;
Home / Archivio dei Tag: bovini

Archivio dei Tag: bovini

Bovini a “emissioni zero” grazie a pascoli alberati. In Brasile si sperimenta l’eucalipto

manzo pascolo emissioni

Il Brasile, con i suoi 200 milioni di capi, è uno dei principali produttori mondiali di carne bovina, e anche una delle principali fonti di gas serra, emessi sia direttamente dagli animali – come il metano – che, indirettamente, dalla continua deforestazione, che libera la CO2 dal suolo e dagli alberi. L’Amazzonia, da sola, rilascia in atmosfera il 6% di tutti …

Continua »

Alghe rosse nei mangimi dei bovini per abbattere le emissioni di metano: l’idea dei ricercatori americani

mucca bovini controlli allevamenti intensivi

Per abbattere le emissioni di metano provenienti dagli allevamenti intensivi c’è una soluzione già disponibile, che unisce diversi aspetti positivi: l’aggiunta di alghe rosse ai foraggi. Oltre a catturare CO2 mentre crescono, le grandi alghe rosse riescono a modificare i processi fermentativi presenti nel rumine senza alterare in alcun modo la crescita dell’animale né il gusto della carne, fanno diminuire …

Continua »

800 bovini per oltre due mesi su una nave, alla fine vengono macellati in Spagna. Stessa fine per altri 1.700?

In Spagna l’Amministrazione Generale dello Stato ha iniziato sabato 7 marzo, nel porto di Cartagena, la soppressione di oltre 800 bovini trasportati dalla nave Karim Allah. Le carcasse degli animali sono stati smaltiti in modo igienico e sicuro e in nessun caso né la carne né altri sottoprodotti derivati ​​potranno raggiungere la catena alimentare. La storia della nave Karim Allah, …

Continua »

Bovini al macello, criticità e possibili soluzioni secondo Efsa. Si conclude la rassegna di valutazioni sul benessere animale

allevamento bovini manzo iStock_000048833802_Small

Come previsto, l’Efsa ha reso noto il suo parere sul benessere dei bovini al momento della macellazione sulla base delle più recenti evidenze scientifiche. Un documento che, accanto alle precedenti pubblicazioni su pollame, conigli e suini, conclude la serie di valutazioni sulle condizioni degli animali in allevamento e al macello, effettuate con lo scopo di individuare criticità, la loro origine e …

Continua »

Crolla il mercato del pellame bovino e si aggravano i costi per allevatori, macelli e consumatori

mucca, bovino , vacca

Buona parte del settore collegato alla carne bovina non ha registrato crisi durante i mesi dell’epidemia da Covid-19, a eccezione della commercializzazione delle pelli che ha registrato un calo di richieste notevole dall’ambito automobilistico e dal settore della pelletteria. L’Organizzazione Interprofessionale della carne bovina (OI Intercarneitalia), ha scritto alla ministra Teresa Bellanova per chiedere un intervento urgente, a sostegno della …

Continua »

Usa, un allevamento con oltre 100.000 animali è la probabile causa dell’epidemia di E. coli legata alla lattuga romana. Le indagini della FDA

animali manzo vacca allevamento

È probabile che l’epidemia di Escherichia coli (E. coli) legata alla lattuga romana, che nei mesi scorsi ha colpito gli Stati Uniti e in misura minore il Canada, sia stata causata dalla diffusione sul terreno e nelle acque di un canale della polvere di un allevamento intensivo di bovini in Arizona. Lo ha comunicato la Food and Drug Administration (FDA), sottolineando come …

Continua »

Benessere dei bovini da latte: impossibile avere un quadro europeo. Rapporto della Commissione sulle carenze e possibili soluzioni

white cows eating silage

È difficile tracciare un quadro chiaro sulla situazione del benessere dei bovini da latte nell’Unione europea, perché gli Stati membri non raccolgono in modo sistematico i dati provenienti dalle aziende agricole. Nonostante i diversi operatori del settore siano attenti alla longevità, alla presenza di mastite, all’incidenza delle malattie riproduttive e alla zoppia, l’unico fattore  monitorato dalle autorità nazionali è quello …

Continua »

La carne contaminata causa il 40% di tutte le malattie di origine batterica alimentare negli Usa. Le nuove strategie integrate del Pew Charitable Trusts

carne macellazione

Negli Stati Uniti, la carne contaminata proveniente dagli allevamenti di bovini, suini e pollame, provoca ogni anno circa due milioni di ammalati, corrispondenti a circa il 40% di tutte le malattie di origine batterica alimentare. Il costo annuale delle malattie attribuibili a questi alimenti – in termini di costi medici diretti, produttività e perdita di reddito – è stato stimato …

