Home / Archivio dei Tag: a bon entendeur

Archivio dei Tag: a bon entendeur

Miele, nessuna traccia di pesticidi nel test svizzero di À Bon Entendeur su 18 marche. Ma il prezzo cambia in base all’origine

test miele a bon entendeur

La possibile presenza di pesticidi nel cibo è fonte di grande preoccupazione per molti consumatori. E questo timore non risparmia di certo il miele, considerando che le api raccolgono tanto il nettare nei fiori spontanei di un parco, quanto in quelli di una coltura intensiva. Per cercare di capire quanto questa paura sia fondata, i giornalisti del programma svizzero À …

Continua »

Tappi di sughero o a vite per il vino bianco? Secondo il test di À Bon Entendeur vince il metallo. Tutte le strategie per combattere il “sentore di tappo”

Tappi vino bianco a bon entendeur

Nell’eterna lotta dei produttori di vino al “sentore di tappo”, sono sempre di più quelli che decidono di sostituire il tradizionale sughero con il tappo a vite. Si stima che il 65% dei vini francesi sia venduto in bottiglie con tappo metallico. Si tratta soprattutto di vini bianchi e rossi destinati a essere consumati in breve tempo. Ma l’alternativa è …

Continua »

Lasagne pronte, poca carne e spesso meno del dichiarato. Il test della trasmissione svizzera À Bon Entendeur

lasagne

La trasmissione À Bon Entendeur della rete televisiva svizzera RTS ha effettuato un test su dieci marche di lasagne pronte da cuocere, per verificare se la carne indicata in etichetta corrisponde a quella che si trova nel piatto. Il  dato generale è che la quantità di carne varia dal 7 a 13%, ad eccezione delle lasagne Thiriet, dove si raggiunge il 25% …

Continua »

Glifosato: tracce nella pasta e nei cereali per la colazione, ma in quantità decisamente ridotte. Il test della trasmissione svizzera À Bon Entendeur

La trasmissione svizzera francese À Bon Entendeur, in onda sull’emittente RTS, torna sull’argomento glifosato, l’erbicida al centro delle polemiche perché ritenuto un probabile cancerogeno dallo Iarc. Già nel 2015 i giornalisti elvetici avevano analizzato le urine di 40 volontari, trovando tracce dell’erbicida nel 35,7% dei campioni. A distanza di due anni a finire in laboratorio sono 16 prodotti alimentari consumati …

Continua »

Latte in polvere per neonati: ancora troppi contaminanti. Superati i limiti di sicurezza. Il test di Altroconsumo boccia 10 prodotti su 13. Coop il migliore

latte in polvere formula biberon

Altroconsumo ha realizzato una nuova inchiesta sulla contaminazione da 3-MCPD (3-monocloropropandiolo) e GE (glicidil-esteri) nel latte in polvere e anche questa volta i risultati non sono molto incoraggianti.  I risultati del test di Altroconsumo di luglio avevano rilevato livelli di contaminanti 3-MCPD 10 volte superiori al limite tollerabile stabilito da Efsa (0,8 microgrammi/kg di peso corporeo). Dopo le contestazioni sul …

Continua »

Latte in polvere per neonati: troppi contaminanti cancerogeni. La denuncia della trasmissione svizzera À Bon Entendeur. Firma la petizione

La trasmissione televisiva svizzera À Bon Entendeur ha fatto analizzare alcuni prodotti, alla ricerca dei contaminati cancerogeni 3-MCPD ed esteri di glicidolo (GE), che si formano durante la raffinazione di tutti gli oli vegetali, ma in quantità maggiori nell’olio di palma. In assenza i disposizioni legislative ad hoc, l’Autorità per la sicurezza alimentare europea (Efsa) ha proposto per il 3-MCPD un livello tollerabile …

Continua »

Il nuovo segreto della Nutella è l’olio di palma super mitigato con pochi contaminanti cancerogeni. Perplessità sui problemi ambientali

Aggiornamento del 28 ottobre 2016: Dopo il convegno organizzata da Ferrero che si è tenuto oggi a Milano “Olio di palma: una scelta responsabile, basata sulla scienza”. Leggi l’articolo: “La Ferrero difende l’olio di palma di Nutella, sostenuta dal vice ministro dell’agricoltura. Il problema dell’olio tropicale però esiste ed è serio dice Greenpeace”. Mulino Bianco, Colussi, Pavesi, Misura, … e anche le …

Continua »

Test spaghetti: nel duello tra Barilla e De Cecco proposto alla tv svizzera l’azienda di Parma finisce in fondo alla classifica

Test spaghetti alla  trasmissione  televisiva svizzera “A bon entendeur” per valutare la tenuta in cottura, la tenacia e la qualità  della pasta italiana.  La prova di degustazione è stata affidata a due gestori di ristoranti, un giornalista specializzato e una conduttrice televisiva di programmi gastronomici autore di un libro sulla pasta. Le prove hanno interessato 9 marche di spaghetti venduti …

Continua »

Test sulla mozzarella di bufala Campana Dop realizzato dalla tv svizzera. Risultato incoraggiante ma non entusiasmante

Il programma televisivo svizzero A bon entendeur ha realizzato un test comparativo su sei mozzarelle di bufala comprate nei supermercati locali. Si tratta di Mozzarella di bufala Campana Dop, ovvero del migliore prodotto presente sul mercato. La prova è stata fatta presso un ristorante italiano di Losanna, da quattro assaggiatori che hanno esaminato i campioni presentati singolarmente e in modo …

Continua »

Test sulla mozzarella vaccina realizzato in Svizzera dalla trasmissione televisiva “A bon entendeur”. L’esito non è entusiasmante

La trasmissione televisiva svizzera A bon entendeur ha realizzato un test comparativo di degustazione su sei mozzarelle italiane di latte vaccino comprate nei supermercati locali. La prova è stata effettuata presso un ristorante italiano di Losanna, da quattro assaggiatori che hanno esaminato i vari campioni presentati singolarmente in modo anonimo. Nel corso della valutazione gli esperti hanno espresso un giudizio …

Continua »

Test olio extra vergine alla tv svizzera: bene gli italiani ma male Carapelli

La trasmissione televisiva svizzera “À bon entendeur” in onda su TSR ha realizzato un test comparativo su 11 bottiglie di olio extravergine di oliva, selezionate tra quelle vendute nei supermercati. Nove marche riportano sull’etichetta il bollino Dop (Denominazione origine protetta), mentre le altre non sono DOP e non precisano l’origine delle olive. Buona parte degli oli esaminati è di origine italiana …

Continua »