Home / Tecnologia e Test / Lasagne pronte, poca carne e spesso meno del dichiarato. Il test della trasmissione svizzera À Bon Entendeur

Lasagne pronte, poca carne e spesso meno del dichiarato. Il test della trasmissione svizzera À Bon Entendeur

Lasagna with BeefLa trasmissione À Bon Entendeur della rete televisiva svizzera RTS ha effettuato un test su dieci marche di lasagne pronte da cuocere, per verificare se la carne indicata in etichetta corrisponde a quella che si trova nel piatto. Il  dato generale è che la quantità di carne varia dal 7 a 13%, ad eccezione delle lasagne Thiriet, dove si raggiunge il 25% (questa particolarità è riportata sulla confezione, dove compare la dicitura “ricche di carne”). Dopo questa premessa di ordine generale, si è notato che in sette casi su dieci il quantitativo è inferiore rispetto al dichiarato, mentre i valori di Findus, Thiriet e Betty Bossi sono corretti, anzi superiori.

Per altre tre marche la carne  risulta la metà o anche meno di quella dichiarata, mentre in quattro casi la differenza oscilla dal 20 al 30% rispetto a quanto indicato in etichetta. L’altro elemento che emerge è l’assenza di correlazione tra il prezzo di vendita e la quantità di carne, visto che le due marche vendute a meno (4 €/kg) hanno una percentuale variabile dall’8 all’11,6%, mentre quella più cara venduta a circa   12 €/kg ne ha il 9,7%.

© Riproduzione riservata

* Con Carta di credito (attraverso PayPal). Clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264
indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare 2018. Clicca qui

  Beniamino Bonardi

Beniamino Bonardi

Guarda qui

test miele a bon entendeur

Miele, nessuna traccia di pesticidi nel test svizzero di À Bon Entendeur su 18 marche. Ma il prezzo cambia in base all’origine

La possibile presenza di pesticidi nel cibo è fonte di grande preoccupazione per molti consumatori. …