo imposto e il loro impatto sul pianeta. A riportare prepotentemente l’attenzione sul tema è stata una ragazzina svedese, Greta Thunberg, che da mesi ormai e denuncia l’indifferenza dei politici e invita la comunità internazionale ad agire …

Continua »

Carne coltivata e alternative vegetali nel mirino dei grandi investitori, che chiedono ai fast food impegni contro il cambiamento climatico

Scientist holding Petri dish with forcemeat over table, top view

Dopo la mobilitazione del mondo scientifico, diventata evidente in seguito alle recenti iniziative di The Lancet, anche i grandi investitori statunitensi scendono in campo per un cambiamento radicale dell’alimentazione americana e, per estensione, di quella dei Paesi più ricchi. Con un’azione senza precedenti patrocinata dalle fondazioni per la sostenibilità Ceres e FAIRR Initiative, 80 tra i principali investitori del mondo, …

Continua »

Un Trattato internazionale sull’alimentazione per fermare i danni provocati dallo strapotere dell’industria. La proposta di The Lancet

Hamburger junk food

La Commissione sull’obesità della prestigiosa rivista medica The Lancet propone un “Trattato internazionale sui sistemi alimentari”, sul modello delle Convenzioni Onu sul controllo del tabacco e sui cambiamenti climatici. L’obiettivo è limitare l’influenza dei grandi produttori alimentari sulle scelte politiche dei governi e combattere i due aspetti della malnutrizione, obesità e sotto-nutrizione, promuovendo contemporaneamente un’agricoltura sostenibile. Il rapporto della Commissione …

Continua »