Continua »

Il maiale ai primi posti: negli USA gli allevamenti di suini spopolano a discapito di mucche e vitelli. E in Italia? L’infografica di Valori

carne suina maiale

Bovini, suini, polli e ovini: quale di questi allevamenti ha il primato? Alla domanda ha risposto un articolo sul numero di dicembre-gennaio della rivista Valori, soprattutto per quanto riguarda il mercato statunitense. L’idea che negli USA gli allevamenti con il numero di capi più abbondante siano quelli di bovini è un mito del nostro immaginario collettivo che da tempo non …

Continua »

Trattamenti illeciti negli allevamenti bovini: i metodi analitici sono inefficaci. Un nuovo sistema istopatologico dell’IZSVe potrebbe attenuare il problema

sostanze vietate allevamento bovini anabolizzanti

I metodi analitici ufficiali per individuare il trattamento illecito negli allevamenti dei bovini da carne con sostanze vietate per aumentare la massa muscolare sono inefficaci ed è un problema conosciuto dagli operatori del settore. Nonostante questa grossa lacuna, ogni anno i report ufficiali sembrano sostenere che il settore sia esente da furberie, poiché il 99,5% delle analisi dà esito negativo. …

Continua »

Clonazione animale: il Parlamento europeo chiede divieti più forti. Approvata una relazione che modifica la direttiva della Commissione Ue

Genetic engineering

Il Parlamento europeo ha votato sulla proposta di direttiva della Commissione europea sulla clonazione animale, chiedendone un rafforzamento. Attualmente la clonazione non è utilizzata a fini di allevamento nell’Unione europea ma lo è in altri paesi come gli Usa, il Canada, l’Argentina, il Brasile e l’Australia. La proposta della Commissione intende vietare la clonazione a fini agricoli “temporaneamente” ma gli …

Continua »

Nas sequestrano a Cremona grosso quantitativo di farmaci illegali per incrementare la produzione di latte e altri medicinali vietati

Ieri 3 settembre il personale Nas di Cremona ha tratto in arresto un ex agente di commercio del settore zootecnico, nell’ambito dell’operazione chiamata ” Via lattea” destinata a interrompere un traffico di farmaci veterinari illeciti da somministrare alle mucche per aumentare la produzione di latte. L’operazione  è scattata in seguito alle perquisizioni eseguite il 24 ottobre 2014 e il  17 marzo …

Continua »

Mucca pazza: il morbo è ormai sotto controllo: in Italia tornano in cucina il budello e l’intestino bovino

mucca bovini controlli allevamenti intensivi

I veterinari, i produttori di carne e tutte le persone che, a vario titolo, sono state coinvolte, per un lungo periodo, nella vicenda della mucca pazza possono finalmente tirare un sospiro di sollievo.  Il Ministero della Salute ha deciso il 17 marzo  2015 (*) di modificare la lista dei  Materiali Specifici a Rischio o MSR, cioè dei materiali ricavati dalla macellazione …

Continua »

Sospetti di trattamenti vietati sull’11% della carne italiana, il Ministero della salute risponde ad un’interrogazione presentata dal M5S

mucca bovini controlli allevamenti intensivi

Il ministero della salute ha pubblicato i risultati relativi ai controlli sulla carne bovina in Italia. I dati sembrano rassicuranti (solo lo 0,11% delle analisi ha dato risulta negativi) ma, come abbiamo scritto qualche giorno fa, rimangono forti dubbi sui metodi di valutazione. Il Sottosegretario alla Salute Vito De Filippo ha risposto il 30 giugno a un’interrogazione presentata dal M5S …

Continua »

Gli ormoni per la crescita dei bovini utilizzati negli Stati Uniti mettono a rischio gli ecosistemi. Troppe sostanze tossiche finiscono in fiumi e torrenti

Gli ormoni per favorire la crescita dei bovini, utilizzati negli allevamenti di alcuni paesi come gli Stati Uniti ma vietati in Europa, hanno un impatto ambientale negativo per i fiumi e i pesci. Queste sostanze tendono a concentrarsi e a persistere nell’ambiente per lunghi periodi. Lo ha rilevato uno studio condotto da ricercatori delle Università dell’Indiana, Iowa e Washington, pubblicato …

Continua »